Assicurazione sanitaria privata: come funziona e a cosa serve

L’Italia è uno Stato caratterizzato da un Sistema Sanitario Nazionale, che eroga le prestazioni mediche ai cittadini e il cui buon funzionamento è stato dimostrato ampiamente durante l’emergenza sanitaria da covid-19, ma non tutti i Paesi dispongono di un sistema sanitario simile al nostro: ecco perché, specialmente quando si viaggia, si dovrebbe considerare un’assicurazione sanitaria privata. Scopriamo insieme come funziona e quali sono le sue caratteristiche.

Assicurazione sanitaria privata: come funziona e a cosa serve

Chi è solito guardare serie TV o film ambientati negli Stati Uniti sarà sicuramente al corrente Del fatto che una delle nazioni più potenti al mondo dal punto di vista sociale ed economico non vanta un sistema sanitario nazionale, ma un sistema privato, per il quale sono previsti costi particolarmente elevati quando si tratta di cure mediche, anche banali.

Ne è una prova la situazione di emergenza derivante dalla diffusione del coronavirus: la presenza della sanità privata ha negato a moltissime persone la possibilità di ricevere cure, acuendo ancor di più il divario esistente tra i ricchi e i poveri.

In un contesto simile l’assicurazione sanitaria privata appare come la soluzione ideale per prevenire qualsiasi tipologia di emergenza, la quale, oggi come non mai, ha molte più probabilità di verificarsi: ma come funziona questa particolare tipologia di assicurazione e a cosa serve di preciso?

Cosa sapere sull’assicurazione sanitaria privata

L’assicurazione sanitaria privata è una polizza che garantisce al suo sottoscrittore un servizio di assistenza sanitaria complementare a quello previsto dal Sistema Sanitario Nazionale, che può essere sottoscritta non solo quando si viaggia, ma anche quando ci si trova in Italia.

In questo modo si avrà diritto all’assistenza medica privata a costi accessibili e a tutta una serie di tutele per gli infortuni, le malattie, l’invalidità. Una polizza sanitaria privata può essere personalizzata sulla base delle proprie esigenze e permetterà di accedere a una rete di strutture mediche private e a professionisti convenzionati su tutto il territorio nazionale.

Scegliere un’assicurazione sanitaria privata online grazie ai servizi offerti da SOStariffe.it permette di accedere a una comparazione completamente gratuita, nella quale non sono previsti costi di commissione né aumenti del premio rispetto ai preventivi che saranno calcolati sui siti delle varie compagnie assicurative.

Quando si sceglie una nuova polizza è molto importante tenere conto di quello che è il proprio stile di vita in modo tale da individuare quella giusta: la comparazione è lo strumento che permette di avere accesso a una panoramica completa delle soluzioni disponibili in un dato momento, che sono diverse tra loro in base a fattori differenti, come per esempio la modalità con la quale si ottiene il risarcimento nel caso di imprevisto sanitario.

Cosa può coprire l’assistenza sanitaria privata

Ci sono diverse garanzie incluse nella polizza sanitaria privata: fra queste troviamo, per esempio, l’assistenza domiciliare, con la quale è possibile ricevere un medico direttamente presso la propria abitazione nel caso in cui si fosse impossibilitati a spostarsi proprio a causa di una malattia o di un incidente.

Rientra tra le garanzie anche l’indennità e il supporto in caso di infortunio, malattia e ricovero che possono coprire la degenza di tutta la famiglia e prevedono rimborsi e coperture delle spese relative a visite specialistiche ed esami diagnostici.

È poi prevista una tutela per gli imprevisti con la quale è possibile avere un indennizzo economico immediato per far fronte alle spese da sostenere nel caso di incidenti di vario genere e di avere, eventualmente, anche accesso a un programma di riabilitazione dedicato.

Può anche essere sottoscritta una polizza caso morte o una vera e propria assicurazione vita che garantisce un supporto economico alla famiglia in caso di scomparsa prematura e improvvisa, sulla base di quanto quantificato in fase di sottoscrizione del contratto.

Confronta le assicurazioni vita disponibili su SOStariffe.it »

I livelli di garanzia e protezione possono essere scelti in base alle proprie necessità, in modo tale da poter salvaguardare le esigenze di tutti i membri della propria famiglia: grazie al comparatore online di SOStariffe.it si avranno a disposizione dei preventivi che potranno essere consultati direttamente da casa.

A tal proposito, durante l’utilizzo del comparatore online si consiglia di dare un’occhiata alla sezione dedicata alle opinioni degli altri utenti che hanno già scelto una determinata compagnia assicurativa e che potranno risultare estremamente rilevanti nel processo finale di scelta e sottoscrizione.

La polizza medica quando si viaggia

Una buona assicurazione viaggi comprende quasi sempre anche la copertura di eventuali spese mediche, come per esempio quelle relative a un ricovero o a un rientro anticipato a causa di un problema di salute: gli imprevisti possono essere sempre dietro l’angolo e chi è solito viaggiare questo lo sa benissimo.

Quando si sceglie una polizza assicurativa, è sempre bene leggere con particolare attenzione tutte le clausole previste in modo tale da evitare spiacevoli sorprese in un secondo momento.

Elementi che non devono assolutamente essere sottovalutati sono sicuramente l’estensione della copertura e l’età massima che copre. Per esempio, ci sono alcune assicurazioni che presentano dei limiti in quanto coprono le persone ma soltanto fino ai 65 anni di età. Potrebbe trattarsi di fattori irrisori, ma nella pratica sono quelli che riescono a fare veramente la differenza.

Tra i servizi compresi nella copertura medica inclusa in un’assicurazione viaggio ci sono in genere:

  • una centrale operativa per l’assistenza medica a disposizione del cliente 24 ore su 24;
  • la consulenza medica;
  • la segnalazione di un medico specialista;
  • la disponibilià di un interprete a disposizione via telefono;
  • il viaggio andata e ritorno per un familiare in caso di ricovero o decesso;
  • il rientro accompagnato di minori;
  • il rientro sanitario con il mezzo più idoneo;
  • il rientro anticipato a seguito di lutto o malattia di un familiare;
  • il rientro della salma in caso di decesso dell’assicurato.

Come influisce il fattore età

Come anticipato nelle righe precedenti, fra i fattori da tenere in considerazione quando si sceglie una polizza sanitaria c’è quello dell’età, per il quale l’elenco delle polizze sottoscrivibili si restringe, in particolar modo una volta superati i 65 anni.

Una limitazione simile è prevista anche nel caso in cui si abbiano gravi problemi di salute o delle malattie croniche: ciò non significa che non ci saranno polizze per le proprie esigenze, ma che si dovranno valutare polizze alternative a quelli che sono i pacchetti più comuni.

Partendo da questo presupposto, nel momento in cui si sceglierà una nuova polizza assicurativa si dovrà stare ben attenti a firmare quella comprendente un servizio di assistenza sanitaria che corrisponda davvero alle proprie necessità, come per esempio una che preveda un massimale illimitato a prescindere dall’età del suo sottoscrittore.

Scegliere una polizza alternativa non sempre significa dover pagare di più: quello delle assicurazioni è infatti un settore molto competitivo che dà a chi è alla ricerca di soluzioni più convenienti la possibilità di trovarle e di restare pienamente soddisfatto. Ricordiamo inoltre che spesso il prezzo di un’assicurazione tende a gonfiarsi e a lievitare a causa delle coperture accessorie che sono state aggiunte.

Quali spese non vengono coperte dalle assicurazioni sanitarie private

Un errore grossolano che spesso si commette, soprattutto nei casi in cui non è mai stata sottoscritta in precedenza un’assicurazione sanitaria privata, è quello di confondere alcune spese con voci di tipo medico, ma che in realtà non fanno parte della copertura assicurativa e che, pertanto, non prevedono alcun rimborso.

Facendo qualche esempio, ci sono i costi per l’acquisto di lenti a contatto durante un viaggio all’estero, oppure quanto speso per sostenere un intervento di chirurgia estetica, o ancora le cure dimagranti o i trattamenti di fisioterapia.

Lo stesso si può inoltre dire per i problemi ai denti, fatta eccezione per quelli derivanti da un incidente che si è verificato durante un viaggio. Infine, se ci si ammala durante il viaggio e si devono poi fare delle visite specialistiche a pagamento in Italia, queste ultime non saranno coperte dalla polizza in quanto si trattava di una copertura medica legata a un’assicurazione viaggio, avente quindi una validità ben precisa.

Un ottimo consiglio che si può dare a chi si accinge a sottoscrivere la sua prima assicurazione sanitaria privata è quello di non essere eccessivamente frettoloso: si sa che la fretta è cattiva consigliera e porta in genere a compiere scelte avventate. Per esempio, quello che si dovrebbe evitare di fare è di selezionare una compagnia assicurativa solo perché ha i prezzi più economici fra tutte, senza prima aver letto bene in cosa consiste la polizza e, perché no, anche le recensioni che sono state scritte da altre persone.

Commenti Facebook: