Come disdire Sky senza penale


Una guida alle condizioni imposte da Sky per effettuare la disdetta del contratto. Ecco come disdire Sky senza pagare penali o altri costi di uscita anticipata e quali sono le norme che tutelano gli utenti.

disdire sky senza penali

I pacchetti in offerta vi hanno convinto ad acquistare un abbonamento alla pay tv. Adesso in vista del termine dei prezzi scontati volete sapere se effettuando la disdetta del contratto Sky rischiate di pagare delle penali? La risposta è no, però è il caso di chiarire meglio i costi e le condizioni per disdire Sky e quando si può chiudere l’abbonamento senza penale.

A venire incontro agli utenti è stato il Decreto Bersani, divenuto la Legge 40 del 2 Aprile 2007, anche se solo recentemente le direttive contenute in questo documento sono state poi fatte applicare dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM). Il testo per la promozione della concorrenza e la tutela dei consumatori.

L’articolo 1 comma 3 di questo Decreto stabilisce: “I contratti per adesione stipulati con operatori di telefonia e di reti televisive e di comunicazione elettronica […] devono prevedere la facoltà del contraente di recedere dal contratto o di trasferire le utenze presso altro operatore senza vincoli temporali o ritardi non giustificati e senza spese non giustificate da costi dell'operatore e non possono imporre un obbligo di preavviso superiore a trenta giorni”.

Quali costi può applicare Sky in caso di disdetta

Per anni gli utenti sono infatti scoraggiati a disdire il servizio dai costi imposti dalla piattaforma per chiudere il proprio abbonamento. Le maggiori tutele imposte con questa Legge non implicano però una totale assenza di spese di disdetta se l’utente receda in anticipo dal proprio contratto.

Le situazioni in cui vi potreste trovare sono due:

  • disdetta alla naturale scadenza

  • recesso anticipato

In genere i contratti Sky durano un anno, in prossimità del termine dell’offerta dovrete quindi decidere se rinnovare o meno il vostro abbonamento. Per effettuare la disdetta del rinnovo automatico dovrete inviare l’apposito modulo tramite:

  • raccomandata A/R a Sky Italia Srl, Casella Postale 13057, 20141 Milano

  • oppure, inviando una pec a servizioclientisky@pec.skytv.it

  • chiamando il numero dell’assistenza clienti 02.91.71.71

Potrete anche gestire il vostro contratto e quindi anche la disdetta collegandovi alla vostra pagina personale. In ogni caso dovrete ricordarvi che la disdetta dovrà essere richiesta con un preavviso di 30 giorni dalla data di scadenza del contratto.

Cosa accade se recedo in anticipo

Il secondo caso è un po’ più complesso. Sky ovviamente non può impedire agli utenti di disdire gli abbonamenti anche se non arrivano a scadenza. Questo tipo di disdetta è regolato in modo un po’ differente e dipende anche dal tipo di offerta sottoscritta dai singoli.

Nelle condizioni generali di Sky specifica al punto 3 del contratto le condizioni di Durata e recesso. Ad interessare in particolare agli utenti è quanto è stabilito al punto 3.4 Recesso anticipato e costi dell’operatore. In poche righe la pay tv riporta in modo chiaro quali costi vi saranno attribuiti se richiedere di interrompere l’abbonamento Sky prima della sua naturale conclusione.

C’è un costo fisso di 11.53 euro come rimborso dei costi sostenuti dall’operatore per procedere al recesso. Ci sono poi delle spese legate ad altri fattori:

  • pagamento dell’ultima fattura per il servizio fruito fino all’effettivo recesso

  • rimborsi per gli sconti previsti dall’offerta

Le offerte della pay tv

Le migliori offerte Sky del momento prevedono uno sconto molto consistente sul prezzo dell’abbonamento mensile per un anno. Per esempio, se scegliete il pacchetto Sky per digitale terrestre la promozione vi offre un canone mensile di 29.90 euro per 1 anno. Senza sconti il costo ogni mese salirebbe a circa 45 euro. Questo non è tutto la promozione prevede anche l’attivazione gratuita del servizio di pay tv, fuori promo questa operazione costerebbe 39 euro.

Oppure il pacchetto Sky satellite o in fibra del momento vi propone di attivare i canali dell’intrattenimento e quelli delle serie tv, oltre all’abbonamento a Netflix, a 24.90 per 36 mesi con costi di attivazione scontati:

  • per il piano fibra acquistato online si pagheranno 19 euro, anziché 148 euro

  • con l’offerta satellitare i costi iniziali saranno di 99 euro, invece dei 219 euro previsti

La descrizione di queste condizioni ci tornerà utile tra un attimo.

Inviare la comunicazione di disdetta

Se rientrate in uno dei più comuni contratti con sconti sul primo anno di Sky per disdire in anticipo dovrete inviare il modulo per recesso anticipato con un preavviso di 30 giorni alla piattaforma. La comunicazione può essere mandata tramite più canali:

  • collegandovi alla vostra pagina personale

  • con una raccomandata A/R a Sky Italia Srl, Casella Postale 13057, 20141 Milano

  • oppure, inviando una pec a servizioclientisky@pec.skytv.it

  • chiamando il numero dell’assistenza clienti 02.91.71.71

Per disdire l’abbonamento dovrete fornire il vostro codice cliente, è un codice numerico di 7/8 cifre che si trova sul contratto, nelle fatture, nella vostra pagina personale o che potete richiedere al Servizio clienti o in negozio.

Quanto costa una disdetta anticipata da Sky

Per un recesso anticipato da questo tipo di soluzione dovrete pagare gli 11.53 euro previsti come rimborso per i costi sostenuti dall’operatore, a cui dovrete aggiungere l’importo dello sconto di cui avrete usufruito e il valore di eventuali altre promozioni di cui avete goduto.

Quindi se avete sottoscritto un contratto di un anno a 29.90 euro al mese, anziché 45 euro vi toccherà pagare la differenza tra il canone scontato e quello a prezzo pieno per ogni mese di servizio usufruito. Se nel vostro piano erano inclusi sconti o voucher legati sempre al contratto annuale dovrete rimborsarne il valore.

I casi particolari senza costi di disdetta

Caso diverso è quello legato alla nuova promozione di Sky. Nella pubblicità che sponsorizza il piano a 24.90 euro al mese per 36 mesi è Sky stesso a specificare che non saranno applicati costi in caso di uscita anticipata. Lo conferma anche la nota informativa di questa offerta, in cui si legge:

“In caso di recesso non sarà richiesta l’applicazione di nessun costo o spesa. Il recesso sarà efficace decorsi 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della comunicazione di recesso”.

Non è l’unico caso in cui agli utenti è stata proposta questa forma di incentivo. Se avete sottoscritto un’offerta Sky sul digitale terrestre tra il 17 Gennaio 2019 e il 7 Luglio 2019 rientrate nella promozione Disdici quando vuoi. E infatti nel contratto è inserito un’apposita clausola che annulla il pagamento dei costi dell’operatore e quelli legati al recesso anticipato.

I moduli e i dati necessari

Il modulo di disdetta o recesso può essere scaricato dal sito della piattaforma di pay tv. Per compilarlo correttamente dovrete avere:

  • dati anagrafici intestatario

  • codice cliente

Attenzione a scaricare il modulo corretto, ci sono delle lievi differenze nei documenti dei clienti che debbano disattivare i pagamenti tramite carta di credito e domiciliazione su conto corrente e per coloro che pagano con bollettini postali.

Per completare correttamente la procedura di disdetta dovrete allegare alla richiesta sia una copia del documento di identità dell’intestatario, sia una copia del contratto.

Obbligo di ridare i device a Sky

Quando si disattiva un’offerta Sky si è obbligati a restituire i prodotti abbinati al proprio abbonamento. CI riferiamo a:

  • decoder

  • telecomando

  • smart card

  • eventuali altri device

Questi prodotti dovranno essere portati a spese dell’utente ad uno degli Sky Service presenti nella propria città entro 30 giorni dalla ricezione di una comunicazione di Sky. Una volta consegnati i materiali fatevi dare la ricevuta che attesti l’avvenuta consegna da parte vostra all’addetto Sky dei prodotti.

Le condizioni per disdire un contratto Sky per un locale pubblico

Fin qui abbiamo visto quali sono le condizioni per disdire Sky senza penali per i clienti domestici. Se invece siete un’attività commerciale e avete sottoscritto un contratto con la pay tv per il vostro locale è possibile recedere e non pagare costi extra?

Le condizioni sono esattamente quelle descritte per gli abbonamenti casalinghi. Se si comunica la volontà di disdire il piano Sky entro 30 giorni prima della naturale scadenza del contratto non si pagherà nulla. In caso di recesso anticipato invece saranno addebitati i costi dell’operatore (11.53 euro) e le eventuali spese per gli sconti vincolati ai termini mini di abbonamento. Questo è ciò che avviene a meno di promozioni con condizioni speciali, simili a quelle viste per gli abbonamenti dei singoli utenti. Anche in questo caso si dovrà provvedere alla restituzione dei device forniti.

Se Sky aumenta il canone posso disdire senza penali?

C’è un caso speciale in cui sia i clienti domestici che le attività possono recedere in anticipo da un’offerta senza dover pagare importi extra. Se Sky nel periodo promozionale comunica un aumento unilaterale dell’offerta superiore al 10% potrete disdire l’abbonamento seduta stante. La piattaforma è tenuta a comunicare agli utenti i rialzi dei canoni e gli utenti hanno 30 giorni per manifestare la volontà di rescindere il rapporto con Sky. Passato un mese dalla comunicazione le nuove condizioni saranno ritenute accettate per silenzio assenso del cliente.

 

 

 

Rimborso Canone RAI 2021: che cosa è e come ottenerlo

Il canone RAI è un’imposta che deve essere pagata ogni anno e che da qualche tempo viene inserita all’interno della bolletta della luce, ma ci sono dei casi nei quali si può avere diritto all’esenzione dal pagamento e si può richiedere un rimborso. Vediamo quali sono e cosa bisogna fare per ottenere il rimborso del canone RAI 2021.

Catalogo Netflix: le serie TV e i film di novembre 2020

Anche per il mese di novembre, il catalogo Netflix propone titoli di film e serie TV davvero molto interessanti: vediamo di seguito quali sono state le uscite di questo mese e quali sono quelle in arrivo sia per quanto riguarda i film, sia per la sezione dedicata alle serie TV e ai documentari. 

Nuove offerte Sky: le promo per nuovi clienti e già clienti a Novembre 2020

Novembre è un mese davvero conveniente per i clienti Sky e per tutti coloro che intendono attivare una nuova offerta. La pay TV ha lanciato la sua offerta fibra casa che unisce intrattenimento e navigazione Internet ad alte prestazioni