Il pagamento delle bollette rientra nel cashback?

Il programma Cashback continua. Dopo il periodo sperimentale di  Natale, dal 1° gennaio è iniziata la prima fase del programma che permette di ottenere un rimborso del 10% sulle spese effettuate in negozio pagando con carte o app invece che in contanti. Il rimborso del 10% è disponibile, in alcuni casi, anche sul pagamento delle bollette. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Cashback relativo al pagamento delle bollette delle utenze domestiche e come fare ad ottenerlo.

Il pagamento delle bollette rientra nel cashback?

Anche le bollette rientrano nel programma Cashback. In alcuni casi, infatti, è possibile ottenere il 10% di rimborso sull’importo pagato per il saldo di una bolletta. Tale opportunità è disponibile per le bollette luce e gas ma anche per la bolletta della connessione Internet casa o per altri servizi analoghi. Naturalmente, per accedere al rimborso previsto è necessario rispettare tutti i requisiti del programma Cashback a partire dalla registrazione di un metodo di pagamento compatibile tramite l’App IO.

Ecco tutti i dettagli relativi alla possibilità di ottenere il Cashback sul pagamento delle bollette.

Come ottenere il Cashback quando si paga una bolletta

Il rimborso del 10% può essere ottenuto anche sulle bollette. Si tratta di un bonus di sicuro interesse che consente di ridurre in misura significativa le spese grazie alla possibilità di ottenere un rimborso parziale dell’importo pagato alla fine del periodo di Cashback (il periodo attuale termina il prossimo 30 giugno 2021). Ottenere il Cashback sulle bollette è molto semplice. Per ricevere il 10% di rimborso su quanto pagato, infatti, è sufficiente effettuare il pagamento della bolletta con la carta o l’app con sui è stato attivato il Cashback. 

Basterà, quindi, recarsi in un Ufficio Postale, in una tabaccheria o in una ricevitoria abilitata ad effettuare questo tipo di pagamenti per saldare la bolletta. Il pagamento della bolletta non potrà avvenire in contanti ma dovrà essere effettuato con il metodo di pagamento scelto per il Cashback. Una volta effettuata la transazione, il 10% dell’importo pagato andrà ad arricchire il Cashback accumulato. Alla fine del periodo, ovvero dopo il 30 giugno 2021, l’utente riceverà il rimborso sul conto corrente.

Non è possibile ottenere il Cashback sulle bollette se il pagamento avviene in contanti. Il rimborso, ricordiamo, è valido esclusivamente per le transazioni effettuate con carta o app di pagamento preventivamente registrata all’interno dell’App IO. Un altro caso in cui non è previsto il rimborso per il pagamento delle bollette è quello legato alle bollette pagate in automatico. Se per un’utenza è stata attivata la domiciliazione, con addebito diretto su conto corrente o carta di credito, non sarà possibile ottenere il rimborso del 10%, riservato come sottolineato in precedenza ai pagamenti effettuati in punti vendita fisici.

Naturalmente, inoltre, il rimborso sul pagamento delle bollette seguirà tutte le caratteristiche del programma Cashback. Di conseguenza, se la bolletta ha un importo superiore a 150 euro, il rimborso massimo sulla transazione di pagamento sarà di 15 euro, come previsto dalle norme di funzionamento del programma. A prescindere dall’importo pagato, inoltre, la transazioni effettuata con carta concorrerà al raggiungimento del numero minimo di transazioni necessarie per ottenere il rimborso alla fine del programma (almeno 50 transazioni tra gennaio e giugno 2021).

Quanto si risparmia con il Cashback per le bollette

Il programma Cashback consente di ottenere un rimborso del 10% dell’importo pagato. Ipotizziamo il caso di una famiglia con queste utenze attive:

  • energia elettrica con consumo annuo di 2700 kWh
  • gas naturale con consumo annuo di 1400 Smc
  • connessione Internet casa da 30 euro al mese

In un semestre, tale famiglia registrerà le seguenti spese:

  • 230 euro attivando la soluzione più conveniente tra le offerte luce del mercato libero
  • 440 euro attivando la soluzione più conveniente tra le offerte gas del mercato libero
  • 180 euro per sei mesi di abbonamento Internet casa

La spesa complessiva sarà di 850 euro. Con il Cashback è possibile ottenere il 10% di quanto spese e, quindi, ricevere un rimborso pari a 85 euro.

Come partecipare al programma ed ottenere il Cashback

Tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia hanno la possibilità di partecipare al programma Cashback. La partecipazione non è automatica. Per poter sfruttare il rimborso del 10% sui pagamenti effettuati con carta in un negozio fisico è, infatti, necessario completare la registrazione tramite l’App IO. L’applicazione in questione consente di accedere a vari servizi pubblici ed è l’unica strada disponibile per registrarsi al programma Cashback. L’app è disponibile per il download gratuito dal Google Play Store e dall’Apple AppStore.

Una volta effettuato il download sul proprio dispositivo, sarà necessario effettuare l’accesso. Per accedere all’App Io è necessario utilizzare le proprie credenziali SPID o, in alternativa, la Carta di Identità Elettronica (CIE). Non è possibile autenticarsi all’app IO utilizzando altri metodi. Di conseguenza, la partecipazione al programma Cashback è vincolata al possesso dello SPID o della CIA oltre che di uno smartphone compatibile con l’applicazione.

Una volta effettuato l’accesso, sarà possibile attivare il Cashback. Per l’adesione al programma è necessario registrare un metodo di pagamento compatibile. Direttamente dall’app è possibile aggiungere uno strumento di pagamento scegliendo tra carta di credito, debito o prepagate e app di pagamento (al momento è supportata Bancomat Pay). Da notare che alcune banche consentono l’adesione al programma Cashback direttamente dalla propria applicazione, bypassando quindi l’App IO e la procedura di registrazione disponibile per tutti i cittadini. Naturalmente, bisognerà avere un conto con l’istituto per sfruttare questa funzionalità alternativa.

La partecipazione al programma Cashback è gratuita. Chi non ha una carta di pagamento può richiederne senza alcuna spesa. Ad esempio, è possibile aprire un conto corrente a zero spese con carta di debito abbinata ed utilizzare tale carta per effettuare pagamenti e accumulare i rimborsi che saranno erogati, tramite bonifico, sul conto corrente. Per scoprire le migliori soluzioni disponibili per un conto corrente a zero spese è possibile dare un’occhiata al comparatore di SOStariffe.it disponibile cliccando sul link qui di sotto.

Scopri i migliori conti a zero spese »

Come funziona il Cashback

Il Cashback consente di ottenere un rimborso di 150 euro per ogni periodo di validità del programma. Il periodo in corso è iniziato a gennaio 2021 e terminerà il prossimo 30 giugno 2021. Il funzionamento del programma è molto semplice. Per ogni pagamento effettuato in un negozio fisico utilizzando lo strumento (carta o app) registrato si riceverà un rimborso del 10% dell’importo pagato. Alla fine del periodo, il rimborso massimo ottenibile sarà di 150 euro. Da notare, inoltre, che il Cashback verrà erogato solamente se l’utente avrà raggiunto un totale di almeno 50 transazioni nel periodo di riferimento (1 gennaio – 30 giugno 2021). Il mancato raggiungimento delle 50 transazioni non consentirà di ricevere il rimborso.

Da notare che non ci sono limiti all’importo delle transazioni effettuate. Anche il pagamento di 1 euro permetterà di accumulare il Cashback (in questo caso di 10 centesimi) e verrà considerato come una singola transizione che andrà a sommarsi al totale permettendo di avvicinare l’obiettivo delle 50 transazioni nel periodo considerato. Una transazione di importo superiore a 150 euro (ad esempio una bolletta da 200 euro) genererà un rimborso di 15 euro. Tale importo è, infatti, il valore massimo di Cashback disponibile per una singola transazione.

E’ importante sottolineare che tutte le limitazioni previste al programma si applicano al singolo utente. In sostanza, il programma Cashback prevede l’erogazione di un rimborso massimo di 150 euro a persona. Una famiglia composta da tre componenti maggiorenni, quindi, potrà ottenere 450 euro di rimborso massimo per ogni periodo del programma. Chiaramente, ogni utente dovrà registrarsi all’App IO e utilizzare un metodo compatibile per effettuare i pagamenti ed accumulare il Cashback.

Il primo periodo di Cashback terminerà il prossimo 30 giugno 2021. Successivamente, partirà un secondo periodo della stessa durata. Tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2021, infatti, sarà possibile ottenere un rimborso di 150 euro per le transazioni effettuate. Il programma prevede anche un terzo semestre di validità, dal 1° gennaio al 30 giugno 2022. In futuro, inoltre, tale programma di rimborsi potrebbe essere esteso garantendo agli utenti la possibilità di ottenere ulteriori rimborsi per i pagamenti effettuati con carte e app nei negozi fisici.

Le altre iniziative del Piano Italia Cashless

Il Cashback è solo una delle iniziative del Piano Italia Cashless, il programma che punta ad incentivare l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici, riducendo l’utilizzo del contante. Oltre al programma che permette di ottenere un rimborso del 10%, infatti, c’è anche il Supercashback. Si tratta di un premio in denaro per gli utenti che effettueranno il maggior numero di transazioni nel corso del periodo di validità del Cashback. A causa di una serie di “furbetti” attualmente è in corso una revisione dell’iniziativa che punta a limitare i comportamenti scorretti.

Continua, invece, la Lotteria degli Scontrini. Il programma in questione consentirà di trasformare gli scontrini relativi a pagamenti effettuati con carta in biglietti virtuali per partecipare alla lotteria che metterà in palio dei premi in denaro. La Lotteria includerà estrazioni mensili e, in futuro, anche estrazioni settimanali. Alla fine dell’anno, inoltre, è prevista una maxi estrazione annuale. Per partecipare al programma è possibile accedere al sito ufficiale lotteriadegliscontrini.gov.it.

Commenti Facebook: