Apple e Microsoft insieme contro Flash

Dopo la risposta di Adobe, contro la lettera aperta di Steve Jobs, nella quale Narayen ha dichiarato che Apple si sente minacciata dalle tecnologie multi-piattaforma di Adobe arriva anche la condanna di Microsoft.

L’agenzia Reuters rivela che anche Redmond accusa duramente Flash per i problemi di sicurezza e affidabilità oltre alle deludenti prestazioni sui sistemi Microsoft (sia Windows che Internet Explorer).

microsoft-contro-adobe

Nonostante Flash permetta di creare applicazioni multipiattaforma e sia alla base dei contenuti multimediali video online anche Microsoft si scaglia duramente contro Adobe: proprio con Internet Explorer Microsoft vuole evitare i problemi dei software di navigazione precedenti puntando molto sull’HTML 5.

Anche se Microsoft ha un rapporto privilegiato con Adobe in quanto detiene oltre il 90% di market share sui sistemi operativi, è necessario trovare uno standard oltre a flash più leggero e performante che si adatti meglio anche ai nuovi dispositivi mobili che stanno emergendo.

Microsoft dunque insieme ad Apple nella battaglia contro Adobe per accaparrarsi i linguaggi e i sistemi sul nuovo business miliardario mobile che è in grande ascesa.

posta di Adobe, contro la lettera aperta di Steve Jobs, nella quale Narayen ha dichiarato che Apple si sente minacciata dalle tecnologie multi-piattaforma di Adobe arriva anche la condanna di Microsoft.

L’agenzia Reuters rivela che anche Redmond accusa duramente Flash per i problemi di sicurezza e affidabilità oltre alle deludenti prestazioni sui sistemi Microsoft (sia Windows che Internet Explorer).

microsoft-contro-adobe

Nonostante Flash permetta di creare applicazioni multipiattaforma e sia alla base dei contenuti multimediali video online anche Microsoft si scaglia duramente contro Adobe: proprio con Internet Explorer Microsoft vuole evitare i problemi dei software di navigazione precedenti puntando molto sull’HTML 5.

Anche se Microsoft ha un rapporto privilegiato con Adobe in quanto detiene oltre il 90% di market share sui sistemi operativi, è necessario trovare uno standard oltre a flash più leggero e performante che si adatti meglio anche ai nuovi dispositivi mobili che stanno emergendo.

Microsoft dunque insieme ad Apple nella battaglia contro Adobe per accaparrarsi i linguaggi e i sistemi sul nuovo business miliardario mobile che è in grande ascesa.

Commenti Facebook: