Nuovi beneficiari per il bonus bollette 2023: come richiederlo a Ottobre

Su SOStariffe.it, i requisiti ISEE per ottenere il bonus bollette a ottobre 2023 e le top offerte luce e gas del Mercato Libero per trarre il massimo vantaggio dalle agevolazioni statali, anche in vista degli aumenti in arrivo.

In 30 secondi

Bonus bollette, chi sono i beneficiari e come ottenerlo a ottobre 2023:
  1. Il decreto Energia ha prorogato il potenziamento dei bonus luce e gas
  2. Quali sono i requisiti ISEE per avere diritto agli sconti in bolletta
  3. Ecco gli importi dei bonus luce e gas per il quarto trimestre 2023
  4. Come risparmiare in bolletta scegliendo le top offerte luce e gas del Mercato Libero
Nuovi beneficiari per il bonus bollette 2023: come richiederlo a Ottobre

Con il recente via libera del decreto Energia, il governo guidato dalla premier Giorgia Meloni ha prorogato di altri tre mesi il rafforzamento del bonus bollette, l’agevolazione che aiuta le famiglie a più basso reddito nel pagamento delle spese di energia elettrica e metano.

Grazie al bonus bollette potenziato, le famiglie in condizione di disagio economico e fisico potranno contare sino al 31 dicembre 2023 su uno sconto più corposo rispetto all’assegno ordinario, beneficiando così di una riduzione del 30% delle spese in bolletta per l’elettricità e del 15% di quelle del gas (fonte ARERA). Una vera e proprio boccata d’ossigeno in un periodo segnato dalle stangate sui mutui, il caro benzina e i nuovi aumenti in bolletta: +18,6% per le fatture luce e +4,8% per le fatture gas.

Prima di tracciare un identikit degli aventi diritto al bonus bollette, è bene ricordare che i benefici statali, da soli, non bastano ad alleggerire le fatture di luce e metano. Per centrare l’obiettivo convenienza è necessario puntare sulle migliori offerte luce e gas proposte dai gestori energetici del Mercato Libero a ottobre 2023. Come trovarle? Un aiuto arriva dal comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, accessibile cliccando sul pulsante verde qui sotto:

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Questo tool (gratuito) aiuta i consumatori a mettere a confronto le offerte luce e gas del Mercato Libero a partire dal consumo annuale di energia e metano della propria famiglia. Per inserire questa informazione nel comparatore, basta reperirla nell’ultima bolletta inviata dall’attuale fornitore, oppure calcolarla attraverso i filtri integrati nel comparatore stesso. Una volta che si ha a disposizione questo dato, basta inserirlo nell’apposita maschera del tool di SOStariffe.it e si avrà la classifica delle top opzioni per quel determinato fabbisogno.

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

Bonus bollette: chi ne ha diritto e come ottenerlo a Ottobre 2023

Chi sono i beneficiari del bonus bollette a ottobre 2023? Gli sconti garantiti dai bonus luce e gas per disagio economico e fisico sono rivolti a:

  • nuclei familiari con ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a 15.000 euro;
  • famiglie con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE inferiore a 30.000 euro;
  • titolari di Reddito o Pensione di cittadinanza;
  • nuclei familiari in cui è presente un componente che si trova in condizioni di disagio fisico e necessita di apparecchi elettromedicali salvavita.

È però bene precisare che le famiglie con meno di 4 figli a carico e con ISEE inferiore a 9.530 euro si vedranno riconosciuto l’importo pieno del bonus (100%), mentre i nuclei con ISEE compreso tra 9.530 euro e 15.000 euro otterranno un bonus dall’importo ridotto all’80%.

Mentre i bonus luce e gas per disagio economico non dovranno essere richiesti (basta presentare annualmente la Dichiarazione Sostitutiva Unica e avere un ISEE valido ed entro la soglia stabilita), il bonus elettrico per disagio fisico va richiesto ai Comuni o ai CAF abilitati. In ogni caso, il bonus per disagio fisico può essere cumulato con quello per disagio economico a fronte dei rispettivi requisiti.

I requisiti ISEE indicati sono validi fino a fine 2023. Dal prossimo anno, infatti, i bonus per disagio economico avranno un nuovo limite ISEE, con il ripristino della soglia “ordinaria” di 9,530 euro o con la definizione, da parte del Governo, di un nuovo limite, da valutare anche in base alla platea di beneficiari e ai fondi disponibili.

Da notare, inoltre, che, come proposto da ARERA, il Bonus Bollette, sempre a partire dal 2024, dovrebbe “uscire” dalle bollette (attualmente il suo finanziamento è legato agli oneri di sistema) per essere supportato dalla fiscalità generale. Questo cambiamento potrebbe comportare novità anche nei meccanismi di accesso all’agevolazione.

Bonus bollette: a quanto ammontano gli sconti a Ottobre 2023

TIPOLOGIA DI BONUS QUANTO SI RISPARMIA DA OTTOBRE A DICEMBRE 2023
Bonus elettrico per disagio economico
  • da 98,44€ a 94,76€ per famiglie con ISEE fino a 9.530€
  • da 90,16€ a 131,74€ per famiglie con ISEE fino da 9.530€ a 15.000€
Bonus gas per disagio economico
  • da 11,04€ a 43,68€ per famiglie con ISEE fino a 9.530€
  • da 3€ a 24,6€ per famiglie con ISEE fino da 9.530€ a 15.000€
Bonus elettrico per disagio fisico
  • da 47,84€ a 170,2€ (l’erogazione di questo bonus non dipende dall’ISEE)

ARERA (l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) ha recentemente pubblicato gli importi del bonus bollette per il quarto trimestre 2023. Per quanto riguarda il bonus elettrico per disagio economico, che è calcolato sulla base del numero di componenti della famiglia, il risparmio tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2023 è pari a:

  • 98,44 euro per famiglie con 1-2 componenti al suo interno;
  • 127,88 euro per i nuclei familiari con 3-4 componenti;
  • 143,52 euro per le famiglie con oltre 4 componenti.

Per le famiglie con ISEE compreso tra 9.530 euro e 15.000 euro (con meno di 4 figli), l’importo è ridotto all’80%. Ecco, dunque, il risparmio nel quarto trimestre per chi rientra in questa categoria:

  • famiglia di 1-2 componenti: 90,16 euro;
  • famiglia di 3-4 componenti: 117,39 euro;
  • famiglia con più di 4 componenti: 131,74 euro.

Per quanto concerne il bonus gas per disagio economico, l’importo complessivo è compreso tra i 10,04 euro e i 94,76 euro. Il valore del bonus, in questo caso, dipende dal numero di componenti del nucleo familiare, dal tipo di uso del gas (acqua sanitaria e/o uso cottura, riscaldamento o l’accoppiata delle due) e dalla zona climatica in cui si trovi la fornitura.

Anche nel caso del bonus gas per disagio fisico va considerata una riduzione all’80% degli importi per le famiglie con ISEE compreso tra 9.530 euro e 15.000 euro (con meno di 4 figli). Lo sconto, in tale regime, varia tra i 3 euro e i 24,6 euro.

Per chi beneficia del bonus elettrico per gravi condizioni di salute, il risparmio nel quarto trimestre 2023 si attesta tra i 47,84 euro ai 170,2 euro. In questo caso, il bonus è calcolato tenendo conto di:

  • apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate;
  • potenza contrattuale;
  • tempo giornaliero di utilizzo.

L’importo del bonus per gravi condizioni di salute può essere sommato (in presenza del possesso dei requisiti) a quello per disagio economico.