Smart working: costi, come funziona e offerte Internet consigliate

Come funziona lo smart working, quali sono le normative che lo regolano? Ecco una guida che aiuterà i dipendenti a capire quali sono i diritti degli smart workers, i costi e quali sono le migliori offerte internet che consentono un lavoro agile e flessibile

Smart working, come funziona e cos'è

Le misure per il contenimento del contagio da coronavirus stanno spingendo grandi multinazionali e pmi verso lo smart working. Questa formula di lavoro agile consente ai dipendenti di lavorare da casa o da luoghi diversi dal tradizionale ufficio. Il lavoro intelligente presuppone ovviamente non può essere adottato da chi fa lavori manuali e che richiedono la presenza, ad esempio, in fabbrica o dietro il bancone di un bar.

Come funziona lo smart working, quali sono i costi e i benefici di questa differente filosofia e come è possibile metterla in pratica? Ecco le risposte a queste domande e qualche consiglio per i nuovi smart workers per riuscire a mantenere la produttività con le molte distrazioni offerte dalla propria abitazione. Vedremo anche quali sono le migliori offerte internet che vi consentiranno di navigare velocemente e in modo economico da casa.

Cos’è lo smart working?

I freelance conoscono lo smart working da molto tempo, però questa formula di lavoro intelligente, flessibile e senza  i comuni vincoli non è ancora familiare a molti. L’Italia resta ancora molto legata alla tradizionale filosofia del cartellino da timbrare e della scrivania in un ufficio in cui i dipendenti devono recarsi ogni giorno.

La legge 81 del 2017, il cosiddetto Jobs act del lavoro autonomo, ha definito il lavoro agile come un accordo tra le parti senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro. Per poter supportare questo tipo di impiego delle risorse è necessario avere i giusti supporti tecnologici, ad esempio i gestionali interni devono essere accessibili da remoto. L’azienda deve dotare i dipendenti degli strumenti indispensabili a svolgere le proprie mansioni da remoto.

Il lavoro agile nelle pubbliche amministrazioni

Le PA negli ultimi anni hanno iniziato delle importanti sperimentazioni per riuscire ad applicare lo smart working e adeguare i farraginosi meccanismi della burocrazia. Una maggiore competitività, ma anche un migliore bilanciamento tra lavoro e qualità della vita sono alla base di questi cambiamenti nel mondo dell’occupazione. C’è anche un altro aspetto di certo non secondario, lo smart working consente di ridurre i costi di una macchina pachidermica com’è quella delle amministrazioni pubbliche italiane.

Torino è una delle eccellenze del nostro paese in tema di smart working. A partire dal 1 Febbraio 2018  infatti il comune ha dato la possibilità “a tutto il personale dipendente a tempo indeterminato, a prescindere dalla qualifica (comparto e dirigenza), di presentare istanza di autorizzazione al/alla proprio/a Direttore/Direttrice per prestare fino a tre giorni al mese di attività in Smart Working”.

C’è un progetto attivo che si chiama Edilizia Agile per cui i professionisti si rapportano con il personale comunale organizzando chiamate via Skype e si ha la possibilità di presentare le domande tramite il sistema MUDE (Modello Unico Digitale Edilizia). Il progetto generale di telelavoro è stato stimato che si ripaghi con i risparmi dei salari accessori, dei servizi mensa e grazie alle mancate assenze dei dipendenti.

Funziona lo smart working?

Il Politecnico di Milano ha istituito un Osservatorio che segue lo sviluppo dei processi di smart working nel paese. Nel 2018, ad un anno dall’approvazione della legge sul Lavoro agile, solo il 17% delle imprese ha ritenuto che la nuova normativa sia stata uno stimolo per chi fa smart working. L’82% delle grandi imprese e il 76% delle pmi intervistate dai ricercatori ha dichiarato di aver introdotto o pensato di introdurre il lavoro agile prima della delibera della legge.

Tra coloro che hanno sperimentato lo smart working il 45% ha avuto esperienze negative e il 49% invece non ha percepito differenze. Questo nel comparto imprenditoriale, per le PA i dati sono stati un po’ migliori con il 27% che ha riscontrato un impatto positivo e il 43% non ha notato differenze.

Cos’è lo smart working per i lavoratori

Questo dal punto di vista dei datori di lavoro, ma cosa cambia per i dipendenti? Per uno smart worker non ci sono più vincoli di orario e luogo ma vengono stabiliti dei precisi obiettivi. Non essendoci più sistemi di controllo tradizionali sull’orario di lavoro non sono previsti straordinari. Si pongono poi degli specifici problemi rispetto alla polizza per gli infortuni dato che il dipendente non si reca più in una precisa sede lavorativa.

Se non siete abituati a lavorare in autonomia e senza un supervisore che vi stimoli i primi tempi di smart working potrebbero essere duri. Mentre siete in casa siete tentati da mille diversivi. Vi preparate un caffè, poi magari uno snack. Vi viene in mente di non avere ancora steso la lavatrice o che dovete riordinare un cassetto, cose che normalmente non vorreste fare vi attraggono improvvisamente.

L’imperativo per uno smart worker è crearsi una routine e soprattutto vestirsi. Via il pigiamone! Dopodiché individuate lo spazio ideale in cui posizionare il pc e create un angolo ufficio che vi tenga lontani da fonti di possibili distrazioni. Datevi degli orari e concedetevi delle brevi pause. Con il tempo è stato dimostrato che lo smart working può aumentare la produttività dei lavoratori del 15%.

Le migliori offerte internet in fibra

Cosa serve per poter fare smart working? Un’ottima connessione internet, la potenza e la velocità necessarie per il vostro lavoro dipendono dal tipo di gestionale e di scambio dati che si deve gestire. Laddove è disponibile la soluzione migliore è la fibra ottica a 1 Gigabit/s. Le migliori offerte internet vi permettono di avere la connessione più veloce e stabile a partire da 26 euro circa al mese.

Per conoscere le promozioni più conveniente e tutte le condizioni proposte potete usare il comparatore di SosTariffe.it. Lo strumento confronterà per voi i piani offerti dai diversi operatori e vi restituirà quelli più in linea con le vostre esigenze. Ecco le cinque promozioni più vantaggiose a marzo 2020.

Scoprire le migliori promozioni internet casa

1. Internet Unlimited

Tra le offerte di Vodafone per Internet a casa troviamo Internet Unlimited, una tariffa completa disponibile, attualmente, ad un prezzo davvero molto conveniente. L’offerta prevede un canone mensile di 25,90 Euro al mese che include l’attivazione e l’opzione Vodafone Ready che mette a disposizione il modem Wi-Fi Vodafone Station. Ecco le caratteristiche complete dell’abbonamento:

  • linea telefonica con chiamate illimitati gratis verso fissi e mobili nazionali (solo per chi attiva l’offerta online)
  • connessione illimitata ad Internet tramite rete FTTH sino a 1000 Mega; in caso di indisponibilità della fibra ottica, sarà possibile attivare l’offerta con fibra mista FTTC, sino a 200 Mega, oppure tramite ADSL, sino a 20 Mega
  • SIM dati per navigare sotto rete Vodafone anche fuori casa; in fase di attivazione e sino al completamento della procedura vengono messi a disposizione del cliente 15 GB al giorno; successivamente la SIM avrà 30 GB al mese senza costi aggiuntivi

Da notare, inoltre, che l’abbonamento è personalizzabile con diverse opzioni Vodafone TV, la piattaforma di streaming dell’operatore che permette agli utenti di accedere a tutti i principali servizi di streaming. Tra le opzioni a disposizione c’è Vodafone TV Intrattenimento, dal costo di 10 Euro al mese, che aggiunge le serie TV e l’intrattenimento di NOW TV, 6 mesi di abbonamento a Infinity, 30 film al mese su CHILI e un catalogo di film e serie TV on demand.

Internet Unlimited di Vodafone è attivabile direttamente online.

Scopri Internet Unlimited

2. Super Fibra Unlimited

Tra le migliori offerte Internet casa del momento troviamo Super Fibra Unlimited di WINDTRE. L’offerta in questione prevede un costo mensile di 19,99 Euro a cui va a sommarsi il modem Wi-Fi in vendita abbinata al costo di 5,99 Euro al mese per un costo complessivo di 25,98 Euro al mese per i primi quattro anni. Ecco le caratteristiche dell’offerta:

  • linea telefonica con chiamate illimitate gratis verso tutti i fissi e mobili nazionali e i fissi internazionali in Europa Occidentale, USA e Canada
  • connessione ad Internet senza limiti tramite rete in fibra ottica FTTH, sino a 1000 Mega, oppure tramite fibra mista FTTC, sino a 200 Mega, o ADSL, sino a 20 Mega
  • Giga illimitati per la propria SIM WINDTRE senza costi aggiuntivi; è possibile attivare Giga illimitati anche per altri due numeri WINDTRE con un’offerta mobile attiva

Super Fibra di WINDTRE può essere attivata direttamente online con la possibilità di ottenere subito i Giga illimitati sulla propria SIM WINDTRE senza costi aggiuntivi.

Attiva Super Fibra Unlimited

3. Fastweb Casa

La terza offerta segnalata dal comparatore di SosTariffe.it è Fastweb Casa di Fastweb. Il canone offerto da questo operatore è di 25.95 Euro al mese con attivazione e modem Wi-Fi già inclusi nel prezzo di sottoscrizione. L’abbonamento Internet casa di Fastweb presenta:

  • linea telefonica con chiamate gratis senza limiti verso fissi e mobili nazionali
  • connessione illimitata ad Internet tramite rete in fibra ottica FTTH sino a 1000 Mega (in caso di indisponibilità della fibra ottica la connessione potrà avvenire tramite FTTC o ADSL)

Da notare che il cliente può personalizzare ulteriormente l’abbonamento Fastweb Casa aggiungendo:

  • una SIM Fastweb Mobile per smartphone (è possibile anche portare il proprio numero di cellulare in Fastweb) con minuti illimitati, 100 SMS e 30 GB in 4G; l’abbonamento Fastweb Casa + Mobile costerà 34,90 Euro al mese
  • un abbonamento a DAZN, la TV dello sport in streaming che normalmente costa 9,99 Euro al mese ma che viene proposto in promozione con 3 mesi gratis; l’abbonamento Fastweb Casa + DAZN costerà 25,90 Euro al mese per i primi tre mesi e poi 35,94 Euro al mese

Le offerte Fastweb per la linea di casa sono disponibili tramite attivazione online.

Attiva Fastweb Casa

4. Ultrainternet di Tiscali

Anche Tiscali propone un’ottima offerta per la linea fissa di casa, con la possibilità di navigare ad alta velocità sfruttando la fibra ottica FTTH. La tariffa in questione è Ultrainternet ed ha un costo di 25,95 Euro al mese con attivazione e modem Wi-Fi inclusi gratuitamente. Ecco le caratteristiche dell’offerta:

  • chiamate gratis verso tutti i fissi e mobili nazionali
  • connessione illimitata tramite rete in fibra ottica FTTH sino a 1000 Mega; in assenza della FTTH, la connessione può avvenire con la fibra mista FTTC oppure con l’ADSL

Anche l’offerta di Tiscali è attivabile direttamente online.

Attiva Ultrainternet Fibra di Tiscali

5. Super Fibra di TIM

Super Fibra è l’offerta di TIM per la connessione Internet di casa ed include anche le chiamate verso fissi e mobili nazionali solo per gli utenti che attivino la tariffa online. L’abbonamento in questione ha un costo di 29,90 Euro al mese con attivazione e modem Wi-Fi (5 Euro al mese per 48 mesi) inclusi nel canone. Ecco le caratteristiche dell’offerta:

  • linea telefonica con opzione per chiamate illimitate verso fissi e mobili nazionali inclusa gratuitamente per 4 anni (poi 5 Euro al mese)
  • connessione illimitata tramite rete in fibra ottica FTTH sino a 1000 Mega; in caso di assenza della FTTH, la connessione potrà avvenire tramite rete in fibra mista FTTC o ADSL
  • accesso illimitato a TIM Vision

TIM Super Fibra è attivabile direttamente online, previa verifica della copertura.
Scopri Super Fibra TIM

Commenti Facebook: