Boom rinnovabili: più rischi per il sistema elettrico nazionale

Il boom delle rinnovabili in Italia, inteso come crescita disordinata, può condurre ad un maggior rischio per la sicurezza del sistema elettrico, viste le caratteristiche di non programmabilità e di dispersione sul territorio di queste fonti energetiche. Così l’ha affermato il presidente dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, Guido Bortoni, durante la prenotazione della Relazione Annuale al Parlamento.

energia elettrica da fonti rinnovabili in italia
La produzione di energia elettrica da fonte rinnovabili è aumentata del 17%. Ma quali sono i rischi?

Nel 2013 la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabili è aumentata del 17%. I costi dell’incentivazione delle fonti rinnovabili sono stati pari a 10,7 miliardi di euro, dei quali circa 10 miliardi sono stati finanziati direttamente dalle famiglie italiane, attraverso la componente A3 della bolletta luce. Per quest’anno, le stime parlano di 12,5 miliardi di euro, di cui circa 12 coperti dalle famiglie.

Gli impianti termoelettrici dei 6 principali operatori hanno assicurato una capacità di generazione per almeno il 50% delle ore, pari all’81% della relativa capacità installata contro il 91% del 2012.

Una quota di “circa il 30% della produzione nazionale” di energia elettrica è fornita dalle rinnovabili; il cambiamento del mix produttivo “ha inciso sensibilmente”, secondo Bortoni, su dispacciamento, sviluppo e gestione delle reti, con rischi “di nuove inefficienze e di possibili criticità per la stessa sicurezza del sistema”.

Il presidente dell’AEEG ha sottolineato, inoltre, che “il nostro parco di generazione ha cambiato radicalmente struttura, con una quota di fonti rinnovabili che, in termini di potenza installata, al termine del 2013 ha superato il 37% del totale”.

Per maggiori informazioni sulla Relazione Annuale dell’Autorità presentata in questi giorni, rimandiamo al nostro articolo: Prezzi energia troppo alti: bonus, bolletta 2.0 e confronto di tariffe per ridurli.
Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: