Quanto costa DAZN?


DAZN è la piattaforma di tv streaming a carattere sportivo che offre oggi 7 partite in esclusiva per ogni turno di Serie A TIM più 3 partite in co-esclusiva, oltre a una lunga serie di contenuti come l’Europa League, la Conference League, la Serie B, la Liga spagnola, la FA Cup inglese, ma anche il calcio femminile, l’UFC, la boxe e la NFL, compreso il leggendario SuperBowl. Vediamo qui di seguito quanto costa DAZN a seguito dei cambiamenti che sono stati implementati nei mesi scorsi.

DAZN quanti dispositivi si possono collegare

Costo abbonamento DAZN: da 29,99 euro, i prezzi nel dettaglio

Profilo di abbonamento

Costo

Dispositivi registrabili

Caratteristiche

DAZN Standard

29,99 euro al mese

2

Possibilità di guardare in contemporanea gli eventi live trasmessi o i contenuti on demand su due dispositivi registrati, purché siano connessi entrambi alla stessa rete internet della propria abitazione

DAZN Plus

39,99 euro al mese

6

Possibilità di guardare in contemporanea gli eventi live trasmessi o i contenuti on demand su due dispositivi registrati (su un totale di sei), anche in luoghi differenti (es. un dispositivo in mobilità e uno a casa)

Come si può vedere dalla tabella, oggi esistono due diversi tipi di abbonamenti DAZN, uno Standard e uno Plus, rispettivamente da 29,99 euro e 39,99 euro al mese. I contenuti a cui si può accedere scegliendo l’una e l’altra formula sono gli stessi, ciò che cambia sono altre due variabili: il numero di dispositivi registrabili per accedere a DAZN (cioè di apparecchi che possono essere usati indifferentemente tra smart TV, computer, smartphone, tablet, console di gioco eccetera) e, visto che la visione contemporanea è la stessa (due dispositivi insieme al massimo), la possibilità che detti dispositivi si trovino nello stesso luogo o in due luoghi diversi: il piano Standard obbliga a trovarsi nello stesso luogo, il piano Plus prevede anche la possibilità di usare un dispositivo in mobilità.

Attenzione perché in ogni caso, da un punto di vista legale, anche con il piano Plus non è possibile utilizzare i due dispositivi registrati per dividersi l’abbonamento con un amico o un parente non convivente, perché sia DAZN Standard che DAZN Plus sono destinati a persone che vivono insieme in un unico nucleo domestico. Le credenziali di DAZN sono personali e non condivise, se non per consentire a un convivente di accedere alla piattaforma.

Quanti dispositivi associati con DAZN Plus

Come si è visto più sopra, con DAZN Plus il numero di dispositivi associati alla piattaforma è il triplo di quello di DAZN Standard, cioè sei invece di due. L’altra grande differenza è che con DAZN Plus si possono usare due dispositivi in contemporanea per accedere ai contenuti della piattaforma anche se ci si trova in luoghi diversi, cosa impossibile con DAZN Standard.

Come vedere gli abbonamenti DAZN 

Per conoscere qual è il proprio abbonamento DAZN ed eventualmente cambiarlo per passare a Plus da Standard è viceversa, è necessario visitare il sito di DAZN e accedere all’area “Il Mio Account”. Questo se si è registrati in autonomia alla piattaforma; se invece a questa si accede con il proprio account Apple o Google, sarà possibile cambiare il proprio piano di abbonamento all’interno dei rispettivi store digitali.

Guardare DAZN dall'estero: come fare 

Se si è in viaggio lontani dall’Italia, in una nazione europea, è possibile guardare DAZN dall’estero, grazie alla portabilità transfrontaliera, l’approccio comune adottato in Europa fin da giugno 2017. Per avere tale portabilità l’utente deve essere residente in un paese dell’Unione Europea dove DAZN è disponibile (Austria, Germania, Italia e Spagna); dopo la verifica automatica effettuata in fase di sottoscrizione, è possibile utilizzare il proprio abbonamento in Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica di Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia. I contenuti a disposizione saranno quelli del proprio Paese di residenza.

Se invece ci si trova fuori dall’Unione Europea ma in una nazione dov’è disponibile DAZN, sarà possibile vedere i contenuti di quel Paese. 

Serie A su DAZN: come vederla

DAZN possiede i diritti per tutte le partite di serie A, 7 per ogni turno in esclusiva e le altre 3 in co-esclusiva con Sky. È quindi possibile non perdersi nemmeno un match durante tutto l’anno, per un totale di 380: basta avere uno dispositivo supportato dall’app DAZN o dal sito, ovvero:

  • dispositivi mobili: iPhone, iPad, smartphone e tablet Android, tablet Amazon Fire
  • televisioni: Amazon Fire TV, Amazon Fire TV Stick, Android TV, Apple TV, Google Chromecast, LG smart TV, Smartcast, Panasonic smart TV, Samsung Tizen TV, Sony Android TV, TIMVision Box, Hisense TV
  • gaming: PlayStation 4, PlayStation 4 Pro, Playstation 5, XBox One, Xbox One S, Xbox One X, Xbox Series X, Xbox Series S

Bonus TV: importo e requisiti di Febbraio 2023

Qual è il Bonus TV ancora disponibile a febbraio 2023? È il Bonus decoder (gratuito) a casa over 70 per vedere la televisione dopo lo switch-off e il passaggio all’HD. Le ultime novità su SOStariffe.it, insieme alle migliori offerte della pay TV.

Come ottenere il bonus TV a gennaio 2023?

Il bonus decoder gratis a casa per over 70 è l’unica agevolazione per la televisione rimasta a gennaio 2023. Per sapere come funziona questa misura c’è SOStariffe.it, il tool digitale e gratuito che offre anche una panoramica delle migliori offerte per la pay TV.

Nuovo digitale terrestre 2023: Tv e cosa succede dopo lo switch-off a Gennaio

Il nuovo digitale terrestre è realtà. Dal 1° Gennaio 2023 c’è stato il passaggio definitivo allo standard ad alta qualità con i canali visibili solo grazie a una TV con tecnologia DVB-T2 o con un decoder DVB-T2. Si è completato così lo switch-off del 21 dicembre 2022. Su SOStariffe.it tutte le novità, con anche le migliori offerte per la pay TV.