Aumenti bollette luce e gas: nuovi aiuti in arrivo per le famiglie

L'emergenza energetica va avanti e il Governo, nonostante la crisi in corso, prepara le contromisure ai possibili aumenti sulle bollette di luce e gas nei prossimi mesi. In arrivo, secondo le ultime informazioni, ci sarebbe un'ulteriore proroga degli aiuti per le famiglie che potrebbero essere estesi fino alla fine del 2022, con un ulteriore stanziamento di fondi per il contrasto all'emergenza. Tra le contromisure previste, però, potrebbero esserci anche altre forme di sostegno.

Aumenti bollette luce e gas: nuovi aiuti in arrivo per le famiglie

La seconda metà del 2022 potrebbe essere caratterizzata da un rapido peggioramento della crisi energetica. Il sempre più probabile stop delle forniture di gas dalla Russia, infatti, rischia di tradursi in un ulteriore incremento delle quotazioni del gas naturale all’ingrosso che vanno ad influenzare sia il prezzo al dettaglio del gas che il prezzo dell’energia elettrica (che ha nel gas una delle sue principali materie prime).

Per contrastare una nuova crescita dei prezzi di luce e gas arriveranno diversi provvedimenti. L’Unione Europea lavora al tetto del prezzo del gas, una misura che, secondo gli ultimi aggiornamenti, potrebbe entrare in vigore soltanto in caso di stop definitivo delle forniture di gas dalla Russia. Nel frattempo, il Governo italiano, nonostante la crisi politica in corso, prepara un nuovo pacchetto di misure.

Bollette luce e gas: gli aiuti per le famiglie potrebbero essere prorogati fino a fine 2022

NUOVI AIUTI PER LE FAMIGLIE CONTRO IL CARO BOLLETTE I POSSIBILI EFFETTI IN BOLLETTA
Proroga dell’azzeramento degli oneri di sistema e del taglio dell’IVA per il gas al 5%
  • Riduzione dell’importo delle bollette per tutte le famiglie
Potenziamento dei Bonus Luce e Gas con incremento del limite ISEE
  • Sconti in bolletta per un numero maggiore di famiglie

Considerando i ridotti margini di manovra, sia per questioni di tempistiche che di risorse disponibili, il nuovo intervento del Governo contro il caro bollette potrebbe tradursi in una proroga delle misure già applicate dal quarto trimestre del 2021. In particolare, quindi, stando a quanto riportano in queste ore gli organi di stampa, dovrebbe a breve arrivare una proroga dell‘azzeramento degli oneri di sistema per luce e gas fino a fine 2022.

L’intervento garantisce uno sconto significativo sulle bollette, eliminando un fattore che, pur non essendo direttamente collegato al consumo di luce e gas, va ad influenzare in modo significativo l’importo che i clienti devono pagare. Da notare che dovrebbe arrivare anche la proroga del taglio dell’IVA al 5% per il gas naturale. Tale misura è fondamentale per evitare bollette troppo alte nel corso dei mesi autunnali e invernali quando il consumo di gas in casa tenderà a crescere.

Stando a quanto riporta in queste ore l’edizione online de Il Messaggero, in arrivo potrebbe esserci anche un nuovo intervento sui Bonus Luce e Gas, le agevolazioni previste per le famiglie con reddito basso. In particolare, si parla di un nuovo incremento del tetto ISEE per l’accesso alle agevolazioni che, ricordiamo, si traducono in uno sconto in bolletta di importo stabilito da ARERA, in base ai fondi disponibili.

Secondo le ultime informazioni, il limite per l’accesso ai Bonus Luce e Gas potrebbe essere portato da 12 mila euro a 20 mila euro. Si tratta di un aumento davvero significativo che renderebbe l’agevolazione ancora più efficiente nel contrasto alla crisi energetica. Il numero di famiglie potenzialmente raggiunte da questo provvedimento sarebbe elevatissimo rispetto allo stato attuale.

Ricordiamo che il limite ISEE per i Bonus Luce e Gas è stato recentemente incrementato da 8.265 euro a 12 mila euro. Tale provvedimento è transitorio e non strutturale. La modifica dei limiti per l’accesso al bonus, infatti, vale esclusivamente fino alla fine del 2022, almeno per il momento. Resta fisso il limite ISEE per le famiglie “numerose” (con almeno 4 figli). In questo caso, il limite è impostato a 20.000 euro.

Da notare, inoltre, che arriveranno interventi in sostegno anche alle imprese, in particolare a tutte quelle realtà industriali e commerciali che consumano molta energetica. In questo modo, le aziende potranno contare su di un supporto extra per lo svolgimento regolare della propria attività anche nel corso della seconda metà del 2022 in caso di ulteriori rincari del costo dell’energia.

Come difendersi dai possibili futuri aumenti per le bollette di luce e gas

I prossimi mesi rischiano di essere caratterizzati da ulteriori rincari per le bollette di luce e gas per le famiglie. È importante, quindi, agire subito e verificare tutte le opportunità a disposizione per evitare o minimizzare gli aumenti. I sistemi per difendersi dalla crisi energetica sono diversi.

In primo luogo, è fondamentale assicurarsi di poter contare sul prezzo più basso possibile per luce e gas. Riducendo il costo dell’energia, infatti, sarà possibile ridurre l’importo delle bollette. Le opzioni a disposizione degli utenti sono numerose.

Per un quadro completo sulle offerte è possibile affidarsi al confronto online tramite il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, disponibile al link qui di sotto oppure tramite l’App di SOStariffe.it per dispositivi mobili. Per eseguire il confronto delle offerte è sufficiente inserire una stima del proprio consumo annuo (il dato è riportato in bolletta ma è calcolabile anche tramite il tool integrato nel comparatore.

Scopri qui le migliori offerte luce e gas »

Un’opzione da tenere in considerazione, in questo momento, è rappresentata dalle tariffe luce e gas a prezzo bloccato. Queste soluzioni vanno a bloccare il costo unitario dell’energia (espresso in €/Smc per il gas e €/kWh per l’energia elettrica). In questo modo, anche in caso di ulteriori rincari del mercato energetico, il cliente sarà protetto da nuovi aumenti. Tali offerte solitamente garantiscano un prezzo bloccato per 12 mesi.

In alternativa, si può puntare sulle tariffe a prezzo indicizzato che consentono l’accesso diretto al prezzo dell’energia all’ingrosso (indice PUN per la luce e indice PSV o TTF per il gas). Tali offerte sono però soggette a maggiori oscillazioni (il prezzo varia ogni mese) e, quindi, espongono maggiormente al rischio di rincari nel lungo periodo. Consultando il comparatore sarà possibile individuare le tariffe migliori da attivare.

Per assistenza nella scelta delle tariffe luce e gas da attivare è possibile, invece, affidarsi al servizio di consulenza di SOStariffe.it, chiamando al numero 02 5005 111. Un consulente qualificato assisterà l’utente nella valutazione della soluzione più conveniente per risparmiare.