Bonus luce e gas Agosto 2022: requisiti e richiesta per avere lo sconto in bolletta

I bonus sociali Luce e Gas aiutano le famiglie italiane ad attutire l'impatto del caro-bolletta in questo periodo segnato dalla crisi energetica. Su SOStariffe.it tutte le indicazioni sui requisiti per beneficiare dello sconto e le modalità per ottenerlo ad Agosto 2022.

Bonus luce e gas Agosto 2022: requisiti e richiesta per avere lo sconto in bolletta

Le famiglie italiane “schiacciate” dal peso del caro-bolletta potranno contare, anche ad Agosto 2022, sui bonus sociali Luce e Gas. Si tratta di agevolazioni statali che consistono in uno sconto in bolletta per i titolari di utenze domestiche in condizioni di disagio economico e fisico. Previste da tempo dalla normativa nazionale, tali misure di sostegno sono state “irrobustite” dal Governo, nel tentativo di arginare l’impatto dei rialzi dei prezzi di energia elettrica e metano dovuti alla crisi del mercato energetico in corso da mesi. Gli esperti di SOStariffe.it hanno acceso i riflettori sui bonus Luce e Gas ad Agosto 2022, con una mappa che orienti i consumatori alla scoperta dei requisiti per accedere ai bonus, dell’ammontare del loro valore e dei passi da compiere per ottenerli.

Bonus luce e gas: beneficiari e modalità di richiesta ad Agosto 2022

BONUS LUCE E GAS: GLI AIUTI BONUS LUCE E GAS: IN COSA CONSISTONO GLI AIUTI

Potenziamento dei Bonus Luce e Gas

È stato introdotto un bonusstraordinario” che si affianca al bonus ordinario di luce e gas così da aumentare lo sconto complessivo in bolletta

Innalzamento del tetto ISEE per l’accesso

È stata allargata la platea dei beneficiari del bonus con un innalzamento del tetto ISEE da 8.265 euro a 12mila euro per estendere la rete del supporto alle famiglie in difficoltà

Le misure urgenti del Governo per contenere i costi dellenergia elettrica e del gas naturale hanno introdotto (e poi prorogato) due aspetti fondamentali dei Bonus luce e gas:

  • i bonus “ordinari” Luce e Gas sono stati potenziati, affiancando loro un bonus “straordinario” (o integrativo) che il recente Decreto Aiuti bis ha esteso anche al IV trimestre 2022;
  • la platea dei beneficiari dei bonus è stata allargata, attraverso un innalzamento del tetto ISEE (da 8.265 euro a 12mila euro): tale misura sarà applicata fino al 31 dicembre 2022.

Per beneficiare dei Bonus Luce e Gas ad Agosto 2022, dunque, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere un indicatore ISEE non superiore a 12mila euro;
  • avere almeno 4 figli a carico e un indicatore ISEE non superiore a 20mila euro;
  • beneficiare di un reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;

È bene ricordare che le famiglie in possesso di tali requisiti troveranno lo sconto accreditato in bolletta. Da gennaio 2021, infatti, i bonus sociali sono riconosciuti automaticamente agli aventi diritto: i cittadini o i nuclei familiari che presentano annualmente la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per l’accesso a una prestazione sociale agevolata (assegno di maternità, bonus bebè o mensa scolastica) e che abbiano un ISEE valido ed entro la soglia dei 12mila euro, sono ammessi in automatico al procedimento di riconoscimento dei bonus sociali.

C’è poi il Bonus Luce per disagio fisico che viene riconosciuto alle famiglie costrette ad utilizzare un’apparecchiatura elettromedicale per il sostentamento della vita che causa un extra consumo di energia elettrica. Tale bonus non presenta vincoli ISEE e, eventualmente, si può sommare al Bonus Luce per disagio economico (che invece richiede il rispetto di vincoli reddituali). Per richiedere il Bonus per disagio fisico è necessario presentare un’apposita domanda (al Comune o ad un CAF) allegando un certificato ASL che attesti la necessità di utilizzare l’apparecchiatura elettromedicale.

Bonus luce e gas: a quanto ammonta lo sconto in bolletta

SCONTI III TRIMESTRE 2022 (1° LUGLIO – 30 SETTEMBRE) COME È CALCOLATO L’IMPORTO IL VALORE DELLE AGEVOLAZIONI
Bonus Luce per disagio economico In base al:

  • numero di componenti del nucleo familiare

Il risparmio in bolletta varia da 142,60 euro a 201,48 euro

Bonus Gas per disagio economico

In base ai seguenti parametri:

  • numero di componenti del nucleo familiare
  • tipo di uso del gas
  • zona climatica della fornitura

Il risparmio complessivo in bolletta varia da 12,88 euro a 61,64 euro

Bonus elettrico per gravi condizioni di salute in base ai seguenti parametri:

  • apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate
  • potenza contrattuale
  • tempo giornaliero di utilizzo

Il risparmio in bolletta varia da 83,72 euro a 257,53 euro (valori relativi al II trimestre 2022)

Come indicato sul sito ufficiale di ARERA, l’Autorità di regolazione per Energia, Reti e Ambiente, il bonus Luce per disagio economico erogato nel terzo trimestre 2022 (1° luglio – 30 settembre) si traduce in un risparmio in bolletta che ammonta a:

  • 142,60 euro per famiglie in difficoltà economica con uno o due componenti al suo interno (se si considera una sola mensilità, il risparmio è pari a 46,50 euro);
  • 172,04 euro per i nuclei familiari con 3-4 componenti (con 56,10 euro di risparmio mensile);
  • 201,48 euro per le famiglie con oltre quattro componenti (65,70 euro al mese di risparmio).

Queste somme includono sia l’importo del bonus ordinario, sia quello straordinario (compensazione integrativa temporanea) varato dal Governo con il decreto Bollette e successivamente prorogato per garantire supporto alle famiglie in condizioni di disagio.

Considerando ora il valore del Bonus Gas per disagio economico (sempre nel trimestre luglio-settembre 2022), l’importo complessivo (ordinario + straordinario) è compreso tra i 12,88 euro e i 61,46 euro. Come evidenziato in tabella, il valore del bonus gas è determinato non solo dal numero di componenti del nucleo familiare, ma anche dalla categoria d’uso associata alla fornitura (solo uso acqua calda sanitaria e/o cottura cibi, solo uso riscaldamento, entrambi i tipi di utilizzo) e dalla zona climatica in cui è localizzata la fornitura.

Di seguito analizziamo, invece, il risparmio in bolletta che accumulano coloro che hanno diritto al Bonus elettrico per disagio fisico: i destinatari di questa misura di sostegno utilizzano apparecchiature elettromedicali salvavita che, consumando molta energia elettrica, comportano costi elevati in bolletta.

In questo caso, sul sito di ARERA sono riportati gli importi erogati nel secondo trimestre 2022, ovvero nel periodo tra il 1° aprile e il 30 giugno 2022.

Ecco gli importi:

  • per la fascia fino a 600 kWh/anno di extra consumo rispetto a un utente tipo (2700/kWh/anno), il risparmio in bolletta varia da 83,72 euro (fino a 3 kW di potenza) a 146,51 euro da 4,5 kW in su;
  • per la fascia tra 600 e 1.200 kWh/anno di extra consumo, il bonus va da 140,14 euro (fino a 3 kW di potenza) a 202,02 euro (4,5 kW in su);
  • per la fascia oltre 1.200 kWh/anno di extra consumo, gli importi sono compresi tra i 202,02 euro (fino a 3 kW) e i 257,53 euro (da 4,5 kW in su).

Abbattere le spese in bolletta con il Mercato Libero

Se le agevolazioni statali sono un salvagente a cui aggrapparsi per attutire l’impatto del caro-bolletta nel breve periodo, affidarsi al Mercato Libero è la soluzione per abbattere le spese di luce e gas nel medio e lungo periodo. Le offerte del Mercato libero, infatti, garantiscono l’accesso a un prezzo della materia prima più basso rispetto ai contratti di Tutela.

Un valido alleato nella scelta delle offerte più convenienti per illuminare o riscaldare casa è il comparatore di SOStariffe.it, disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it per Android ed iOS. Si tratta di uno strumento online, gratuito e intuitivo, che permette ai titolari di utenze domestiche di confrontare le promozioni disponibili a partire da una stima reale dei propri consumi annui. Tale informazione può essere recuperata sia consultando la bolletta dell’attuale fornitore (nella sezione dedicata ai consumi) sia stimandola tramite il tool integrato del comparatore.

Clicca al link di seguito per avviare subito un confronto delle promozioni:

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Per ottenere assistenza nella scelta, inoltre, è possibile contattare il servizio di consulenza di SOStariffe.it, gratuito e disponibile al numero 02 5005 111.