Candy Crush verso la quotazione in Borsa

Il successo di Candy Crush, una delle app ludiche più scaricate al mondo, non sembra avere confini. Ne consegue che i produttori di questo boom mobile stanno ben pensando di quotare la propria società (King) sui listini del mercato regolamentato newyorkese, con l’obiettivo di raccogliere 500 milioni di dollari.

La King Digital Entertainment sbarca in Borsa guidata da un italiano
La King Digital Entertainment sbarca in Borsa guidata da un italiano

I numeri di Candy Crush fanno d’altronde paura, e celano nuovi progetti che potrebbero aver bisogno di una corposa patrimonializzazione. Lanciata nel 2009, oggi l’app si basa su un business model che prevede la gratuità del videogame, e micropagamenti da 89 centesimi di euro. Man mano che si procede con il gioco la difficoltà aumenta, e per avere aiuti ad andare avanti con i livelli spesso si “cede” alla tentazione di acquistare bonus via internet.

Scopri migliori offerte internet mobile »

Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Negli soli Stati Uniti il gioco genera un fatturato giornaliero che sfiora gli 800 mila dollari, e nel solo ultimo anno l’app è stata decisiva per condurre l’utile di King da 8 milioni di dollari a 567 milioni di dollari (il fatturato è invece pari a 1,88 miliardi di dollari).

Insomma, King vuole pensare ancora più in grande, e si appresta a varare il proprio sbarco in Borsa.

Commenti Facebook: