Fine Maggior Tutela over 75: cosa succede da Gennaio 2024

Essendo considerati clienti domestici “vulnerabili”, gli anziani con più di 75 anni continueranno a beneficiare delle tariffe luce e gas fissate dallo Stato anche dopo lo stop alla Maggior Tutela nel 2024. Tutte le novità a dicembre 2023 e le migliori offerte luce e gas su SOStariffe.it da attivare per chi sia in procinto di passare al Mercato Libero.

In 30 secondi

Tutto quello che c'è da sapere sulla fine Maggior Tutela over 75 a dicembre 2023: 
  • La Maggior Tutela finisce il 10 gennaio 2024 (per il gas) e il 1° aprile 2024 (per la luce)
  • Il passaggio al Mercato Libero coinvolge i 5 milioni di clienti "non vulnerabili"
  • Gli anziani over 75 rientrano tra i clienti "vulnerabili": per loro la Maggior Tutela non finisce
  • Gli over 75 che non faranno nulla resteranno in automatico nel regime Tutelato
  • Le offerte luce e gas più convenienti per gli anziani in procinto di passare al Mercato Libero
Fine Maggior Tutela over 75: cosa succede da Gennaio 2024

Fine Maggior Tutela over 75 non ci sarà. Per gli anziani con un’età superiore ai 75 anni, il regime Tutelato non finirà. Le tariffe di luce e gas fissate da ARERA (l’Autorità di regolazione di Energia, Reti e Ambiente) continueranno a restare in vigore anche dopo la scadenza del Mercato Tutelato, che scatterà il 10 gennaio 2024 (per le forniture gas) e il 1° aprile 2024 (per quelle dell’energia elettrica).

Prima di capire come funzionerà la fine Maggior Tutela over 75 per i clienti cosiddetti “vulnerabili”, ricordiamo gli anziani che vogliano invece passare al Mercato Libero possono trovare nel comparatore di SOStariffe.it uno strumento gratuito e digitale per confrontare le offerte luce e gas proposte dai gestori energetici a dicembre 2023 e individuare la soluzione più vantaggiosa sulla base del proprio fabbisogno energetico.

Clicca sul pulsante verde qui sotto per accedere subito al tool di SOStariffe.it e fare un raffronto delle soluzioni attualmente disponibili per illuminare o riscaldare casa:

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Fine Maggior Tutela over 75: cosa accadrà da Gennaio 2024

LE DOMANDE LE RISPOSTE
Quando scade il regime di Maggior Tutela luce e gas? Il 10 gennaio 2024 per le forniture metano e il 1° aprile 2024 per quelle dell’energia elettrica
Quali clienti domestici riguarda il passaggio al Mercato Libero? Sono coinvolti gli utenti “non vulnerabili”, che dovranno procedere con la scelta di un fornitore nel Mercato Libero
Cosa succede ai clienti domestici over 75? Essendo considerati clienti “vulnerabili”, gli over 75 potranno restare in Maggior Tutela
Cosa deve fare un over 75 per restare in Maggior Tutela? Non devono fare nulla. Qualora non scelgano un fornitore del Mercato Libero, resteranno in automatico in Maggior Tutela
Quanti sono i clienti vulnerabili? Sono circa 4,5 milioni gli utenti “vulnerabili” che potranno così continuare a beneficiare delle tariffe luce e gas fissate da ARERA

Come anticipato poco sopra, gli anziani con più di 75 anni d’età potranno continuare a beneficiare dei prezzi di energia e metano fissati dallo Stato (tramite ARERA) anche dopo il superamento della Maggior Tutela, che avrà luogo:

  • il 10 gennaio 2024 per le forniture del metano;
  • il 1° aprile 2024 per le forniture dell’energia elettrica.

Per loro, il Mercato Tutelato non finirà, in quanto gli over 75 rientrano nella categoria dei clienti vulnerabili”: si tratta di una “fetta” di cittadini (circa 4,5 milioni) considerati “fragili” a cui il governo intende prestare particolare attenzione. Sono considerati “vulnerabili” i clienti domestici che, alternativamente:

  • hanno un’età superiore ai 75 anni;
  • sono soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 legge 104/92;
  • si trovano in condizioni economicamente svantaggiate (come i percettori di bonus luce e gas);
  • versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall’energia elettrica (oppure presso i quali sono presenti persone in tali condizioni);
  • hanno un’utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi;
  • hanno un’utenza in un’isola minore non interconnessa.

Gli over 75 (e gli altri clienti “vulnerabili”) che non sceglieranno un fornitore nel Mercato Libero a gennaio 2024 resteranno automaticamente in Maggior Tutela.

Come spiegano da ARERA, “nel caso di clienti di gas naturale vulnerabili forniti nel servizio di tutela, da gennaio 2024 il venditore continuerà ad erogare la fornitura con il servizio di tutela della vulnerabilità, alle condizioni economiche previste per il servizio di tutela gas definite dall’Autorità e con le condizioni contrattuali dell’offerta PLACET di gas naturale (ad eccezione della modalità di ricezione della bolletta, che sarà uguale a quella già in uso da parte del cliente nell’ambito del servizio di tutela)”.

Anche per la fornitura dell’elettricità, ARERA precisa che “i clienti domestici vulnerabili forniti nel servizio di maggior tutela continueranno ad essere serviti, anche successivamente al 1° aprile 2024, nel Servizio di Maggior Tutela”.

Anche gli anziani over 75, come tutti i clienti domestici, possono in qualsiasi momento decidere di dire “addio” al Mercato Tutelato e, di conseguenza, scegliere un contratto del Mercato Libero dell’energia elettrica e del gas.

Come passare al Mercato Libero a Dicembre 2023

Innanzitutto, c’è da segnalare che il passaggio al Mercato Libero:

  • non ha costi (salvo eventuali imposte di bollo);
  • non comporta interruzioni del servizio;
  • non prevede interventi tecnici sul contatore.

Cosa è necessario fare per passare a un fornitore energetico del Mercato Libero? Basta confrontare le offerte luce e gas del Mercato Libero attraverso il comparatore di SOStariffe.it. Affinché il tool di SOStariffe.it restituisca una classifica “personalizzata” delle offerte più vantaggiose, è necessario inserire il fabbisogno annuo di energia e metano del proprio nucleo familiare. Questa informazione può:

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

Una volta scelta l’offerta del Mercato Libero più in linea con i propri stili di consumo, basta raggiungere il sito del fornitore scelto e avviare la procedura di attivazione del nuovo contratto. In questa fase, ecco le informazioni da avere a portata di mano:

  • i dati dell’intestatario della fornitura (il nome, il cognome e il codice fiscale);
  • i dati della fornitura (per l’energia elettrica serve il codice POD, mentre per il gas serve il PDR. Entrambi si trovano in una bolletta recente);
  • i recapiti (telefonici o mail);
  • il codice IBAN del proprio conto corrente per chi scelga la domiciliazione bancaria.

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »