Assicurazione auto

Assicurazione auto online

Confronta i preventivi delle compagnie e trova la polizza Rca più economica e conveniente

1 Compila il modulo in 3 minuti
2 Confronta le compagnie in base alle tue esigenze
3 Acquista online e risparmia
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »
Scopri come avviene la comparazione e come calcoliamo il risparmio.

Assicurazioni auto

Sito Web dell'Anno

Per poter circolare in strade pubbliche con la propria auto è necessario che il veicolo sia coperto da una polizza RC Auto (Responsabilità Civile Autoveicoli - Rca). Questa particolare copertura assicurativa è obbligatoria e può essere arricchita con ulteriori garanzie accessorie, facoltative per l’automobilista, che vanno a completare le tutele assicurative legate all’utilizzo del proprio veicolo.

Senza polizza RC Auto non è possibile percorrere o parcheggiare la propria auto in strade pubblico o di pubblico accesso. Un veicolo senza regolare copertura RC deve essere custodito in un luogo privato in modo da annullare il rischio di sinistri stradali che lo coinvolgano. Circolare o sostare in strade pubbliche senza copertura RC Auto attiva comporta pensanti sanzioni con multe molto salate e, nei casi più gravi, anche il sequestro del veicolo.

I costi di una polizza RC Auto possono raggiungere, soprattutto in determinate province italiane e per specifici automobilisti (soprattutto per chi è meno esperto o ha alle sue spalle una storia di sinistri stradali con colpa), costi anche molto elevati ed è opportuno affidarsi alla comparazione online ed a tutte le altre risorse disponibili per risparmiare. Un’assicurazione auto RC è, inoltre, personalizzabile con l’aggiunta di specifiche garanzie accessorie che vanno ad incrementare la copertura assicurativa.

Assicurazione auto: cosa compre

L’assicurazione Auto RC copre i danni causati a terzi quando si è alla guida del proprio veicolo. Di conseguenza, se si intende utilizzare il proprio veicolo in un luogo pubblico o di pubblico accesso la legge impone la stipula di tale polizza auto. Solitamente, il contratto con la compagnia assicurativa presenta una durata annuale (12 mesi solari). Una volta terminato il contratto, l’assicurato deve procedere alla stipula di una nuova polizza.

L’assicurazione RC Auto non prevede il “tacito rinnovo”. A distanza di circa un mese dalla scadenza del contratto, infatti, la compagnia assicurativa con cui si è attivata la polizza auto procederà all’invio di una nuova proposta di contratto (un vero e proprio preventivo della nuova polizza da attivare). Il contraente può decidere se restare con la compagnia con cui si è già attivata la polizza RC Auto oppure se cercare una nuova assicurazione auto più conveniente.

A seconda delle proprie esigenze, è possibile attivare delle assicurazioni auto temporanee che garantiscono la copertura RC al proprio veicolo per una durata di tempo inferiore all’anno. Tra le soluzioni più diffuse, per quanto riguarda le assicurazioni temporanee, troviamo le polizze trimestrali, mensili e giornaliere.

In alternativa alla polizza auto temporanea, una soluzione particolarmente conveniente solo per chi utilizza un’auto per un preciso periodo di tempo (ad esempio solo durante i mesi estivi), molte compagnie assicurative propongono la possibilità di sospendere la validità polizza, ad esempio per tre mesi consecutivi, in modo da prolungare la durata del contratto.

Garanzie accessorie: cosa sono

Le garanzie accessorie sono delle coperture assicurative aggiuntive che vanno ad integrare la polizza RC, l’unica obbligatoria per poter circolare con la propria vettura. Le garanzie accessorie permettono di estendere la copertura assicurativa, garantendo al contraente della polizza la possibilità di poter contare su un livello di protezione decisamente maggiore.

È compito dell’assicurato scegliere quali coperture accessorie affiancare alla polizza RC. La scelta va fatta considerando le proprie reali esigenze, valutando con attenzione quelle che sono le necessità e gli eventuali costi da affrontare per “completare” la tutela assicurativa garantita dalla polizza RC. Le garanzie accessorie offrono una copertura assicurativa completa e, di fatto, totalmente personalizzabile dall'utente che ha la possibilità di attivare solo le polizze aggiuntive che ritiene realmente utili e necessarie.

Ecco alcune delle principali garanzie accessorie da sottoscrivere per arricchire la propria copertura assicurativa: 

  • Furto e Incendio: questa garanzia protegge dai danni subiti in seguito al furto o all’incendio del proprio veicolo assicurato garantendo un rimborso delle spese sostenute per le riparazioni; è previsto un rimborso completo in caso di sottrazione o distruzione, a seguito di incendio, del veicolo;
  • Cristalli: questa garanzia permette di all'assicurato di poter contare sul rimborso delle spese sostenute per la sostituzione o la riparazione dei cristalli del proprio veicolo a seguito di danni provocati da eventi accidentali oppure da soggetti terzi;
  • Eventi naturali: questa garanzia offre all’assicurato un rimborso relativo ai danni subiti dal proprio veicolo a seguito di eventi naturali gravi (alluvioni, terremoti ed altre tipologie di fenomeni naturali) ed offre una copertura totale anche in caso di distruzione o sottrazione del veicolo assicurato legata sempre ad eventi naturali di intensità particolarmente grave;
  • KASKO Collisioni (o Mini KASKO) e KASKO Totale: le garanzie di tipo “KASKO” offrono una copertura dei danni subiti dal proprio veicolo a prescindere dall’effettiva responsabilità del conducente; la KASKO Totale copre tutti i danni subiti dal veicolo mentre la Collisioni copre esclusivamente i danni subiti a causa di una collisione con un altro mezzo;
  • Atti vandalici: questa garanzia accessoria va a coprire tutte le spese relative ai danni subiti dal veicolo assicurato a seguito di atti vandalici di qualsiasi tipo;
  • Tutela Legale: con questa garanzia si potrà contare sulla copertura delle spese di assistenza legale di cui l’assicurato potrebbe aver bisogno al fine di proteggere o far valere i propri diritti nel corso di procedimenti di natura civile, penale o amministrativa;
  • Infortuni al conducente: questa garanzia offre una copertura per tutte le tipologie di infortuni subite dal conducente del veicolo assicurato; la polizza può includere anche un risarcimento in caso di decesso o invalidità permanente del conducente a causa di un sinistro stradale;

A seconda delle proprie esigenze e del budget che si ha a disposizione per la copertura assicurativa del proprio veicolo, il contraente di una polizza può scegliere, liberamente, quali garanzie accessorie affiancare alla copertura RC.

La scelta delle garanzie accessorie è un momento fondamentale del processo che porta all'attivazione di una polizza auto in quanto va ad aumentare, notevolmente, i fattori che influenzano i costi della copertura assicurata. Rinunciare ad una determinata garanzia accessoria esporrà il proprietario del veicolo ad un rischio maggiore ma permetterà di contenere i costi del premio assicurativo.

Non esiste una scelta migliore di un’altra per quanto riguarda la composizione della polizza auto ed, in particolare, per le garanzie accessorie da affiancare alla copertura RC Auto. Ogni automobilista, infatti, presenta esigenze differenti e non è possibile stabilire, in generale, quali siano le garanzie accessorie “migliori” da aggiungere alla polizza auto.

E, quindi, necessario prendersi tutto il tempo di cui si ha bisogno per poter valutare, con attenzione, quali sono le garanzie accessorie a cui non si può rinunciare.

Franchigia, massimale e scoperto: tutto quello che c'è da sapere

Le polizze auto, come tutti i contratti assicurativi a prescindere dal settore a cui si riferiscono, presentano diverse clausole ed includono una terminologia ben precisa che il contraente deve conoscere al fine di poter sottoscrivere l’assicurazione più adatta alle proprie esigenze.

Un primo elemento da conoscere dei contratti assicurativi è la franchigia. Si tratta di una quota minima del risarcimento del danno, di importo prefissato, che sarà a carico dell’assicurato. Nei contratti d’assicurazione auto è possibile individuare una franchigia assoluta o una franchigia relativa. Con una franchigia assoluta, una compagnia rimborserà solo i danni eccedenti la franchigia stessa.

Con una franchigia relativa, invece, la compagnia rimborserà il contraente solo se il danno è superiore alla franchigia stessa. In questo caso, il rimborso sarà integrale. Ad esempio, per un danno di 1.000 Euro, con una franchigia assoluta di 300 Euro, è previsto un rimborso di 700 Euro. Con una franchigia relativa di 300 Euro, invece, in caso di danno da 1.000 Euro è previsto un rimborso integrale.

Un altro elemento da valutare è lo scoperto che viene spesso accoppiato ad una franchigia. Tale clausola è una percentuale del danno subito che non viene risarcito dalla compagnia. Ad esempio, con uno scoperto del 10% ed un danno da 1.000 Euro, il risarcimento sarà pari al 90% del suo reale importo, ovvero a 900 Euro.

Da tenere in forte considerazione al momento della stipula di un contratto assicurativo è anche il massimale. Si tratta dell’importo massimo che una compagnia può risarcire. La legge italiana fissa dei valori minimi del massimale ma le varie compagnie possono proporre soluzioni personalizzate per i propri clienti.

Al momento dell’attivazione di una nuova assicurazione auto è possibile modificare le clausole relative alla franchigia, allo scoperto ed al massimale. La modifica di tali clausole comporta un’immediata modifica del premio assicurativo. Ad esempio, una franchigia più bassa sarà accompagnata da un incremento del costo della polizza auto.

Attestato di rischio: a cosa serve

Lattestato di rischio è un documento, disponibile esclusivamente in versione digitale in una banca dati gestita dall’Ania, che va a descrivere la storia assicurativa recente del proprietario del veicolo (e non del contraente della polizza auto che può essere un soggetto differente).

Nell’attestato di rischio viene riportata la classe bonus-malus di appartenenza e tutti gli eventuali sinistri stradali in cui il soggetto a cui si riferisce l’attestato è stato coinvolto negli ultimi cinque anni.

L’attestato di rischio è un documento fondamentale per stabilire l’effettivo prezzo dell’assicurazione auto obbligatoria da attivare ogni anno per poter circolare con il proprio mezzo in strade pubbliche. E’, quindi, molto importante verificare che tale attestato includa tutte le informazioni necessario e che queste siano riportate in modo corretto e, soprattutto, aggiornato al momento in cui si deve sottoscrivere una nuova polizza auto.

Con una franchigia relativa, invece, la compagnia rimborserà il contraente solo se il danno è superiore alla franchigia stessa. In questo caso, il rimborso sarà integrale. Ad esempio, per un danno di 1.000 Euro, con una franchigia assoluta di 300 Euro, è previsto un rimborso di 700 Euro. Con una franchigia relativa di 300 Euro, invece, in caso di danno da 1.000 Euro è previsto un rimborso integrale.

Un altro elemento da valutare è lo scoperto che viene spesso accoppiato ad una franchigia. Tale clausola è una percentuale del danno subito che non viene risarcito dalla compagnia. Ad esempio, con uno scoperto del 10% ed un danno da 1.000 Euro, il risarcimento sarà pari al 90% del suo reale importo, ovvero a 900 Euro.

Da tenere in forte considerazione al momento della stipula di un contratto assicurativo è anche il massimale. Si tratta dell’importo massimo che una compagnia può risarcire. La legge italiana fissa dei valori minimi del massimale ma le varie compagnie possono proporre soluzioni personalizzate per i propri clienti.

Al momento dell’attivazione di una nuova assicurazione auto è possibile modificare le clausole relative alla franchigia, allo scoperto ed al massimale. La modifica di tali clausole comporta un’immediata modifica del premio assicurativo. Ad esempio, una franchigia più bassa sarà accompagnata da un incremento del costo della polizza auto.

Confronto assicurazione auto e calcolo online

Per poter minimizzare i costi dell’assicurazione auto è opportuno affidarsi al confronto online dei preventivi in modo da avere un quadro chiaro delle opzioni e scegliere la polizza auto più conveniente per le proprie esigenze. I costi della polizza RC Auto sono legati ad un gran numero di fattori e la possibilità di arricchire la copertura assicurativa con l’aggiunta di garanzie accessorie comporta un notevole incremento delle opzioni da considerare.

SosTariffe.it effettua un confronto delle migliori assicurazioni online calcolando una lista di preventivi in base ai dati dell’assicurato. Tramite il portale, quindi, è possibile accedere ad una dettagliata panoramica delle varie soluzioni assicurative disponibili e scegliere, con calma, la polizza auto migliore.

Ogni preventivo è calcolato sulla base dei parametri presi in considerazione dalle compagnie assicurative. L’utente, quindi, deve inserire alcuni dati, gli stessi richiesti al momento della stipula di un contratto di assicurazione con auto con una qualsiasi compagnia, al fine di poter accedere a tutti i preventivi disponibili.

I dati da inserire sono i seguenti:

  • Dati sociodemografici dell’assicurato (città di residenza, stato civile, età, professione);
  • Dati del veicolo, con targa o senza targa;
  • Dati dell’assicurazione in corso (se presente), quali classe di appartenenza, profilo di rischio, classe di merito e scadenza.

L’utente può trovare la soluzione più conveniente grazie alla personalizzazione delle variabili. Impostando dettagli come la franchigia ed il massimale ed includendo solo le polizze accessorie di cui si ha realmente bisogno, sarà possibile ottenere un elenco dettagliato di preventivi per sottoscrivere una nuova assicurazione auto in base a quelle che sono le proprie reali esigenze.

Il confronto online dei preventivi è, quindi, la soluzione ideale per avere un’idea concreta dei reali costi da affrontare per assicurare un veicolo potendo contare sulla polizza obbligatoria RC e solo sulle polizze accessorie che si desidera affiancare. È, inoltre, possibile procedere con l’attivazione online del nuovo contrato al fine di minimizzare tempi e costi della sottoscrizione di una nuova polizza auto.

Polizza auto più economica: quali fattori influenzano i costi

I fattori che influenzano il costo di una polizza auto sono numerosi e hanno un peso differente, ai fini del calcolo del premio, a seconda della compagnia assicurativa a cui ci si rivolge. Tutti i dati necessari al calcolo dei preventivi contribuiscono, in misura differente, a quelli che saranno i costi da affrontare per poter sottoscrivere una nuova assicurazione auto.

Un neopatentato che vuole sottoscrivere una polizza auto pagherà di più di un guidatore esperto così come un’auto “premium” comporterà la crescita dei costi assicurativi rispetto ad una più economica city car, a parità di tutti gli altri fattori. Il luogo di residenza del proprietario del veicolo (e non del contraente della polizza che potrebbe essere differente) giocherà, inoltre, un ruolo determinate nel calcolo complessivo dei costi della polizza.

Come noto, infatti, in alcune province del Paese, considerate ad “alto rischio” dalle compagnie assicurative per via della frequenza dei sinistri stradali, i costi di una polizza auto saranno mediamente più alti. In particolare in queste situazioni, il confronto online dei preventivi diventa la soluzione ideale per poter minimizzare i costi assicurativi.

Per minimizzare i costi dell’assicurazione auto sarà necessario avere una classe di merito molto bassa. La classe di merito attribuita all’assicurato dalle compagnie prevede una scala da 1 a 18 e rappresenta, di fatto, un “indice della virtuosità della condotta alla guida” dell’automobilista. Tale classe viene assegnata in base al numero di incidenti causati e viene calcolata con il sistema Bonus Malus.

Per gli automobilisti più virtuosi, ovvero con una classe di merito più bassa possibile, è previsto il pagamento di un premio nettamente inferiore rispetto a quello che dovranno affrontare, a parità di tutti i fattori, gli automobilisti meno virtuosi, con una classe di merito più alta.

Per minimizzare i costi assicurati di un veicolo è possibile valutare anche altri fattori. Ad esempio, scegliendo di installare un sistema satellitare sulla propria auto, in accordo con la propria compagnia assicurativa, sarà possibile ottenere uno sconto sul premio. Se si è in possesso di un’auto storica, inoltre, è possibile ottenere delle coperture assicurative più economiche previo il completamento di un preciso iter riservato ai modelli ritenuti di interesse storico e collezionistico. 

Legge Bersani: a cosa serve e quando si applica

Un’altra opzione, da tenere sempre in forte considerazione, per ridurre i costi della polizza auto è rappresentata dalla possibilità di usufruire della Legge Bersani, una norma attiva dal 2007 che permette, in alcune occasioni, di ridurre nettamente i costi relativi all’assicurazione auto.

Si tratta, infatti, di una norma che consente di ereditare la classe di merito più favorevole di un altro membro del nucleo familiare al momento in cui si va ad assicurare per la prima volta un veicolo. Ad esempio, un neopatentato, a cui normalmente viene assegnata la 14° classe, ha la possibilità di ereditare la classe di merito più favorevole di un veicolo di proprietà di uno dei genitori. 

Le Legge Bersani presenta dei precisi vincoli che ne limitano il campo di applicazione. E’ possibile richiedere l’applicazione della Legge Bersani solo quando il proprietario del veicolo d’assicurare coincida con il proprietario del veicolo già assicurato da cui si vuole ereditare la classe di merito. In alternativa, come evidenziato nell’esempio citato nel paragrafo precedente, è possibile richiedere l’applicazione di tale norma quando il proprietario del veicolo da cui si vuole ereditare la classe di merito sia un parente convivente (fa fede lo Stato di Famiglia).

Da notare, inoltre, che si potrà ricorrere ai vantaggi offerti dalla Legge Bersani solo per un’auto che non era mai stata assicurata in precedenza da un membro del nucleo familiare. La legge in questione è applicabile anche su auto acquistate usate ed è possibile ereditare la classe di merito solo tra veicoli della stessa tipologia (un’auto non potrà ereditare la classe di merito di una moto).

Perché cambiare auto conviene

La polizza RC Auto non è più soggetta al tacito rinnovo. Ogni anno, quindi, è necessario procedere con la stipula di un nuovo contratto assicurativo che, a differenza di quanto avveniva in passato, non va più a rinnovarsi in modo automatico una volta raggiunta la data di scadenza. L’assenza di un rinnovo automatico per i contratti relativi alla polizza RC Auto rappresenta una risorsa importante per gli automobilisti.

Si tratta, infatti, di uno scenario molto vantaggioso che offre agli automobilisti la possibilità di massimizzare il risparmio sui costi assicurativi del proprio veicolo. Il contratto assicurativo stipulato con la propria compagnia termina al momento della sua scadenza naturale. La compagnia deve invitare una nuova proposta di contratto, un vero e proprio preventivo della nuova polizza, che il contraente ha la possibilità di valutare al fine di scegliere se rinnovare o meno la copertura.

Consultare un solo preventivo, quello offerto dalla compagnia assicurativa con cui si ha già una polizza auto in corso di validità, è sicuramente meno conveniente rispetto alla possibilità di consultare una vasta gamma di preventivi, tramite la comparazione online, che permetterà di avere un’idea ben più chiara sulle reali opportunità di risparmio disponibili. Scegliere di cambiare compagnia, o anche solo valutare tutte le proposte disponibili, è la soluzione ideale per minimizzare i costi della polizza auto che si sta per attivare.

Prima della scadenza della propria polizza diventa, quindi, molto vantaggioso procedere con i seguenti step:

  • effettuare una nuova comparazione online;
  • calcolare un nuovo preventivo sulla base delle proprie esigenze (considerando solo le garanzie accessorie di cui si ha realmente bisogno);
  • scegliere il preventivo più vantaggioso e, nel caso, effettuare un cambio di compagnia assicurativa senza dover affrontare costi di disdetta o penali.

Così come avviene con altre tipologie di servizi, cambiare compagnia può risultare la scelta vincente per risparmiare. Quando si acquista una nuova vettura o, più semplicemente, c’è la necessità di attivare una polizza auto per sostituire quella in scadenza, effettuare un confronto online tra i vari preventivi proposti da tutte le compagnie assicurative presenti in Italia si rivela la soluzione idea per scovare promozioni e offerte speciali ed, in ultima analisi, ridurre al minimo i costi d’assicurazione auto.

Sfruttare i canali online, inoltre, permette di eliminare i costi che, solitamente, accompagnano l’operato di un intermediario assicurativo, contribuendo a minimizzare ulteriormente la spesa per la polizza. Da notare, inoltre, che l’acquisto online dell’assicurazione auto include la possibilità di esercitare il diritto di recesso entro 14 giorni dalla sottoscrizione, come previsto dalla normativa vigente. In caso di recesso entro i termini, inoltre, la compagnia corrisponderà il rimborso del premio versato senza alcuna sanzione.

 

Ultime notizie Assicurazioni

Compagnie

Costo assicurazione moto, cresce al Sud: lo studio di SosTariffe.it
I motociclisti del Sud pagano di più per la propria assicurazione moto. La regione più dispendiosa per i centauri è stata la Campania, mentre quello più economica l’Umbria. Il costo medio dell'RC moto è salito del 6%
Preventivo assicurazione auto da acquistare: come fare
Ormai tutti siamo in grado di muoverci agevolmente tra le varie offerte per l’assicurazione auto messe a disposizione dalle diverse compagnie, quasi sempre risparmiando molte centinaia di euro rispetto a pochi anni fa. Ci sono però delle fattispecie in cui è bene fare ancora più attenzione, come per l’assicurazione per un’auto ancora non acquistata: qui di seguito, ecco come fare.
Assicurazione auto giornaliera: quanto costa?
Le assicurazioni auto giornaliere possono essere piuttosto costose, ma qualora si sappia con largo anticipo in quale periodo la propria vettura dovrà essere assicurata – ad esempio per portarla dal carrozziere o farla revisionare, anche se abitualmente non la si usa – la loro scelta può essere conveniente. Qui di seguito, tutti i dati a cui è necessario badare per non compiere scelte affrettate.

Compagnie partner

Genialloyd è un marchio del Gruppo Allianz, società che assiste 78 milioni di clienti nel mondo. La compagnia si occupa della vendita diretta tramite canali Internet e telefono di soluzioni assicurative per veicoli, vita e casa.
Verti (ex Direct Line) è la compagnia on line del gruppo MAPFRE, assicurazione globale presente in 49 paesi con oltre 36.000 dipendenti, leader sul mercato spagnolo e una delle 10 maggiori realtà assicurative europee per raccolta premi.
ConTe.it è un marchio facente parte della famosa società Europea Admiral Group plc, con sede legale nel Regno Unito, specializzata in polizze auto e moto. ConTe.it opera in Italia online, offrendo una vasta gamma di garanzie accessorie.
Linear fa parte di Unipol Gruppo Finanziario S.p.a., tra le più grandi realtà assicurative italiane. Linear è attiva dal 1996 con un servizio personalizzato e di qualità, improntato sulla professionalità delle risorse umane.
Quixa, insurance company del Gruppo AXA, operativa sin dal 2008, consente al cliente di risparmiare usufruendo di un servizio di alta qualità, attraverso innovazioni tecnologiche e organizzative e prezzi sempre concorrenziali.
Zurich Connect è la compagnia diretta del gruppo Zurich, leader di settore a livello mondiale; senza avvalersi della collaborazione di intermediari rappresenta la perfetta sintesi di qualità e tradizione dal 1997.
Direct è una compagnia diretta - nata nel 2018 - all’interno del gruppo AXA, leader mondiale del mercato assicurativo. Direct Assicurazioni propone prodotti per utenti che preferiscono acquistare e gestire l’assicurazione online, in modo personalizzato.
Genertel è parte del Gruppo Generali, realtà finanziaria e assicurativa leader in Italia e caratterizzata da una forte proiezione internazionale. Specializzata nel servizio online e con oltre 1 milione di clienti in Italia.
GenialClick è il servizio online targato Genialloyd (Gruppo Allianz). Grazie ad una gestione completamente automatizzata è l’alternativa ideale per chi è alla ricerca di comodità, velocità e una copertura completa in materia di Rc auto e moto.
Prima Assicurazioni è l’agenzia di sottoscrizione di Great Lakes Insurance SE e di NOBIS. Le polizze sono acquistabili online e personalizzabili: oltre alla responsabilità civile, sono disponibili garanzie accessorie per tutelare ogni tipo di veicolo.

Altre compagnie

Il comparatore di SosTariffe.it confronta anche le seguenti compagnie con cui non ha instaurato un rapporto di collaborazione.
Unipol
UnipolSai Assicurazioni S.p.a.fa parte del Gruppo Unipol, leader in Italia nel ramo danni Rc auto e nel ramo vita. La compagnia occupa una posizione di preminenza nella graduatoria italiana dei gruppi assicurativi per raccolta diretta.
Zurich
Zurich Insurance Group Ltd, meglio nota come Zurich è una tra le più famose compagnie assicurative operanti in Italia, tuattavia la sua sede amministrativa e legale di trova a Zurigo,Zurich rappresenta infatti il principale gruppo assicurativo Svizzero.
Trustpilot

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - Corso Buenos Aires 54, 20124 Milano - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2019
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa
Informativa precontrattuale SosBroker - Le informative precontrattuali delle Compagnie assicurative con le quali collaboriamo sono reperibili al seguente link.