Disney+ blocca la condivisione delle password, tutti i dettagli

Stretta sulla condivisione password Disney Plus. Dal 14 marzo 2024 scattano le limitazioni negli Stati Uniti: la visione dei contenuti in streaming sarà consentita solo ai membri dello stesso nucleo familiare. Tutto quello che c’è da sapere sul giro di vite Disney Plus e come trovare le migliori offerte pay TV di febbraio 2024 con il comparatore di SOStariffe.it.

In 30 secondi

Condivisione password Disney Plus al capolinea, le novità di febbraio 2024:
  1. Dopo Netflix, un altro colosso dello streaming blocca la condivisione password con parenti e amici
  2. Dal 14 marzo 2024 scatta il giro di vite negli Stati Uniti: cosa sapere
  3. Europa e Italia finora escluse dal provvedimento: i piani tariffari Disney Plus
  4. Come trovare le migliori offerte pay TV a febbraio 2024 con il comparatore di SOStariffe.it
Disney+ blocca la condivisione delle password, tutti i dettagli

Sulle orme di Netflix. Dopo la mossa del gigante USA dello streaming online di bloccare gli account condivisi con parenti e amici, un altro colosso del comparto si muove lungo la stessa direttrice: dal 14 marzo 2024 scatta lo stop alla condivisione password Disney Plus. Per il momento l’altolà si abbatterà sugli Stati Uniti, ma gli esperti del settore non escludono un’imminente estensione del provvedimento anche in Europa, Italia compresa.

Nel paragrafo che segue accenderemo i riflettori sulla decisione del brand dell’intrattenimento on demand e gli effetti sulla platea di abbonati oltreoceano. Prima, però, ricordiamo che il comparatore di SOStariffe.it per pay TV è una vera e propria “bussola” dei prezzi per i consumatori che siano a caccia delle migliori offerte per la visione di contenuti in streaming proposte dalle piattaforme digitali a febbraio 2024.

Per confrontare le migliori offerte pay TV, clicca sul bottone verde qui di seguito:

Scopri le migliori offerte Pay TV »

Condivisione password Disney plus: stop in Usa dal 14 marzo 2024

CONDIVISIONE PASSWORD DISNEY PLUS: LE NOVITÀ
Dal 14 marzo 2024 niente più condivisione della password Disney Plus con amici e conoscenti
Il giro di vite avrà effetto negli Stati Uniti
Il provvedimento restrittivo non riguarda, per ora, Europa e Italia

Condivisione password Disney Plus al capolinea. Il colosso streaming ha iniziato a comunicare agli abbonati negli Stati Uniti che, dal 14 marzo 2024, non sarà più possibile condividere le password di accesso alla piattaforma con parenti e amici. La visione del catalogo Disney Plus (che comprende film e serie tv originali, classici dell’intrattenimento e documentari) sarà consentita solo a chi vive sotto lo stesso tetto.

Come si legge in un articolo pubblicato da “The Verge”, il sito web statunitense di notizie sul mondo hi-tech, “Disney Plus ha iniziato a inviare messaggi di posta elettronica per informare gli abbonati delle nuove modifiche ai termini di servizio che, tra le altre cose, renderanno più difficile l’accesso al servizio da parte di persone che utilizzano credenziali di accesso che non sono effettivamente le loro”.

Il giro di vite sulla condivisione password Disney Plus negli States fa seguito alla stretta già entrata in vigore in Canada e non si esclude che le nuove condizioni contrattuali diventino realtà anche in Europa e in Italia nei prossimi mesi.

L’obiettivo di questa strategia è chiaro: evitare l’accesso ai contenuti on demand agli utenti non titolari di un abbonamento. Con questa mossa, la speranza dei vertici di Disney Plus è aumentare il numero di iscrizioni alla piattaforma, ricalcando l’impennata di sottoscrizioni registrata da Netflix proprio dopo lo stop alla condivisione degli account (+13,1 milioni di abbonati nel quarto trimestre 2023).

Condivisione password Disney Plus: cosa succede in Italia a febbraio 2024

DISNEY PLUS: I PACCHETTI DISNEY PLUS: I COSTI
Piano Standard con pubblicità 5,99 €/mese
Piano Standard senza pubblicità 8,99 €/mese oppure 89,99 €/anno
Piano Premium 11,99 €/mese oppure 119,99 €/anno

Come detto, la stretta sulla condivisione password Disney Plus riguarderà esclusivamente gli Stati Uniti. A febbraio, 2024, dunque, in Italia e in Europa non ci saranno modifiche alle modalità di accesso alla piattaforma di contenuti on demand. Non si può però fare a meno di supporre che ci possano essere aggiornamenti dei termini di servizio anche nel nostro Paese, esattamente come successo con Netflix.

Intanto, a febbraio 2024, Disney Plus propone tre diversi piani di abbonamento. Si può sottoscrivere un piano Standard (in due versioni) e un piano Premium. Ecco tutti i dettagli:

  • Standard con pubblicità inclusa a 5,99 euro al mese. Essa prevede la visione di contenuti in Full HD, due accessi in contemporanea alla piattaforma, audio 5.1 e stereo;
  • Standard (senza pubblicità) a 8,99 euro al mese oppure 89,99 euro per un anno: contenuti in Full HD, due accessi in contemporanea alla piattaforma, audio 5.1 e stereo, possibilità di download per la visione offline;
  • Premium, che costa 11,99 euro al mese oppure 119,99 euro per un anno. Ecco le principali caratteristiche: contenuti in 4K HDR, quattro accessi alla piattaforma, audio Dolby Atmos, possibilità di download per la visione offline:

Clicca sul pulsante verde qui sotto per avere maggiori informazioni sull’attivazione degli abbonamenti Disney Plus:

Scopri l’offerta Disney+ »