Qual é il fornitore luce e gas più conveniente di Aprile 2022?

Per tagliare le bollette, in particolare in questo momento di profonda crisi del mercato energetico nazionale e internazionale, è fondamentale individuare il fornitore luce e gas più conveniente. Per raggiungere quest'obiettivo è necessario valutare con attenzione tutte le opzioni a propria disposizione. Ricorrendo al confronto online delle offerte, infatti, è possibile scegliere con la massima precisione il fornitore migliore, sia per la luce che per il gas, in modo da tagliare al massimo le bollette. Ecco come fare:

Qual é il fornitore luce e gas più conveniente di Aprile 2022?

Individuare il fornitore di luce e gas più conveniente consente di ridurre in modo significativo le bollette, sia nel breve che nel lungo periodo. Si tratta di un aspetto essenziale per il risparmio, in particolare in questo momento di crisi del mercato energetico. Chi è ancora nel mercato tutelato deve fare i conti con costi elevatissimi per luce e gas. Allo stesso modo, chi è passato al Mercato Libero potrebbe aver attivato una tariffa sconveniente e, quindi, registrare importi molto elevati per le bollette.

Per prima cosa, è importante evidenziare un aspetto fondamentale della questione. Non esiste un fornitore più conveniente in senso assoluto.  È necessario, per risparmiare sulle bollette, confrontare le offerte dei vari fornitori andando ad adeguare il confronto in base al proprio consumo annuo di energia elettrica e gas naturale. Questo dato rappresenta un elemento chiave per poter valutare con la massima precisione le condizioni migliori da sfruttare per risparmiare.

La scelta del fornitore luce e gas più conveniente avviene, in modo molto semplice, tramite il comparatore di SOStariffe.it, disponibile anche su dispositivi mobili con l’App di SOStariffe.it per Android ed iOS. Vediamo come fare, quindi, ad individuare le tariffe luce e gas migliori e, quindi, il fornitore più conveniente attualmente disponibili sul mercato per ottenere il massimo risparmio possibile in bolletta, sia nel breve che nel lungo periodo.

Come trovare il miglior fornitore di luce e gas con il confronto delle offerte del Mercato Libero

La scelta del fornitore più convenite passa per il confronto delle offerte luce e gas del Mercato Libero. Si tratta di una procedura semplice, veloce e completamente gratuita che permette di verificare le tariffe più economiche e, quindi, il fornitore più conveniente di luce e gas direttamente online. Per accedere al confronto delle offerte è possibile affidarsi al comparatore di SOStariffe.it, disponibile al link qui di sotto, che permette di individuare facilmente le tariffe migliori.

La comparazione delle offerte deve essere effettuata inserendo una stima del proprio consumo annuo. Questo dato è riportato nell’ultima bolletta inviata dall’attuale fornitore (sia per la luce che per il gas). In ogni caso, è anche possibile stimare il consumo tramite l’apposito tool del comparatore. Una volta inserita la stima sul proprio consumo, il confronto online avrà inizio con l’utente che riceverà tutte le informazioni utili per individuare, con precisione le offerte più convenienti da attivare.

Scopri qui le migliori offerte luce e gas»

I casi da considerare sono, sostanzialmente, due. Il primo riguarda le forniture ancora nel mercato tutelato. In questo caso, il passaggio al Mercato Libero è sempre conveniente, a condizione di attivare le migliori tariffe che possono essere individuate facilmente grazie alla comparazione online delle offerte. Ricorrendo a questo sistema, infatti, sarà facile individuare le soluzioni che garantiscono l’accesso a tariffe più vantaggiose rispetto ai prezzi, oggi molto alti, praticati nel mercato tutelato per luce e gas.

Per una “famiglia tipo” (consumo annuo di 2700 kWh di energia elettrica e potenza impegnata di 3 kW e consumo annuo di 1400 Smc per il gas naturale), ad aprile 2022, il passaggio dal mercato tutelato al Mercato Libero con l’attivazione delle migliori offerte garantisce un risparmio stimato di circa 280 euro, considerando sia luce che gas.

I margini per tagliare le bollette sono, quindi, considerevoli. Il passaggio al Mercato Libero rappresenta, in questo momento, la scelta migliore per tagliare le bollette. Il dato in questione è una stima di quanto si può risparmiare con le offerte del Mercato Libero. I prezzi del mercato tutelato, infatti, si aggiornano ogni tre mesi e possono subire, come già accaduto nell’ultimo anno e mezzo, rincari anche significativi di mese in mese.

Per le forniture già nel Mercato Libero, invece, è necessario considerare alcuni elementi aggiuntivi. In questo caso, infatti, la sola comparazione delle offerte potrebbe non bastare per individuare il fornitore più conveniente. Chi è già passato al Mercato Libero, infatti, deve confrontare il costo dell’energia praticato dall’attuale fornitore con quello applicato dalle migliori offerte del Mercato Libero. Questo dato è presente in bolletta, nella sezione consumi.

In particolare, per individuare il costo dell’energia (espresso in €/kWh per la luce ed €/Smc per il gas) è possibile individuare la sezione della bolletta Spesa per la materia energia / gas. In questa sezione, è necessario fare riferimento alla “Quota Energia” e in particolare al valore del corrispettivo luce/gas che rappresenta il costo effettivo della materia prima ed anche il parametro che fa la differenza nella scelta delle migliori offerte.

In questo caso, è consigliabile affidarsi al servizio di consulenza di SOStariffe.it, gratuito e completamente senza impegno. Richiedendo il servizio, tramite il link qui di sotto, si potrà ottenere il supporto di un consulente esperto in grado di aiutare l’utente nella scelta delle tariffe più vantaggiose. Il consulente, infatti, potrà indirizzare l’utente nell’analisi dell’ultima bolletta in modo da poter effettuare un confronto preciso tra la tariffa attualmente attiva e le migliori offerte del mercato libero.

Per accedere al servizio è possibile seguire il link qui di sotto. Il confronto e l’analisi delle bollette sono sempre imparziali e completamente gratuite. Si tratta, quindi, di un’opzione a disposizione degli utenti che hanno bisogno di un supporto per orientarsi nella scelta delle tariffe più vantaggiose in un momento in cui i costi dell’energia sono alle stelle e capire quali sono le soluzioni più convenienti può non essere facile per via dei meccanismi non certo immediati che caratterizzano il mercato energetico.

Richiedi gratis il supporto di un esperto»

Per l’attivazione di un nuovo contratto di fornitura è necessario avere a disposizione:

  • i dati anagrafici dell’intestatario della fornitura
  • i dati della fornitura e in particolare il codice POD per la luce e il codice PDR per il gas
  • i dati di pagamento (le coordinate IBAN) per la domiciliazione su conto corrente
  • i dati di contatto (un numero di cellulare e un indirizzo e-mail sono sufficienti)

Vediamo ora quali sono le offerte più vantaggiose per una “famiglia tipo” che punta a minimizzare i costi delle bollette, cambiando fornitore, nel corso del mese di aprile 2022:

Il fornitore più conveniente di aprile 2022: il caso della “famiglia tipo”

Utilizziamo il comparatore di SOStariffe.it per effettuare una simulazione ed individuare il fornitore più conveniente di luce e gas per il mese di aprile 2022 per la famiglia tipo. Si tratta di un cliente caratterizzato da:

  • un consumo annuo di 2700 kWh di energia elettrica con potenza impegnata di 3 KW
  • un consumo annuo di 1400 Smc di gas naturale con una fornitura attiva nel comune di Milano

Con questi dati, la famiglia tipo registrerebbe una spesa di circa 1.020 euro all’anno per l’energia elettrica e di circa 1.420 euro all’anno per il gas naturale restando nel mercato tutelato. Effettuando il passaggio al Mercato Libero e scegliendo il miglior fornitore in base alla comparazione online (inserendo i dati di consumo come indicato in precedenza) sarà possibile individuare facilmente le tariffe più vantaggiose per risparmiare.

Per quanto riguarda l’energia elettrica, l’offerta migliore viene proposta da Illumia con la tariffa Luce Flex Web. Quest’offerta consente ai clienti di accedere al prezzo dell’energia all’ingrosso (si prende in considerazione il prezzo del PUN) con aggiornamenti mensili e senza alcun costo extra. È previsto, inoltre, uno sconto di benvenuto di 25 euro erogato sulla prima bolletta. Da notare che l’offerta di Illumia consente l’accesso ad energia elettrica prodotta esclusivamente tramite fonti rinnovabili. La “famiglia tipo” che attiva quest’offerta potrà risparmiare circa 225 euro all’anno rispetto al mercato tutelato.

Attiva Luce Flex Web di Illumia »

Per il gas naturale, invece, l’offerta migliore viene proposta da wekiwi con Gas alla Fonte. Anche in questo caso, il prezzo è indicizzato. Il prezzo di riferimento è quello dell’indice PSV che viene incrementato di 10 centesimi di euro per ogni Smc consumato. Il prezzo del gas si aggiornerà ogni mese, seguendo l’indice di riferimento. Con quest’offerta, la “famiglia tipo” potrà ottenere un risparmio di quasi 50 euro sulla spesa annuale per il gas naturale.

Attiva Gas alla Fonte di wekiwi »

Quelle proposte sono solo le offerte più convenienti per il profilo di consumo indicato. Ribadiamo l’importanza di valutare, di volta in volta in base al proprio consumo, le tariffe più vantaggiose andando a consultare il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas che permette di accedere ad un quadro completo sulle offerte e di individuare facilmente le tariffe migliori per il proprio profilo.