Assicurazione auto scesa a 439 Euro nel 2016

Buone notizie per gli automobilisti: il 2016 segna prezzi assicurazione auto in discesa. L’Ivass ha pubblicato online il bollettino statistico con le informazioni dell’indagine IPER sull’andamento delle tariffe Rca. L’esito dello studio è positivo per gli assicurati di tutta Italia e il 10% paga addirittura meno di 247 Euro.

Il 90 per cento degli assicurati paga meno di 679 Euro per Rca

Assicurazione auto a 439 Euro. Sarà vero? Il dato è stato estrapolato dal bollettino statistico Ivass contenente l’indagine IPER sull’andamento delle tariffe Rca in Italia e riguarda il premio medio come rilevato dai contratti stipulati o rinnovati nel quarto trimestre del 2015. Le buone notizie riguardano tutti gli assicurati, da Nord a Sud dello Stivale, che nel 2016 possono approfittare di assicurazioni vantaggiose a portata di ogni tasca.

Tariffe Rca 2016: il costo assicurazione auto diminuisce

I dati riportati non mentono e riguardano il costo effettivo delle assicurazioni nel quarto trimestre 2015, ovvero pochi mesi fa. L’informazione più significativa è l’ultima tariffa media rilevata a livello nazionale, che si attesta a 439 Euro. Nel dettaglio, la variazione del prezzo medio/mediano su base trimestrale nel quarto trimestre 2015 è pari a -2,9/-2,7%, mentre quella su base annua è pari a a -7,6/-7,3%. La garanzia di assicurazione auto è diventata più economica, fermo restando il divario fra tariffe praticate al Nord e al Sud. Secondo l’Ivass il 50% degli assicurati paga più di 397 Euro, il 90% meno di 679 e il 10% meno di 247 Euro.

Per calcolare il prezzo migliore utilizza il comparatore di SosTariffe.it.
Confronta preventivi RC auto
Il 2015 è stato un anno fortunato per gli automobilisti, perché stando alla statistica,  il prezzo medio è diminuito consentendo il ribasso delle tariffe. La diminuzione del costo assicurazione auto si è concentrata fra il terzo e il quarto trimestre 2015: rispetto a luglio agosto e settembre infatti, i mesi di ottobre novembre e dicembre hanno segnato un calo sul prezzo medio del -2,9% e mediano del -2,7%. I dati sottolineano anche come il divario persistente fra costo Rca in diverse Regioni si è assottigliato rendendo i contratti meno onerosi. Gli assicurati del Meridione in particolare, pur pagando i premi più elevati, hanno giovato degli sconti maggiori.
assicurazione auto scesa a 439 Euro nel 2016
In alcune province i prezzi rimangono alti (Firenze, Massa-Carrara, PistoiaPrato, Crotone, Vibo Valentia, Reggio di Calabria, TarantoNapoli e Caserta). A Napoli ad esempio, il costo medio per assicurazione auto si attesta a 675 Euro, mentre a Prato e Caserta rispettivamente a 621 e 595 Euro. In questi casi è possibile risparmiare e trovare promozioni per privati, imprese e famiglie grazie al confronto compagnie Rc auto online.

Nel 2016 si risparmia con la scatola nera

Da qualche tempo si parla di sconti assicurazione auto con scatola nera. Già diverse compagnie applicano tagli Rca a chi decide di installare il famoso dispositivo anti-frode, ma nel 2016 gli automobilisti che hanno acquistato una vera assicurazione satellitare sono aumentati. Oggi la black box è presente nel 15,8% dei contratti stipulati nel quarto trimestre del 2015 ed è particolarmente diffusa nelle province in cui il costo delle assicurazioni è più alto. Riprendendo l’elenco delle aree in cui l’Rca è più costosa infatti i dati si incrociano: le scatole nere sono predilette dagli automobilisti residenti a Caserta, Napoli, Salerno, Catania e Reggio Calabria.

Nei contratti con scatola nera è presenta una clausola di riduzione del premio, grazie alla quale gli assicurati ricevono il famoso sconto assicurazione auto. Come dimostra l’indagine IPER il trend è in continua crescita e omogeneo sul territorio: la massima concentrazione è nel Meridione, segue il Centro-Italia, il Nord-Ovest e la Sardegna in cui si ha una diffusione media e, infine, il Nord-Est con percentuali inferiori al 10%.
Confronta preventivi RC moto

Commenti Facebook: