Bonifici dall’estero, cancellata la ritenuta del 20%

Dopo la polemica degli ultimi giorni l’Agenzia delle Entrate su richiesta del ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, ha cancellato la ritenuta fiscale automatica del 20% sui bonifici provenienti dall’estero. In più, è stato annunziato che eventuali importi già trattenuti dalle banche saranno rimborsati. La norma però è stata messa in sospensione fino al 1° luglio 2014.

ritenuta del 20% sui bonifici dall'estero cancellata
Non più trattenuta del 20% sui bonifici dall'estero

E’ finita la polemica sui bonifici dall’estero, o almeno rinviata al 1° luglio. Secondo un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 18 dicembre, a partire dal 1° febbraio le banche dovevano applicare una trattenuta automatica del 20% sulle somme accreditate sul conto corrente dei clienti privati, provenienti da bonifici dall’estero.

Questo perché le somme che il cliente riceve dall’estero si presumono reddito imponibile, salvo prova contraria del contribuente, a chi spetta dimostrare che non hanno natura di compenso “reddituale”.

Dopo quasi una settimana di polemiche Saccomanni ha ordinato all’Agenzia delle Entrate di sospendere la norma fino al primo luglio.

Gli acconti eventualmente già trattenuti dalle banche sulla base della norma saranno rimessi a disposizione degli interessati dagli stessi intermediari“, affermano le Entrate in una nota.

Secondo il Ministero, la cancellazione della ritenuta del 20% è stata determinata ”dall’evoluzione del contesto internazionale”. Tuttavia, in Italia Adusbef, Federconsumatori, l’istituto Leoni e diversi parlamentari delle opposizioni si sono mobilitati per chiedere lo stop al prelievo.

La norma è stata considerata “irrazionale” da parte delle opposizioni, penalizzando chi lavora all’estero e manda i soldi a casa.

Il ministero dell’Economia ha scritto in una nota che “Contestualmente al provvedimento di sospensione degli effetti della norma è stata predisposta, per le valutazioni del prossimo Governo – nell’ambito del disegno di legge concernente disposizioni per l’attuazione dell’accordo IGA con gli USA e per l’implementazione del Common Reporting Standard – una norma di abrogazione della ritenuta di cui sopra, ai fini di semplificazione”.

L’Agenzia delle Entrate ha specificato che “la sospensione del prelievo del 20% sui bonifici provenienti dall’estero vale fino al primo luglio“.

Commenti Facebook: