Internet, arrivano i domini privati

Mancano pochi mesi alla nuova rivoluzione del web. A partire dal prossimo inverno, infatti, gli indirizzi web che comunemente digitiamo sulla barra del browser non avranno più la forma e le estensioni cui siamo abituati.

Arriva nuove estensioni per i domini
Arriva nuove estensioni per i domini

Complice la novità introdotta dall’Icann – cioè, l’organizzazione che gestisce le denominazioni delle estensioni dei domini, e non solo – se non vi saranno problemi entro il prossimo Natale sarà possibile vantare siti con estensioni che potranno andare da .porn a .apple, da .book a .fiat, e così via.

Scopri come navigare in banda larga

Marketing e non solo dietro questa nuova rivoluzione deliberata dall’istituto.  Al di là delle esigenze di personalizzazione, infatti, la liberalizzazione dei nomi di dominio generici di primo livello permetterà di registrare indirizzi anche in caratteri di alfabeti non latini, soddisfacendo in tal modo le esigenze di quelle centinaia di milioni di persone che non hanno tastiere con i caratteri latini, e che pertanto – per digitare un indirizzo – sono costrette a rivolgersi ai motori di ricerca. Il tutto si tradurrà, ovviamente, in un nuovo business miliardario. Non è un caso che tra i primi a richiedere le nuove estensioni vi siano stati Amazon e Google,  o che Microsoft abbia presentato (per una cifra vicina ai 185 mila dollari ciascuna) richiesta di estensioni quali .skype, .windows, .office e .xbox.

Commenti Facebook: