Apple e Comcast insieme per dare una svolta allo streaming tv

Apple si dice sia da molto tempo sulle tracce di Comcast, sì, un grande dell’hit-tech che segue come un’ombra un altro baluardo, delle telecomunicazioni però. A Cupertino pare abbiano dato anche libero sfogo ad una delle tante passioni dei discepoli di Steve Jobs: lo streaming televisivo. Inutile negarlo, lo streaming tv è comunque da tempo terra di conquista da parte di grandi aziende del digitale e delle telecomunicazioni, un terreno fertile per un nuovo grande business, la tv online.

Comcast e Apple insieme?

Apple tratta con Comcast per un motivo preciso, molto preciso: creare un decoder apposito per dare l’opportunità agli utenti di vedere la tv in streaming su internet senza incorrere in fastidiose interruzioni e malfunzionamenti. Un apparato dunque che riesca a sopperire la comunque non perfetta fruizione dei programmi da parte di coloro che vedono la tv online. La partnership fra queste due grandi aziende (Comcast è una delle grandi negli States per quanto riguarda la connettività e alcune soluzioni per il Web) andrebbe ad intaccare la chiavetta tv di Amazon e Google Chromecast, le due soluzioni contemporanee più convincenti per quanto riguarda la tv in streaming.

L’ostacolo maggiore per un’intesa del genere sembra comunque ruotare attorno al controllo dei consumatori, dei loro dati e dei loro pagamenti: Apple vorrebbe che l’accesso avvenisse tramite i suoi servizi, incassando una percentuale delle entrate per mezzo degli abbonamenti. La mossa di Apple è ovviamente il preludio di quella che sarà la Apple Tv, anche se tutto quanto detto riguarderà in principal modo il mercato USA, in Italia e in Europa infatti Comcast non è una realtà così operativa da giustificare una manovra aziendale di questa portata.

Confronta Offerte Iphone

Commenti Facebook: