Arriva il primo Samsung Galaxy S4 LTE Advanced

Con un annuncio a sorpresa, che ha galvanizzato parecchi simpatizzanti del colosso coreano, Samsung ha ufficialmente confermato che a breve verrà introdotto sul mercato un nuovo modello di Galaxy S4, denominato “LTE Advanced”; si tratta del primo smartphone al mondo a sfruttare questa nuova tecnologia, anch’essa di nuovissima fattura.

A differenza del 4G, “limitato” a diverse decine di mega di velocità sia in download che in upload, l’LTE Advanced consente di poter navigare fino ad 1 Gbit/s in download e 500 Mbit/s in upload. In pratica a questa velocità si può scaricare un film in bluray, quindi in alta definizione, praticamente in circa un minuto di tempo, un record incredibile che ovviamente potrà essere raggiunto soltanto con un adeguato sviluppo di questa nuova tecnologia.

Samsung ha giocato d’anticipo, e lancerà sul mercato coreano e statunitense questa nuova versione del suo modello di punta S4, con un prezzo leggermente superiore all’S4 Standard. Il nuovo smartphone sarà basato su un chip Qualcomm denominato “Snapdragon”, le cui caratteristiche sono attualmente sconosciute.

Staremo a vedere quindi quali saranno le nuove features del dispositivo di casa Samsung; il colosso ha già iniziato a trattare con gli operatori mobili, per il rilascio del prodotto con gli ormai noti sistemi di abbonamento nei paesi sopra indicati.

Quando lo vedremo in Italia? Non essendo supportata da nessun operatore la tecnologia LTE Advanced, probabilmente passerà parecchio tempo prima di vedere in circolazione questo dispositivo; più concretamente, già saranno stati pubblicati altri modelli superiori, visto che passeranno anni prima dello sviluppo della più tecnologica forma di LTE, pertanto è quasi sicuro che non lo vedremo mai, nel nostro paese, questo gioiello tecnologico di ultima generazione.

Confronta le offerte per Galaxy S4

E’ comunque già possibile acquistare il nuovo Galaxy S4 tradizionale; correte sul nostro comparatore e scegliete la migliore offerta secondo le vostre necessità ed esigenze.

Commenti Facebook: