Bisogna conservare gli scontrini della lotteria?

Chi si è iscritto sulla piattaforma lotteria degli scontrini dal 1° Febbraio può partecipare a questa riffa di Stato. La registrazione a questo programma a premi è ancora possibile. Ecco come funziona il progetto e una guida che spiega se bisogno conservare gli scontrini della Lotteria o se basta comunicare il codice per partecipare 

Bisogna conservare gli scontrini della lotteria?

La domanda che tanti cittadini si pongono è se bisogna conservare gli scontrini della Lotteria per poter poi ottenere i premi. Cercheremo di rispondere a questo dubbio e di spiegarvi come funziona il programma in dettaglio a breve.

Da Dicembre 2020 è possibile iscriversi alla Lotteria degli scontrini, per farlo è necessario collegarsi al sito del progetto a premi e seguire la procedura: digitare il codice fiscale, cliccare su Partecipa Ora ed ottenere il codice Lotteria. Per poter aderire al programma e vincere i premi è necessario essere maggiorenni e residenti in Italia (o avere il permesso di soggiorno).

Con il 1° Febbraio è partita poi ufficialmente la riffa e gli acquisti fatti a partire da questa data e fino al 11 Marzo vi consentiranno di accumulare i biglietti virtuali per le estrazioni. Questa Lotteria viaggia sul doppio binario: utenti ed esercenti.

Il meccanismo pensato dal Governo è semplice. Per ogni acquisto effettuato presso i negozi i clienti potranno ottenere dei biglietti virtuali mostrando il loro codice Lotteria. Nello stesso tempo per ogni compera fatta presso quel negozio con il codice anche l’esercente otterrà dei biglietti.

Ci saranno poi delle estrazioni: settimanali, mensili e annuali. Gli importi dei premi e le date in cui saranno chiamati i biglietti vincenti saranno differenti. I cittadini e gli esercenti infatti parteciperanno a due Lotterie parallele.

Facciamo un attimo un passo indietro. Il Governo ha pensato questo progetto nell’ambito del programma Cashless, si tratta di un piano per ridurre la circolazione del contante e per incentivare l’utilizzo come metodo di pagamento delle carte di credito. L’obiettivo principale di queste azioni è, nella volontà statale, quello di combattere l’evasione fiscale (così come i pagamenti a nero).

Per poter invogliare i cittadini e i negozianti all’uso del bancomat e delle carte è stata quindi introdotta questa Lotteria a premi e il piano Cashback. La seconda misura consiste in un rimborso (fino a 300 euro l’anno) delle somme spese con strumenti di pagamento tracciabili e registrarti sull’App IO o su altre piattaforme convenzionate con il progetto di Stato.

Passiamo all’analisi della Lotteria degli scontrini. Prima di tutto vedremo come funziona, come ci si registra, quali premi si possono vincere. Poi ci occuperemo di chi può partecipare al programma a premi e se bisogna conservare gli scontrini della Lotteria o meno.

Come funziona la Lotteria degli scontrini

Chi si è iscritto sulla piattaforma online della Lotteria degli scontrini ha già iniziato ad accumulare i biglietti collegati ai suoi acquisti. Se vuoi dovete ancora richiedere il vostro codice avete perso dei giorni preziosi, è dal 1° Febbraio infatti che si possono raccogliere i frutti di questo programma a premi.

Per stimolare l’utilizzo delle carte lo Stato consente ai cittadini, che si iscrivono e che mostrano il codice quando fanno un acquisto, di ottenere un biglietto virtuale per ogni euro che spendono. Con un singolo acquisto si possono raccogliere fino a 1000 biglietti virtuali. Se comprate un prodotto che ha un valore inferiore a 50 centesimo non avrete un biglietto, ma se spenderete 1 euro e 50 avrete diritto a due biglietti.

Non dovrete chiedere al negoziante dei biglietti fisici, si tratterà infatti di prodotti immateriali e che vedrete sul vostro profilo della Lotteria. Non avrete neanche bisogno di conservare tutti gli scontrini relativi alle spese fatte e a breve spiegheremo perché rimarrà comunque traccia del vostro acquisto.

Dato che per poter partecipare a questa riffa è necessario pagare con le carte di credito o debito può essere utile per voi dare un’occhiata alle migliori offerte di carte a zero spese attivabili al momento. Per poter effettuare una ricerca rapida e farvi un’idea delle promozioni più vantaggiose potete utilizzare il comparatore di SOStariffe.it. Uno strumento di confronto gratuito e che non vi impegna all’acquisto dei prodotti.

Confronta le migliori carte di credito e debito »

Registrazione online e richiesta premi

Da Dicembre è possibile richiedere il proprio codice Lotteria, questo è un codice a barre univoco che sarà generato dopo che vi sarete collegati e iscritti alla riffa. Per poterlo ottenere dovrete indicare il vostro codice fiscale.

La procedura precisa da seguire per fare domanda del codice prevede che voi vi collegiate a lotteriadegliscontrini.gov.it. In Home page vedrete il pulsante Partecipa Ora, cliccandoci vi sarà richiesto di inserire il codice fiscale.

Dovrete poi accettare le condizioni del programma flaggando sulla casella che riporta questo messaggio: “Dichiaro di aver preso visione dell’informativa ex art.13 del Regolamento generale sulla protezione dei dati 2016/679, conferiti mediante la compilazione di questo form, e di accettarne i contenuti”. Apparirà poi un codice di verifica e dovrete digitarlo nell’apposito box.

A questo punto il sistema genererà il vostro codice Lotteria, che non sarà cedibile e potrete utilizzare per ogni vostro acquisto. Lo dovrete stampare o memorizzare sul vostro smartphone. Vi servirà questo codice ogni volta che farete un acquisto presso un esercente e mostrandolo otterrete i biglietti virtuali.

Sarà poi compito degli esercenti procedere con la comunicazione dei vostri dati all’Agenzia delle Entrate. Se un negoziante si rifiuta di trasmettere i vostri dati potrete inviare una segnalazione su quel negozio. La vostra comunicazione porterà ad inserire l’attività interessata nella lista dei professionisti e delle imprese a rischio evasione, si tratta di un elenco sul quale poi si concentreranno le operazioni di verifica fiscale dell’Agenzia delle Entrate.

Premi per i cittadini

Se volete partecipare alla Lotteria potrete farlo solo con gli acquisti fatti con metodi tracciabili. In un primo momento c’era stata l’ipotesi di consentire anche gli acquisti in contanti, ma con la Legge di Bilancio 2021 è venuta mano questa prima versione.

Nelle guida ufficiale è specificato in modo chiaro che le spese che permetteranno di partecipare alle estrazioni saranno quelle fatte con carte o metodi elettronici e con le nuove app di pagamento. Non sono invece consentiti per questa fase iniziale

  • gli acquisti con fatture elettroniche
  • gli acquisti trasmessi con la Tessera Sanitaria
  • gli acquisti per detrazione fiscale
  • le spese fatte online
  • le compere che i professionisti fanno per le proprie attività lavorative

Quali sono i premi di Stato a cui potrete aspirare se siete un cittadino e quali sono i montepremi per gli esercenti? Iniziamo a vedere quanto potete vincere se avete registrato il vostro codice fiscale e fate acquisti con le carte.

Ogni mese vengono estratti 10 premi con le estrazioni mensili e altri 15 premi vengono assegnati ogni settimana. C’è poi un maxi premio annuale. I valori dei montepremi per i cittadini sono:

  • 25 mila euro per le estrazioni settimanali
  • 100 mila euro per i premi mensili
  • 5 milioni di euro per chi vince il premio annuale

I montepremi e le estrazioni per gli esercenti

La lotta all’evasione passa per i cittadini ma anche per i negozianti e i professionisti. Per incentivare anche gli esercenti e le partite IVA a dotarsi di POS e altri sistemi di pagamento tracciabili si è deciso di premiare anche i negozianti presso i quali i cittadini acquistano i prodotti.

I premi previsti per queste categorie di cittadini sono:

  • 15 premi da 5 mila euro a settimana
  • 10 premi da 20 mila euro con le estrazioni mensili
  • 1 milione di euro legato all’estrazione annuale

Per poter partecipare anche gli esercenti devono registrarsi e dovranno poi trasmettere i seguenti dati:

  • i corrispettivi giornalieri
  • i dettagli della singola operazione (codice lotteria del client, importo, data, modalità di pagamento)

Per inviare correttamente queste informazioni gli esercenti hanno dovuto adeguare i loro registratori di cassa passando da quelli tradizionali a quelli telematici.

Le prime estrazioni e il calendario mensile

Dal 1° Febbraio è possibile cumulare i biglietti virtuali, la prima estrazione avverrà infatti l’11 Marzo. Si parte con questa riffa e quella del mese prossimo sarà la prima estrazione mensile, per i primi premi settimanali sarà invece necessario attendere Giugno. Il super premio annuale sarà sorteggiato presumibilmente ad inizio 2022.

Dal 11 Marzo e fino a Dicembre 2021 sono previste estrazioni mensili ogni secondo giovedì del mese. I biglietti che potranno partecipare a queste estrazioni sono quelli che sono stati trasmessi dagli esercenti entro le 23.59 dell’ultimo giorno del mese precedente. Quindi l’11 Marzo potranno essere sorteggiati gli scontrini per gli acquisti fatti con il codice Lotteria fino a fine Febbraio.

Ecco il calendario completo delle estrazioni mensili di quest’anno:

  • 11 Marzo
  • 8 Aprile
  • 13 Maggio
  • 10 Giugno
  • 8 Luglio
  • 12 Agosto
  • 9 Settembre
  • 14 Ottobre
  • 11 Novembre
  • 9 Dicembre

Per le estrazioni settimanali bisognerà attendere il 10 Giugno 2021. In quella prima estrazione saranno considerati gli acquisti effettuati tra il 31 Maggio 2021 e il 6 Giugno 2021. Dalla data del 10 Giugno le estrazioni avverranno ogni giovedì.

Bisogna conservare gli scontrini della Lotteria?

Per fare acquisti validi per partecipare alla Lotteria dovrete mostrare il vostro codice univoco quando completate il pagamento. L’esercente lo caricherà nel sistema e assocerà quella spesa al vostro codice Lotteria e contribuirà a generare i vostri biglietti virtuali.

Il codice è un codice a barre con una stringa alfanumerica in basso. Non dovrete rigenerare un nuovo codice per ogni acquisto, è importante che lo conserviate e lo salviate o stampiate non appena terminata la procedura di richiesta sul lotteriascontrini.gov.it.

Ad ogni euro corrisponderà un biglietto virtuale. I vostri biglietti potrete consultarli collegandovi alla vostro pagina Profilo sul sito della Lotteria, per farlo avrete bisogno dello SPID, della CNS o della CIE 3.0 o delle credenziali del Fisconline.

Ci si può ancora iscrivere al bonus Cashback

Da Dicembre è anche partito il piano per il rimborsi del 10% degli acquisti fatti con carte e strumenti di pagamento elettronici.  Il bonus Cashback vi consente di recuperare fino a 300 euro l’anno su una spesa di 3 mila euro in 12 mesi.

Il programma di rimborso si suddivide in due tranche. La prima che va Gennaio a Giugno e che prevede un cashback fino a 150 euro su 1.500 euro di spese con carte e app di pagamento (attenzione perché non tutti gli intermediari hanno aderito). La seconda fase andrà da Luglio a Dicembre.

Per partecipare è necessario iscriversi all’app IO con SPID, CIE 3.0 o CNS, oppure si possono utilizzare le app come Bancoposte o Nexi.

Commenti Facebook: