Cenni di ripresa del mercato immobiliare, grazie ai mutui

La ripresa del mercato della casa non può certo dirsi robusta, ma c’è. Ci sono segnali inequivocabili che vanno in questa direzione e che fanno presagire di essere usciti dal tunnel della crisi, sebbene ci sia ancora una certa fragilità nel settore.

Il basso costo dei mutui favorisce la ripresa del mercato immobiliare
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

I mutui sono ai minimi storici e ottenere un finanziamento è più semplice e meno costoso che mai e questo elemento ha favorito la ripresa del mercato immobiliare, che già lo scorso anno ha fatto registrare un incremento delle compravendite pari al 3,6% rispetto al 2013.

Non c’è dubbio che la crescita dei mutui abbia trascinato anche il mercato della casa, dato che sono inesorabilmente legati. Va anche considerato però che nell’incremento della domanda dei mutui la parte più consistente è rappresentata dalle surroghe, ossia della sostituzione del vecchio mutuo con un nuovo contratto stipulato a condizioni più vantaggiose. Infatti, con la riduzione dei tassi di interesse a livello europeo (BCE) e la riduzione degli spread praticati dalle singole banche, è stata innescata una corsa al mutuo più vantaggioso, che ha visto la prevalenza della scelta del mutuo a tasso variabile, sebbene si sia registrata una ripresa di quello a tasso fisso.
Scopri il mutuo più vantaggioso!
Ma surroghe a parte, il mercato del credito ha comunque ricevuto una scossa e anche l’erogazione di nuovi finanziamenti segna un saldo positivo.

L’inizio della ripresa del mercato immobiliare sarebbe testimoniato anche dall’arresto della caduta dei prezzi degli immobili. I prezzi stanno sì diminuendo, ma in maniera molto contenuta rispetto agli anni scorsi.

Commenti Facebook: