Come sospendere e riattivare una polizza rc auto o rc moto

Arriva la bella stagione, e con essa anche la voglia di tirare fuori dal garage la nostra moto per scorrazzare all’aperto, o la nostra cabriolet per raggiungere qualche bella località di mare. Assicurare più di un veicolo, – uno dei quali rimane inutilizzato per gran parte dell’anno – potrebbe risultare però assai costoso e decisamente antieconomico. La soluzione perfetta e che consente il maggior risparmio è quella di stipulare una RC auto o RC moto sospendibile  (ad esempio Stop&Go di Genertel)

Una soluzione per il risparmio

A differenza delle polizze annuali, l’assicurazione sospendibile può essere disattivata riguardo alle moto per un periodo minimo di 30 giorni e per un massimo di 12 mesi, mentre per le auto la sospensione deve avere una durata di almeno di 3 mesi fino ad un massimo di un anno. L’aspetto positivo dell’optare per una assicurazione sospendibile è il fatto che il premio assicurativo viene congelato per il periodo prescelto, in buona sostanza: non è dovuto.

A seconda della compagnia, la  RC moto possono anche essere sospese più volte senza alcun costo di riattivazione: il risparmio derivante dal congelamento della polizza inoltre, può essere utilizzato per coprire le mensilità riattivate. L’assicurazione sospendibile va distinta dalla “temporanea”, che si caratterizza per l’essere una polizza non-sospendibile stipulata specificamente per brevi periodi e per determinate esigenze (di solito le assicurazioni temporanee possono essere stipulate per un minimo di 5 giorni ed un massimo di 6 mesi; l‘assicurazione temporanea chilometrica ad esempio, permette di pagare un premio ridotto purché non si superi una determinata soglia chilometrica).

Attenzione: alcuni veicoli sono esclusi dalla possibilità di sospendere la relativa polizza: si tratta dei veicoli che versano in condizione di irregolarità assicurativa, di quelli in finanziamento o in leasing dei veicoli rubati.

Come sospendere e riattivare la polizza

La procedura di sospensione è molto semplice: deve essere inviata alla propria compagnia assicurativa una raccomandata con ricevuta di ritorno contenente la vostra richiesta, il nome del contraente, il numero di polizza, la targa dell’auto (o della moto). In seguito riceverete una convocazione in agenzia per la restituzione del tagliando assicurativo,oppure, se si tratta di una polizza stipulata online, sarà richiesto l’invio in originale del contrassegno assicurativo e la procedura di sospensione potrà essere iniziata e gestita direttamente dall’area dedicata del sito.

Se la polizza viene riattivata entro un anno dalla sospensione non si perde la classe di merito acquisita, al contrario, qualora ciò non avvenga, il contratto si risolverà automaticamente con conseguente perdita della classe di merito acquisita.Naturalmente, una volta sospesa la polizza il veicolo non deve circolare: la sospensione viene infatti equiparata alla mancanza totale di copertura assicurativa. D’altra parte, è possibile associare alla sospensione la sola polizza furto-incendio, con la quale potrete tutelare la vostra auto o la vostra moto anche se ferma in garage.

Confronta preventivi RC moto

Commenti Facebook: