Pagamenti INPS dicembre 2023: tutte le date per pensioni, RDC e assegno unico

Pagamenti INPS di dicembre 2023 che scattano con le pensioni, poi toccherà all’ultima mensilità del Reddito di cittadinanza (RDC) e l’Assegno unico che sarà erogato fra il 18 e il 20 dicembre. Scopri tutte le date su SOStariffe.it, insieme alle migliori offerte di conti correnti per accreditare i pagamenti dell’Istituto previdenziale.

In 30 secondi

Pagamenti INPS, il programma completo con tutte le date di dicembre 2023:
  1. Pensioni accreditate il 1° dicembre 2023 sul conto corrente e il calendario per il ritiro allo sportello postale
  2. Assegno unico in pagamento tra il 18 e il 20 dicembre 2023
  3. Ultima mensilità erogata del Reddito di cittadinanza prevista per metà mese
  4. Con il comparatore per conti correnti di SOStariffe.it, le offerte più convenienti di dicembre 2023
Pagamenti INPS dicembre 2023: tutte le date per pensioni, RDC e assegno unico

Sono numerosi i pagamenti INPS in programma a dicembre 2023. Si va dalle pensioni all’ultima mensilità del Reddito di cittadinanza che poi sarà sostituito dall’Assegno di inclusione e dal Supporto per la formazione e lavoro, fino all’erogazione dell’Assegno unico poco prima di Natale.  

Prima di passare sotto la lente d’ingrandimento il calendario dei pagamenti INPS con tutte le date di dicembre 2023, per coloro che siano alla ricerca di un conto corrente vantaggioso su cui accreditare la pensione e gli altri versamenti dell’Istituto nazionale della previdenza sociale, il comparatore per conti correnti di SOStariffe.it mette a confronto le migliori offerte presenti attualmente sul mercato bancario. Per avere una panoramica delle soluzioni più convenienti, clicca sul pulsante verde qui sotto:

SCOPRI I MIGLIORI CONTI CORRENTI »

Pagamenti INPS: il calendario completo di dicembre 2023

LE DATE PER IL RITIRO DELLA PENSIONE SUDDIVISIONE IN COGNOMI
Venerdì 1° dicembre  Per i cognomi dalla A alla C
Sabato 2 dicembre (solo mattino) Per i cognomi dalla D alla K
Lunedì 4 dicembre Per i cognomi dalla L alla P
Martedì 5 dicembre Per i cognomi dalla Q alla Z

Per tutti coloro che non abbiano l’accredito della pensione sul conto bancario o postale, ma ritirino l’assegno nei 12.800 uffici delle Poste in Italia, quello riportato nella tabella qui sopra è il calendario messo a punto dall’INPS per il ritiro dell’assegno a dicembre 2023. La procedura di riscossione è stata suddivisa in base alla lettera iniziale del cognome al fine di evitare code e assembramenti agli sportelli.

I pensionati che riscuotono la pensione tramite accredito su conto corrente o su conto postale hanno già ricevuto il pagamento venerdì 1° dicembre.

A metà dicembre arriverà il pagamento dell’ultima mensilità del Reddito di cittadinanza sulla card di Poste italiane. C’è da notare che l’RDC al 1° gennaio 2024 cesserà di esistere come previsto dalla Manovra finanziaria 2023. Infatti, sarà sostituito dall’Assegno di inclusione per chi abbia un ISEE che non superi i 9.360 euro e il reddito del nucleo che non superi i 6.000 euro. I requisiti per ottenere l’Assegno di inclusione è di avere all’interno del nucleo familiare:

  • una persona over 60;
  • figli minorenni a carico.
  • una persona diversamente abile di cui prendersi cura.

Sempre al posto del RDC ha debuttato anche il Supporto per la formazione e lavoro che è stato introdotto dal Decreto Lavoro del 1° settembre 2023.

 I requisiti per beneficiarne sono i seguenti:

  • avere un reddito ISEE inferiore a 6mila euro; 
  • avere un’età tra i 18 e i 59 anni; 
  • non avere in famiglia disabili, minori o ultra 60enni.

Gli aventi diritto hanno un rimborso massimo di 350 euro al mese per 12 mesi, non rinnovabili. Il pagamento dell’INPS dovrebbe arrivare dal 27 dicembre 2023 per le domande presentate entro il 15 del mese.

Per quanto riguarda l’Assegno unico, il sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni (al ricorrere di determinate condizioni) e senza limiti di età per i figli disabili, il calendario dei pagamenti dell’INPS prevede che la liquidazione dell’importo avvenga tra il 18 e il 20 dicembre 2023. 

Per quanto concerne, invece, l’Assegno unico su RDC, per la mensilità di novembre 2023, gli aventi diritto la riceveranno fra il 28 e il 31 dicembre 2023.

Conti correnti: le offerte più vantaggiose di dicembre 2023

NOME DELL’OFFERTA SPIEGAZIONE DELL’OFFERTA
1 Conto BBVA
  • canone annuale gratuito per sempre
  • remunerazione del 4% lordo annuo fino al 31/1/2025 sul saldo
  • carta di debito inclusa
  • prelievi gratis in area Euro per importi pari o superiori a 100€
  • bonifici ordinari e bonifici istantanei senza commissioni
  • deposito senza vincoli con tasso del 4,25% lordo annuo
2 Conto Corrente Arancio di ING
  • canone annuale gratuito per sempre, con la formula “Modulo zero vincoli” gratuita per 12 mesi, poi azzerabile
  • carta di debito inclusa
  • prelievo di contante in Italia e in Europa senza costi
  • bonifici SEPA online fino a 50.000 € senza commissioni
  • 4% di tasso di interesse lordo senza vincoli per i primi 12 mesi, poi 1% annuo lordo
3 Widiba Start di Banca Widiba
  • canone gratuito per i primi 12 mesi, poi 3 euro al mese, ma con possibilità di azzerarlo
  • carta di debito inclusa
  • prelievo di contante da ATM pari o superiore a 100 euro in tutte le banche in Italia
  • bonifici ordinari online SEPA a costo zero
  • rendimento del 4% con vincoli a 3, 6 e 12 mesi

Qui di seguito, analizziamo tre offerte di conti correnti online tra i più vantaggiosi di dicembre 2023 perché a zero spese o con il canone gratuito il primo anno e, comunque, azzerabile a partire dal secondo anno. Sono tre soluzioni convenienti trovate dal comparatore per conti correnti di SOStariffe.it.

Conto BBVA

BBVA offre un conto corrente online a zero spese per sempre, che remunera con un tasso di interesse del 4% il saldo fino al 31 gennaio 2025 indipendentemente dall’importo minimo. Con codice IBAN italiano, questo conto include anche:

  • carta di debito fisica o digitale gratuita;
  • prelievo di contanti a costo zero da qualsiasi sportello ATM (in Italia e in tutti i Paesi della zona Euro) se pari o superiore a 100 euro;
  • bonifico ordinario gratuito fino a un limite massimo di 6.000 euro;
  • bonifico istantaneo gratuito fino a un limite massimo di 1.000 euro;
  • trasferimento del vecchio conto e dei pagamenti in BBVA a costo zero;
  • ricarica del conto senza commissioni.

Per i nuovi clienti, la banca multinazionale spagnola ha attivato le seguenti promozioni:

  • Gran Cashback 10% BBVA: il primo mese c’è un rimborso fino a 50 euro su tutti gli acquisti in modo automatico sul conto;
  • Cashback 5% Shopping BBVA per ottenere un rimborso fino a 30 euro in 3 mesi sugli acquisti delle migliori marche;
  • Passaparola: un bonus di 20 euro per ogni nuovo cliente che si porta in BBVA, con un omaggio fino a 200 euro. La persona portata in BBVA riceverà invece 10 euro di bonus.

I titolari del conto BBVA possono usufruire dei seguenti servizi:

  • ricevere l’accredito anticipato dello stipendio fino a 5 giorni prima sul proprio conto corrente;
  • avvalersi del servizio “Prestito Immediato” per ottenere un finanziamento velocemente;
  • dividere con Pay&Plan l’importo dei propri acquisti in rate mensili.

Per nuovi e già clienti di BBVA, la banca mette a disposizione “Deposito flessibile”, un conto deposito senza vincoli con un rendimento lordo del 4,25% annuo e, in caso di cancellazione anticipata (gratuita e senza penali), la garanzia di un interesse dell’1% in base al periodo di permanenza.

Per avere una panoramica dell’offerta di BBVA, ecco il link di riferimento:
Scopri il conto BBVA »

Conto Corrente Arancio di ING

Conto Corrente Arancio di ING è un valido prodotto bancario per accreditare la pensione. È vantaggiosa, in particolare, la formula “Modulo Zero Vincoli”. Essa si caratterizza per essere a zero spese per 12 mesi, poi il canone è di 2 euro al mese. Ma questo costo è azzerabile con accredito di stipendio/pensione, o entrate mensili di almeno 1.000 euro. “Modulo Zero Vincoli” include anche:

  • carta di debito Mastercard con collegamenti ad Apple Pay e Google Pay;
  • prelievo di contante in Italia e in Europa senza costi;
  • bonifici SEPA fino a 50.000 euro online o al telefono senza costi;
  • un modulo di assegni all’anno gratuito;
  • principali pagamenti MAV, F24, RAV senza commissioni.

Con Conto Corrente Arancio è possibile anche richiedere la carta di credito Mastercard Gold al costo di 2 euro al mese (azzerabili effettuando almeno 500 euro di spesa, oppure con un piano Pagoflex attivo per pagare le spese a rate) e con fido mensile di 1.500 euro. Oppure è possibile avere facoltativamente la carta prepagata Mastercard a costo zero nella versione digitale, mentre l’emissione della versione fisica costa 10 euro.

Con Conto Corrente Arancio, i clienti possono beneficiare anche del conto deposito “Conto Arancio” che offre un rendimento del 4% lordo (senza vincoli e fino a 100.000 euro) per i primi 12 mesi, poi il tasso d’interesse è dell’1%. Questa offerta è valida fino al 31 dicembre 2023.

E, sempre fino al 31 dicembre 2023, aprendo Conto Corrente Arancio, è possibile ottenere buoni omaggio Amazon.it da 50 euro (fino a un massimo di 500 euro invitando 10 persone) per i già clienti e per i loro amici che diventino a loro volta clienti della banca.

Per conoscere l’offerta di Conto Corrente Arancio, vai al link di seguito:
SCOPRI CONTO CORRENTE ARANCIO »

Conto Widiba Start di Banca Widiba

Conveniente è anche Widiba Start, il conto corrente online di Banca Widiba. Si tratta di un conto a canone gratuito il primo anno se lo si apre entro il 13 dicembre 2023. Dal secondo anno, invece, il canone sarà di 3 euro al mese. Ma questo canone non si applica se si hanno meno di 30 anni e prevede uno sconto di 1 euro con l’accredito della pensione (o stipendio). Gli altri sconti possibili sono:

  • 1 euro in meno se il patrimonio complessivo è di almeno 25.000 euro;
  • 2 euro in meno se si hanno 10.000 euro investiti in risparmio gestito (per esempio, una polizza assicurativa);
  • 1 euro in meno se si hanno 20.000 euro investiti in risparmio amministrato (per esempio, dei titoli obbligazionari).

Nel conto Widiba Start, che è possibile aprire tramite SPID e o webcam, sono inclusi gratuitamente anche:

  • carta di debito con collegamento ai principali wallet digitali;
  • prelievo di contante da ATM pari o superiore a 100 euro in tutte le banche in Italia;
  • deposito titoli;
  • bonifici ordinari online verso 36 Paesi dell’area SEPA;
  • piattaforma per pagamenti F24, MAV, RAV, bollo auto, bollettini e CBILL;
  • casella PEC da 1 Giga e firma digitale fino a quando si è clienti della banca;
  • possibilità di richiedere la carta di credito Classic (circuito Mastercard/Visa) con canone annuo di 20 euro e con fido di 1.500 al mese.

Con l’apertura di Widiba Start è possibile avere un rendimento annuo lordo del 4% sui vincoli a 3, 6 e 12 mesi e attivando i vincoli entro 30 giorni dall’apertura del conto. Le somme vincolate possono essere svincolate anticipatamente rispetto alla scadenza.

Per avere maggiori informazioni sull’offerta di Banca Widiba, clicca sul link sottostante:
SCOPRI IL CONTO WIDIBA »