Miglior conto deposito di Novembre 2020: le offerte con i rendimenti più alti

Per chi ha un piccolo gruzzolo da parte e vorrebbe renderlo produttivo è possibile ricorrere ai conti deposito. Questi strumenti permettono di avere dei rendimenti sicuri sui propri risparmi, le soluzione che offrono i migliori interessi impongono però impongono dei vincoli sul deposito. Più è lungo il periodo in cui i fondi restano immobilizzati maggiore sarà il rendimento. Ecco quali sono le migliori offerte di Novembre 2020 e a quali condizioni propongono

Miglior conto deposito di Novembre 2020: le offerte con i rendimenti più alti

L’emergenza sanitaria legata al Covid ha spinto gli italiani verso i conti deposito, gli strumenti per poter preservare e guadagnare dai propri risparmi in modo sicuro. L’Abi (Associazione bancaria italiana) ha diffuso il consueto bollettino mensile sui dati di Settembre e ha evidenziato un incremento dell’8% nella percentuale di conti deposito aperti dagli italiani. Il valore complessivo dei fondi depositati è salito a 1.682 miliardi di euro, +125 miliardi rispetto all’anno precedente.

Le incertezze legate alla ripresa economica del paese e la nuova impennata dei contagi stanno portando gli italiani a optare per delle soluzione che offrano dei rendimenti certi. I conti deposito sono garantiti fino a 100 mila per correntista grazie al Fondo Interbancario dei depositi.

I rendimenti più alti dei conti deposito come si trovano

I conti deposito che propongono degli interessi convenienti sono i vincoli. I prodotti di questo tipo propongono periodi di blocco dei risparmi depositati che vanno da 3 mesi e fino a 60 mesi. I rendimenti crescono all’aumentare del periodo di vincolo.

Per poter individuare i migliori conti deposito bisogna valutare proprio questi due elementi: i tassi di rendimento e i vincoli imposti. Per esempio se non si è certi di poter rispettare il periodo di vincolo la convenienza di questi prodotti si annulla, infatti vengono imposte delle condizioni piuttosto rigide in caso di estinzione anticipata. Un altro elemento a cui prestare attenzione rispetto ad altri è il tasso di interesse lordo e netto proposto. Per facilitare l’analisi dei prodotti può essere comodo utilizzare il comparatore di SosTariffe.it.

Questo strumento fornisce uno schema delle principali condizioni proposte nei contratti bancari. Fornendo l’importo del deposito che si intende sottoscrivere l’algoritmo calcolerà quali saranno i rendimenti garantiti dai diversi conti e quali sono i periodi di vincolo più convenienti.

Confronta i conti deposito e scopri i migliori rendimenti del 2020 »

I tassi su conti liberi e quelli vincolati

Per quei clienti che non sono certi di poter mantenere i risparmi vincolati per un periodo più o meno lungo sono disponibili anche dei conti deposito liberi. Questa tipologia di conto offre un rendimento praticamente nullo. La Banca centrale europea ha importo come tasso minimo per questi prodotti, il rendimento è dello 0,10% sulle somme depositate.

Un conto deposito può essere aperto online in pochi minuti. I conti  di questo tipo possono essere aperti sia nella banca presso la quale si ha il propri conto tradizionale che in altri istituti. A rendere possibile questo è il fatto che si tratta di una sorta di salvadanai che contengono i risparmi dei correntisti e non di prodotti che garantiscono fidi o a cui si abbinano carte di credito.

Come per i comuni conti correnti, l’istituto di credito richiederà al cliente gli estremi della carta di identità, il codice fiscale, una mail e un numero di cellulare. Sarà anche necessario effettuare una videochiamata di riconoscimento dell’utente o fornire i dati di un conto corrente già aperto come prova dell’identità dell’intestatario.

I conti deposito con i rendimenti più alti

Ecco quali sono i conti deposito che offrono i migliori rendimenti ai clienti a Novembre e a quali condizioni possono essere aperti:

  • Conto Widiba
  • Conto WeBank
  • CashPark

1. Conto deposito Widiba

La Banca Widiba propone un conto deposito con un vincolo a 6 mesi con uno dei migliori tassi di interesse. L’offerta del momento infatti garantisce agli utenti che sottoscrivono un conto corrente online con questo istituto di poter aprire una linea vincolata a 6 mesi con un tasso lordo dell’1,30 % sulle somme depositate, il tasso netto riconosciuto sarà dello 0,96%.

Poniamo che il cliente abbia 50 mila euro da poter bloccare per 6 mesi al termine del periodo gli interessi attivi su questi risparmi saranno di 193 euro circa. Portando il periodo di vincolo a 18 mesi il tasso applicato scenderà all’1% e il rendimento accumulato al termine del periodo supererà i 409 euro.

Per aprire un deposito Widiba è necessario avere un conto aperto presso le filiali del Monte dei Paschi di Siena. I clienti hanno la possibilità di scegliere tra le linee libere e quelle vincolate. Il tasso delle linee di deposito libere è il minimo imposto dalla BCE, quindi quello 0,10% di cui parlavamo prima.

Per i conti vincolati le soluzioni sono diverse, facciamo un altro esempio numerico per capire meglio quali possono essere i rendimenti per i clienti. Ecco le condizioni associate ai diversi vincoli disponibili con Banca Widiba per un deposito di 50 mila euro:

  • linea vincolata a 3 mesi – tasso lordo 0.3% – interessi netti sono pari a 27,98 euro
  • linea vincolata a 6 mesi – tasso lordo 0.5% – interessi netti sono pari a 91,74 euro
  • linea vincolata a 12 mesi – tasso lordo 0.7% – interessi netti sono pari a 259 euro
  • linea vincolata a 18 mesi – tasso lordo 0,90% – interessi netti sono pari a 498,13 euro
  • linea vincolata a 24 mesi – tasso lordo 1.1% – interessi netti sono pari a 814 euro

Le soluzioni di questo istituto di credito corrispondono gli interessi maturati alla fine del periodo di vincolo.  Per le linee libere i rendimenti saranno accreditati sul conto al termine dell’anno.

I conti deposito di Widiba possono essere aperti solo dai correntisti con conto Widiba. Il conto a cui è possibile associare l’apertura dei conti con i rendimenti visti è un prodotto online a canone zero. Al termine del primo il costo del canone sarà di 5 euro a trimestre, a meno che gli utenti non rispettino una delle seguenti condizioni:

  • accredito dello stipendio o della pensione
  • mantenere una giacenza media di 5 mila euro

Il canone annuale include per i clienti anche l’emissione di una carta di debito a zero spese. Per chi utilizzerà le carte Visa o Mastercard fornite dall’istituto i prelievi saranno gratuiti se superiori a 100 euro. Il plafond massimo che può essere ricaricato sulle carte è di 1.500 euro al mese.
Attiva le linee vincolate di Widiba »

2. Conto WeBank

Un’altra soluzione indicata come conveniente per i tassi sui conti vincolati è WeBank. Scegliendo questo istituto i clienti potranno valutare tra tre formule di deposito, i vincoli proposti vanno dai 9 mesi ai 18 mesi. Anche con WeBank sarà possibile depositare le somme in forma libera, il tasso di rendimento di queste soluzioni sarà dello 0,10%.

L’apertura di un conto deposito con questa banca è subordinata all’apertura di un conto corrente. Senza possedere un conto con l’istituto non si potrà accedere alle formule con rendimenti annuali.

Depositando i propri risparmi sui conti WeBank si potrà contare su un tasso lordo dello 0,30%, il rendimento attivo sarà dello 0,22%. Questo significa che con questa banca sarà più conveniente firmare per dei vincoli più lunghi. A parità di investimento, poniamo 20 mila euro gli interessi attivi maturati con un vincolo di 9 mesi saranno di 7,72 euro, prolungando il vincolo a 12 mesi il rendimento sarà di 10,30 euro.

L’imposta di bollo da versare per questi prodotti dipenderà dal periodo di vincolo scelto. Se su un conto corrente la spesa è fissa di 34,20 euro in un anno, l’imposta per un vincolo a 9 mesi sarà di 25,65 euro.

Scopri quanto puoi guadagnare con i depositi WeBank »

3. CashPark Fineco Bank

Il conto CashPark è la proposta di Fineco Bank, si tratta della soluzione di un vero e proprio salvadanaio che permette di scegliere se aprire delle soluzione vincolate con formule parziali o totali, oppure i prodotti Svincolabili.

I conto Cash Park propone un vincolo da 1 anno, il tasso di interesse sarà differente per chi sceglie la versione svincolabile sarà il solito 0,10%. Se si ricorre all’opzione di svincolo i rendimenti saranno azzerati. Se invece si ricorre alle soluzioni di svincolo parziale dovranno essere rispettate le seguenti condizioni:

  • l’importo minimo sia di almeno 1.000 euro
  • l’importo residuo non scenda al di sotto di 5.000 euro

I clienti che decidono di aprire un conto vincolato con Fineco dovranno tener presente che la banca non concede di prelevare, neanche in forma parziale, le somme. I contratti delle soluzioni Cash Park sono da concordare con i consulenti della banca.

Qualsiasi versione del deposito si scelga Fineco richiede un importo minimo di 5.000 euro, il deposito massimo che si possa aprire con questa banca è di 1 milione di euro. Il Fondo interbancario però garantisce solo i depositi fino a 100 mila euro, questo significa che se dovesse fallire l’istituto e il cliente ha concentrato in un unico prodotto cifre superiori si otterrà un rimborso solo entro la cifra garantita.

Per poter aprire un deposito, sia vincolato e svincolato, si dovrà essere intestatari di un conto corrente presso l’istituto. Il conto è un prodotto a canone zero e che propone agli utenti:

  • app e gestione digitale
  • bonifici in Italia gratuiti
  • carta di debito contactless
  • domiciliazione dei pagamenti gratis
  • pagamenti online di MAV, RAV, bollo auto, utenze, tasse e imposte
  • prelievi superiori ai 100 euro gratuiti
  • prelievi al di sotto dei 100 euro commissione di 0,80 euro
  • prestiti fino a 5 mila euro

Questa banca dà la possibilità in caso di necessità di effettuare dei maxi prelievi, fino a 3 mila euro, presso gli sportelli automatici di UniCredit in Italia.

La banca offre i clienti la protezione 3D Secure per le operazioni online, il prodotto inoltre permette di registrarsi online e di attivare i servizi di home banking. Per accedere all’app e all’Area personale saranno necessario il codice utente, una password e il PIN dispositivo che sarà fornito ai clienti dalla banca.

Apri CashPark di Fineco »

Commenti Facebook: