Come si fa a vedere la TV in streaming?


In 30 secondi

Quali sono i modi per accedere alla tv streaming sui diversi dispositivi?

  • La tv streaming è accessibile su quasi tutti i dispositivi che possono accedere a Internet dotati di uno schermo.
  • Dal browser del proprio personal computer si possono vedere i canali in chiaro della televisione italiana, sia quelli Rai (con RaiPlay) che quelli Mediaset (con Mediaset Infinity).
  • Per gli smartphone invece va scaricata l’app desiderata, su Google Play per i dispositivi Android e sull’App Store per iOS. La maggior parte delle smart tv ha già le principali app di streaming installate nel sistema operativo.

Come vedere la TV in streaming? Ecco come riuscire a seguire i tuoi programmi preferiti in streaming da diverse tipologie di dispositivi. 

TV in streaming

Come vedere la tv in streaming su PC

Vedere la tv in streaming su PC è molto semplice: basta avere, come sempre, una connessione Internet e un browser compatibile, come Google Chrome, Firefox, Edge o Safari. Nella tabella sottostante vediamo alcuni dei principali servizi di tv streaming in Italia e le modalità per fruirne, tenendo conto che molte delle informazioni qui contenute valgono non solo per il PC ma anche per gli altri dispositivi utilizzabili per la visione.

Servizio

 Modalità di fruizione

Rai

Raiplay (streaming libero, on demand con registrazione)

Mediaset

Mediaset Infinity (streaming con registrazione; on demand a pagamento)

Sky

SkyGo e NowTV (streaming e on demand a pagamento)

IPTV

Kodi o altra app per la visualizzazione dell’Internet tv

Per vedere la Rai il portale di riferimento è RaiPlay, che consente sia di accedere alle dirette streaming che a una selezione di programmi on demand, anche di molti anni fa, con un servizio “teche” di tutto rispetto. Mentre le dirette possono essere viste senza registrazione dal sito ufficiale (cliccando su Canali TV e poi Dirette), l’on demand richiede la creazione di un account gratuito. Da segnalare anche la sezione Replay con i programmi trasmessi sul digitale terrestre dai canali Rai nella settimana precedente.

Le cose cambiano un po’ con Mediaset Infinity, che sulla sua homepage ha sia una sezione dedicata allo streaming gratuito direttamente sul browser, ma che richiede la registrazione gratuita per accedere alle dirette e anche a un catalogo dei programmi Mediaset on demand, tra cui fiction e serie tv, cinema, calcio e sport, documentari, contenuti per bambini e ragazzi. Rispetto a RaiPlay, però, c’è Infinity+, servizio di tv streaming a pagamento con le migliori esclusive targate Mediaset.

Sky, la più famosa pay tv italiana, è appunto disponibile solo a pagamento, anche su PC. Esistono due modi per accedere alla visione dell’ampio catalogo: il primo è utilizzare il servizio Sky Go, pensato per chi è già abbonato alla tv satellitare (ma oggi anche trasmessa tramite la fibra ottica) accedendo sul sito Sky alla propria area riservata e scegliendo di scaricare l’apposito programma. In alternativa si può fare l’abbonamento a NOW TV, che a differenza di Sky non ha una durata minima, e in più è possibile selezionare soltanto i pacchetti con i contenuti desiderati. C’è da ricordare infine che esistono canali di Sky visibili gratuitamente da tutti, ovvero Cielo e TV8, i due canali generalisti entrambi disponibili su PC collegandosi alla homepage; ed è gratuito anche Sky TG24, il canale dedicato alle notizie 24 ore su 24.

Come vedere la tv in streaming su Android

Anche gli smartphone basati sul sistema operativo Android mettono a disposizione dei loro possessori una serie di app per la visione della tv streaming, sia gratuite che a pagamento. Non c’è bisogno di altro, visto che i telefonini moderni sono in tutto e per tutto paragonabili a una smart tv di qualità, se non per le dimensioni dello schermo. Per vedere la tv in streaming su Android basta quindi selezionare il servizio preferito e accedere a Google Play per effettuare il download dell’app: per farlo è necessario primo di tutto collegare un servizio di pagamento (carta di credito) al proprio account e poi aprire il marketplace, ricercando l’app desiderata.

Come vedere la tv in streaming su iPhone

Su iPhone vale lo stesso discorso fatto per Android: essendo iOS l’altro sistema operativo più diffuso al mondo per gli smartphone, basterà scaricare l’app di tv streaming direttamente sull’App Store, a cui si accede dopo essersi registrati con le proprie credenziali prescelte e avendo collegato una carta di credito o un altro metodo di pagamento.

Come vedere la tv in streaming su smart tv

Le smart tv oggi sono per la grande maggioranza dotate di un marketplace a sé con tutte le app per lo streaming tv che si possano desiderare; la maggior parte sono addirittura già preinstallate, se si parla di Netflix, Prime Video, Disney+ e così via. Diverso il discorso per le tv non smart, che devono avere collegato un set top-box (ad esempio quello di TIMVision, una Chromecast o un’Apple TV) per poter usufruire di questo servizio.

Come vedere la tv in streaming gratuitamente

La tv streaming è gratuita, in genere, se riguarda canali in chiaro, mentre è a pagamento per i contenuti on demand o in streaming che richiedono un abbonamento; in questo caso è possibile stipulare diversi contratti dell’ammontare di circa 10-15 euro al mese per ciascun servizio.

Tutti i servizi di streaming tv attivi in Italia

Oggi la lista dei servizi di tv streaming attivi in Italia è molto lunga, visto che la grande maggioranza delle piattaforme estere ha esordito anche da noi. Oltre ai già citati RaiPlay e Mediaset Premium, sono infatti disponibili nel nostro Paese anche i seguenti servizi:

  • Netflix
  • Disney+
  • Sky Go
  • Infinity+
  • DAZN
  • Amazon Prime Video
  • NOW TV
  • TIMVision
  • Chili
  • Rakuten
  • Apple Tv+
  • YouTube Premium

Ognuno di questi ha uno suo specifico costo mensile, in base alla qualità video che si desidera avere (dalla definizione standard, SD, fino al 4K per i televisori più moderni) ma anche al numero dei dispositivi registrati che possono avere accesso al servizio, in totale e in contemporanea.

 

Come ottenere il bonus TV a gennaio 2023?

Il bonus decoder gratis a casa per over 70 è l’unica agevolazione per la televisione rimasta a gennaio 2023. Per sapere come funziona questa misura c’è SOStariffe.it, il tool digitale e gratuito che offre anche una panoramica delle migliori offerte per la pay TV.

Nuovo digitale terrestre 2023: Tv e cosa succede dopo lo switch-off a Gennaio

Il nuovo digitale terrestre è realtà. Dal 1° Gennaio 2023 c’è stato il passaggio definitivo allo standard ad alta qualità con i canali visibili solo grazie a una TV con tecnologia DVB-T2 o con un decoder DVB-T2. Si è completato così lo switch-off del 21 dicembre 2022. Su SOStariffe.it tutte le novità, con anche le migliori offerte per la pay TV.  

Bonus TV: importo e requisiti di Gennaio 2023

No al bonus TV-decoder e al bonus rottamazione TV nel 2023. La manovra del governo Meloni non ha previsto il rinnovo di entrambe le agevolazioni. Rimane in vigore invece il bonus decoder per gli over 70, dopo lo switch off del 21 dicembre 2022.