3 Italia, licenziamenti per 450 dipendenti

Vincenzo Novari, l’amministratore di 3 Italia, attraverso una lettera inviata ai propri dipendenti ha annunciato il taglio di 450 unità lavorative all’interno di H3G Italia.
Il taglio riguarderà tutti i livelli, da quello impiegatizio a quello dirigenziale, saranno tuttavia esclusi da tale intervento sia la direzione tecnica, sia i call center.

Le motivazioni che hanno spinto Novari a prendere questa decisione sono da imputare alla “realtà del mercato, ma soprattutto il decreto Bersani e, di recente, le ultime decisioni in materia di terminazione da parte dell’Autorità di Garanzia del Mercato delle Telecomunicazioni hanno inferto alla nostra Azienda colpi durissimi”, scrive l’amministratore delegato.

Secondo quanto comunicato da Novari, nel periodo 2007-2012, saranno circa 800 i milioni di perdite direttamente o indirettamente per effetto del decreto Bersani. Sempre nello stesso periodo, a causa dell’asimmetria di trattamento riservata a 3 Italia rispetto a Wind “secondo noi assolutamente ingiustificata e iniqua – prosegue Novari – ci costerà oltre 600 milioni di euro di minori ricavi”.

Commenti Facebook: