Apple FaceTime su reti cellulari, la scelta degli operatori italiani

L’aggiornamento gratuito iOS 6 per iPhone, iPad e iPod touch introduce, tra le oltre 200 nuove funzioni, il supporto per FaceTime su reti cellulari. Gli utenti di iPhone 4S, iPhone 5 e iPad di terza generazione possono ora eseguire videochiamate FaceTime anche su reti 3G. In precedenza, videochiamare attraverso FaceTime era possibile soltanto su reti Wi-Fi. Non è possibile effettuare videochiamate FaceTime su reti 3G attraverso iPhone 4, iPhone 3GS e iPad 2.

Confronta tariffe cellulari con iPhone

Spiega Apple che il funzionamento di FaceTime su reti cellulari dipende dall’operatore di riferimento, che potrebbe applicare costi aggiuntivi per il traffico dati. Negli Stati Uniti d’America, per esempio, AT&T ha deciso di non includere il traffico dati generato dall’uso di FaceTime su reti cellulari nei pacchetti sottoscritti dai clienti. Questi sono dunque costretti a impegnare cifre aggiuntive se intendono impiegare FaceTime anche su reti cellulari.

 

TIM, Vodafone e Tre Italia sembrano invece intenzionate a percorrere una strada differente. Tre ha reso noto che i propri clienti potranno videochiamare tramite FaceTime su reti 3G senza costi aggiuntivi. Vodafone ha comunicato che l’utilizzo di FaceTime su reti cellulari sarà incluso nei pacchetti Vodafone Smart 100+, Vodafone Smart 200+ e Vodafone Smart+ Abbonamento. Meno dettagliata la scelta di TIM. Il braccio mobile di Telecom Italia si è limitato a comunicare che FaceTime su reti 3G potrà essere fruito senza costi aggiuntivi in seno ad alcuni piani tariffari.

 

Wind non figura fra i partner Apple coinvolti nella distribuzione commerciale di iPhone 5. L’operatore, tuttavia, ha assicurato che FaceTime su reti 3G potrà essere utilizzato senza costi aggiuntivi in seno alle offerte sottoscritte per l’accesso a Internet e la navigazione online tramite iPhone e iPad.

Commenti Facebook: