Sicurezza stradale 2019: le norme approvate e quelle ancora in sospeso

Il 2018 si è chiuso con poche novità normative per quanto riguarda la sicurezza stradale. Nonostante le tante ipotesi, infatti, le forze politiche hanno varato solo poche norme ed il lavoro da fare è ancora moltissimo. Ecco quali sono le norme in sospeso per quanto riguarda la sicurezza stradale. 

Poche novità per la sicurezza stradale nel 2018

Nonostante le tante ipotesi emerse nei mesi scorsi, il 2018 si è chiuso con poche novità sostanziali sul fronte della sicurezza stradale in Italia. L’azione del Governo si è concentrata, infatti, su diversi aspetti legati al mondo dell’auto come, ad esempio, l’inasprimento delle pene per chi circola in strada con una vettura senza la regolare assicurazione auto e l’accesso alle Ztl per i veicoli elettrici ed ibridi.

Tra le tante proposte che, almeno per ora, non hanno trovato seguito c’è la sospensione della patente per chi guida col telefonino in mano. Per completare questa nuova norma sarà sufficiente una modifica all’articolo 173 del Codice della Strada che chiarisce le sanzioni relative “Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guida”.

Il provvedimento sulla sicurezza stradale potrebbe arrivare nel corso dei prossimi mesi ma poteva essere completato già nel corso del 2018. Purtroppo, l’utilizzo dello smartphone alla guida è in costante crescita ed i rischi per la sicurezza delle persone sono notevoli. La sospensione della patente di guida per tutti gli automobilisti che contravverranno a questo divieto rappresenta un passo essenziale, da compiere quanto prima, per cercare di massimizzare la sicurezza stradale, sia per i conducenti che per passeggeri e pedoni.

La scelta di non “accelerare” sull’introduzione di una norma che vieti e punisca severamente l’utilizzo dello smartphone al volante caratterizza sia l’operatore dell’attuale Governo che quello dei precedenti esecutivi. Nonostante un crescente utilizzo degli smartphone alla guida, infatti, le forze politiche non hanno ancora evidenziato la reale volontà di procedere con la formulazione di una norma efficace.Confronta i preventivi e risparmia sull’assicurazione auto

Sicurezza stradale: le novità degli ultimi mesi

In attesa di capire se e quando ci saranno novità sostanziali relative al divieto di utilizzo dello smartphone alla guida, in questi mesi si sono registrare diverse novità per la sicurezza stradale anche se, nella maggior parte dei casi, si tratta di norme mirate a tutelare l’ordine pubblico .

Come detto, c’è stato, finalmente, l’inasprimento delle sanzioni per chi circola senza la copertura RC Auto, un altro fenomeno, purtroppo, in costante crescita in Italia nel corso degli ultimi anni. Da segnalare anche la legge che punta a contrastare l’utilizzo di targhe estere su vetture circolanti in Italia e la possibilità per vetture elettriche e ibride di circolare nelle aree Ztl. 

Ricordiamo, inoltre, l’introduzione del nuovo Ecobonus che mira ad incentivare l’acquisto di nuove vetture elettriche e ibride a basso impatto ambientale. Questo nuovo provvedimento, che prevede la possibilità di ottenere un incentivo sino a 6 mila Euro rottamando una vettura usata Euro 4 o precedenti, potrà indirettamente migliorare anche la sicurezza stradale sostenendo la vendita di vetture più moderne caratterizzate da elevati standard di sicurezza che andranno a sostituire modelli oramai obsoleti (per quanto riguarda la sicurezza).

Da notare anche la legalizzazione, per ora solo in via sperimentale, dell’uso stradale di hoverboard, segway e monopattini, mezzi di trasporto già ampiamente utilizzati che, sino a poche settimane fa, erano vietati dalla legge. Ulteriori dettagli in merito alle novità in materia di sicurezza stradale in arrivo nel corso del 2019 potrebbero emergere già nel corso delle prossime settimane.

Commenti Facebook: