Pubblicità prima delle chiamate in cambio di credito: la novità di Giugno 2023

Il settore della telefonia mobile si prepara ad una piccola rivoluzione: l'introduzione di brevi spot pubblicitari in sostituzione degli squilli delle chiamate. A lanciare il progetto sarà l'operatore virtuale Elimobile che offrirà in cambio dell'ascolto della pubblicità del credito omaggio da utilizzare per il pagamento di offerte e servizi. Vediamo i dettagli in merito a questa novità che, in futuro, potrebbe essere ripresa anche da altri operatori.

In 30 secondi

Il settore della telefonia mobile si prepara all'arrivo della pubblicità prima delle chiamate:
  • il nuovo meccanismo potrebbe essere lanciato dall'operatore virtuale Elimobile
  • servirà un'app dedicata da installare sullo smartphone
  • in cambio dell'ascolto di 5 secondi di spot (in sostituzione degli squilli) si riceveranno fino a 10 centesimi di credito bonus
Pubblicità prima delle chiamate in cambio di credito: la novità di Giugno 2023

Nel corso del mese di giungo 2023 potrebbe arrivare il debutto di un nuovo servizio per il settore della telefonia mobile: secondo quanto riportato dal magazine specializzato MondoMobileWeb, infatti, Elimobile, operatore virtuale su rete WINDTRE, si prepara a introdurre gli spot pubblicitari in sostituzione degli squilli di una chiamata. Si tratta di un meccanismo inedito che prevede l’utilizzo di un’app dedicata da cui avviare le chiamate dal proprio smartphone.

Il nuovo sistema punta a garantire agli utenti la possibilità di ridurre il costo della tariffa per lo smartphone, ottenendo credito bonus tramite l’ascolto della pubblicità prima della chiamata. Ricordiamo, in ogni caso, che per ridurre al minimo i costi, senza compromessi sulla quantità di Giga e sulla qualità del servizio, è possibile individuare le tariffe più vantaggiose tramite il comparatore di SOStariffe.it per offerte di telefonia mobile, accessibile dal link qui di sotto.

Scopri qui le migliori offerte da 3,99 €/mese »

Pubblicità prima delle chiamate: la novità di Elimobile in arrivo a Giugno 2023

3 COSE DA SAPERE SULLA PUBBLICITA’ PRIMA DELLE CHIAMATE
1. Il servizio sarà lanciato dall’operatore virtuale Elimobile ma non è ancora ufficiale
2. Gli spot sostituiranno gli squilli e dureranno al massimo 10-15 secondi
3. Ogni 5-6 secondi di ascolto si riceverà un credito bonus fino a 10 centesimi 

Le prime informazioni sul nuovo meccanismo sono chiare: gli utenti Elimobile potranno scaricare un’app dedicata al servizio (denominata Elicall e in arrivo su smartphone Android e, in futuro, su iPhone) da utilizzare per gestire le chiamate in uscita. Gli spot pubblicitari sostituiranno gli squilli e saranno, quindi, disponibili per l’ascolto fino a quando l’interlocutore non risponderà. La durata massima di uno spot si aggirerà intorno ai 10-15 secondi.

In cambio dell’ascolto della pubblicità, gli utenti riceveranno del credito bonus. Al momento, non è chiaro l’esatto rapporto tra tempo di ascolto e credito bonus. Secondo le prime indicazioni, basteranno 5-6 secondi di ascolto per sbloccare un credito bonus di 1-10 centesimi (potrebbero esserci differenze in base allo spot ascoltato). Il credito maturato sarà visualizzabile all’interno di un’apposita sezione dell’app e raggiunta una soglia minima (ad esempio 5 euro) sarà possibile riscattarlo per ottenere credito telefonico per la propria SIM Elimobile ad inizio del mese successivo.

Al momento, non ci sono ancora informazioni ufficiali in merito a questo nuovo meccanismo. Le prime indiscrezioni sembrano, però, sufficientemente chiare da far pensare ad un lancio in tempi rapidi del servizio da parte di Elimobile. Nel giro di pochi giorni o settimane, quindi, la possibilità di ascoltare pubblicità prima delle chiamate per ottenere del credito bonus potrebbe diventare realtà, almeno per tutti i clienti Elimobile.

Altri operatori potrebbero seguire l’esempio

Il sistema sviluppato da Elimobile, in attesa dell’ufficialità, sembra essere molto semplice e di facile replicabilità. Di conseguenza, in futuro, altri operatori potrebbero seguire l’esempio di Elimobile introducendo un meccanismo analogo, con spot da ascoltare prima di una chiamata in cambio di credito telefonico e, quindi, di uno sconto sul costo effettivo dell’offerta attiva. Si tratta, quindi, di uno scenario che potrebbe modificare radicalmente il settore della telefonia mobile nel corso dei prossimi anni, aprendo le porte ad una nuova opportunità di monetizzazione per gli operatori, alle prese con un mercato caratterizzato da costi molto ridotti rispetto ad altri mercati europei. Staremo a vedere, quindi, se altri operatori seguiranno l’esempio di Elimobile.