Postepay Evolution è un conto corrente?

Sei alla ricerca di un nuovo conto corrente e hai sentito parlare della Postepay Evolution, dotata di IBAN? Si tratta davvero di un conto o di strumento di pagamento che ha funzionalità simili, ma presenta le sue caratteristiche e peculiarità? Ecco tutto quello che c’è da sapere su Postepay Evolution e sul perché conviene sceglierla. 

Postepay Evolution è un conto corrente?

Quando si trova un prodotto finanziario con IBAN si ha subito la tendenza a pensare che si tratti di un conto corrente sul quale depositare i propri risparmi: questo equivoco è sorto anche nel caso di Postepay Evolution

Si tratta davvero di un conto corrente? La risposta è negativo nella misura in cui Postepay Evolution è una carta di pagamento con IBAN, che potrà essere utilizzata per effettuare operazioni che sono anche tipiche di un conto corrente (bancario o postale), quali per esempio il pagamento delle bollette di luce e gas tramite addebito diretto. 

Quali sono le differenze rispetto a un conto corrente? Nella pratica, non saranno disponibili tutte le funzionalità tipiche di un conto, come per esempio la possibilità di fare trading online o di accendere un mutuo. 

Differenze tre conto corrente e carta conto

Nella pratica, Postepay Evolution è una quella che prende il nome di carta conto, ovvero una carta che, in funzione della presenza dell’IBAN, ha alcune delle peculiarità tipiche di un conto corrente, ma presenta anche alcune differenze. 

Per esempio, rispetto a un conto corrente è previsto un importo massimo che si può versare sulla carta, che prende il nome di plafond: i versamenti tramite assegni non sono previsti, ma si può versare denaro soltanto in contanti, oppure trasferendo la cifra desiderata da un altro conto corrente bancario o postale. 

Alle carte conto con IBAN non possono essere associati conto titoli o conti deposito, come invece accade nel caso dei conti correnti, sia quelli online, sia quelli tradizionali. Si possono, invece, addebitare tutte le bollette relative alle proprie utenze domestiche. 

Quelli elencati fin qui potrebbe essere considerate, in un certo senso, delle limitazioni da parte di una carta con IBAN rispetto a un conto corrente. Quali sono, dunque, i vantaggi che derivano dalla sua attivazione?

In genere le carte conto hanno costi più contenuti rispetto a quelli di un tradizionale conto corrente, per il quale è solitamente presente un canone mensile e delle spese da sostenere per la sua gestione. In più, non è previsto il pagamento dell’imposta di bollo, dovuta nel caso di attivazione di un conto corrente (con le dovute eccezioni in vigore). 

Confronta le carte conto con IBAN »

Cos’è Postepay Evolution

Sulla base di quanto detto fin qui, cos’è allora nel dettaglio Postepay Evolution e quali sono i servizi che la contraddistinguono in modo univoco rispetto ad altre carte di pagamento? Come si legge dal sito ufficiale di Postepay, la carta più che un’evoluzione, è una rivoluzione. 

Dà infatti ai clienti che scelgono di attivarne una la possibilità di:

  • accreditare lo stipendio o la pensione, grazie alla presenza dell’IBAN;
  • inviare e ricevere bonifici;
  • domiciliare le utenze domestiche;
  • pagare i bollettini;
  • pagare tramite la modalità contactless oppure con Google Pay, ovvero utilizzando direttamente il proprio smartphone Android. 

La carta ha un canone annuo pari a 12 euro che, a fronte dei servizi messi a disposizione da Postepay, rappresenta davvero un costo irrisorio. 

Scopri di più sulle carte Postepay »

Caratteristiche di Postepay Evolution

La Postepay Evolution è una carta prepagata che potrà essere utilizzata per le principali operazioni bancarie e che potrà essere ricaricata in qualsiasi momento in pochi minuti. Si tratta di uno strumento di pagamento che potrà essere gestito direttamente dall’applicazione dedicata

L’app Postepay permetterà infatti di tenere sotto controllo le proprie spese, consultare il saldo e la lista dei movimenti dal proprio smartphone, o ancora di scegliere come e dove utilizzare la carta tramite il servizio Le Mie Carte

La carta Postepay Evolution è uno strumento con il quale si potranno pagare i bollettini delle utenze (luce, gas, acqua, Internet) con una semplice foto. Sarà sufficiente inquadrare il codice a barre e autorizzare così il pagamento. 

Tra i servizi inclusi, ci sono anche:

  • p2p, con il quale sarà possibile scambiare denaro con gli altri utenti che utilizzano la stessa carta, ovvero una community di 13 milioni di persone;
  • comprare i biglietti del trasporto urbano e di quello extra-urbano;
  • pagare la sosta sulle strisce blu e fare rifornimento di carburante con i servizi Postepay +;
  • gestire i bonifici SEPA direttamente online. 

L’utilizzo di Postepay Evolution permetterà anche di partecipare al piano cashback promosso dal Governo e di ricevere fino al 10% di rimborsi sugli acquisti effettuati nei negozi fisici (le transazioni virtuali non vengono conteggiate), fino a un importo massimo di 150 euro ogni semestre. 

La carta permette di pagare online nei più di 44 milioni di negozi convenzionati e spari in giro per il mondo, appartenenti al circuito MasterCard. Grazie al servizio Google Pay sarà inoltre possibile pagare in modalità contactless, utilizzando direttamente il proprio smartphone. Dal 1 gennaio 2021 non è più necessario inserire il PIN della carta per gli acquisti fino a 50 euro. 

Postepay Evolution potrà essere utilizzata anche:

  • per accedere alle reti della metropolitana che accettano i pagamenti contactless, non solo in Italia, ma anche all’estero; basterà avvicinare la carta o lo smartphone Android abilitato al servizio GPay ai tornelli;
  • per risparmiare sui propri acquisti grazie al programma ScontiPoste: la lista di tutti i negozi convenzionati in tutta Italia, sia fisici sia online, è disponibile sull’App Postepay e su www.scontiposte.it

Come si ricarica Postepay Evolution

La carta di pagamento con IBAN Postepay Evolution potrà essere ricaricata in diversi modi: il primo consiste nel recarsi presso un ufficio postale e procedere con il versamento in contanti, con un’altra Postepay o con un’altra carta Maestro o BancoPosta abilitata. 

La carta potrà poi essere ricaricata:

  • presso gli sportelli automatici ATM Postamat, tramite una Postepay o una carta di pagamento aderente al circuito Postamat, PagoBancomat o ai circuiti internazionali Visa, Visa Electron, Vpay, MasterCard e Maestro;
  • direttamente online, sui siti postepay.it e poste.it, ai quali sarà necessario registrarsi: si potrà utilizzare la propria carta Postepay, oppure una carta di pagamento aderente al circuito Visa, Visa Electron, VPay e MasterCard;
  • tramite l’utilizzo dell’app Postepay;
  • con il servizio Ricarica carta prepagata Postepay, disponibile presso le tabaccherie e i punti vendita convenzionati della rete Lottomatica Servizi. 

Le ultime due modalità di ricarica di Postepay Evolution sono rappresentate dalla ricarica tramite chiamate, al numero verde 803.160, e dalla ricarica automatica, che potrà essere:

  • a tempo, ovvero settimanale, quindicinale o mensile;
  • a soglia, cioè avvenire tutte le volte in cui il saldo disponibile sulla carta da ricaricare è inferiore a un determinato importo. 

Quali sono i costi previsti per i prelievi e i pagamenti

Abbiamo detto che la Postepay Evolution non è un corrente corrente e che, di conseguenza è molto più economica sia per quanto riguarda le commissioni sui prelievi sia per quelle relative ad altre tipologie di pagamenti. 

Nella tabella che segue sono stati riportati i vari costi da sostenere nel caso di prelievi e pagamenti, che in alcuni casi sono anche gratuiti. 

Commissioni per i prelievi Commissioni per i pagamenti
gratuiti da ATM Postamat gratuite da uffici postali abilitati (POS)
1 euro da uffici postali abilitati gratuite su POS (Circuito MasterCard/MasterCard PayPass)
2 euro da ATM bancario abilitato, in Italia e Paesi euro gratuite per le ricariche dei cellulari
5 euro da ATM bancario abilitato, Paesi non Euro + 1,10% dell’importo del prelievo dal 1° luglio 2018 gratuite tramite collegamento telematico dai siti internet di Poste Italiane
gratuite su POS virtuali, ovvero nel caso degli esercenti online
gratuite su terminali (POS) di esercenti aderenti al circuito MasterCard/Mastercard PayPass, in Italia e all’estero, con dispositivo mobile e carta Postepay Evolution abilitati ai pagamenti
è poi prevista una percentuale dell’1,10% dell’importo del pagamento in valuta diversa dall’euro sui terminali (POS) di esercenti aderenti al circuito MasterCard/MasterCard PayPass all’estero con dispositivo mobile e Carta Postepay Evolution abilitati ai pagamenti NFC dal 1° luglio 2018.

Commenti Facebook: