Decreto Bollette luce e gas: tutte le novità a Maggio 2023

Il Decreto Bollette è legge. Ecco la fotografia degli aiuti statali contro il caro energia e le nuove semplificazioni sul fotovoltaico a maggio 2023. Con un focus su come alleggerire le bollette scegliendo le offerte luce e gas più vantaggiose del Mercato Libero.

In 30 secondi

Il Decreto Bollette è legge, ecco le novità a maggio 2023:
  1. Gli aiuti statali contro il caro energia in vigore fino al 30 giugno 2023
  2. Le nuove semplificazioni per fotovoltaico introdotte nel testo
  3. Come alleggerire le bollette scegliendo le top offerte luce e gas del Mercato Libero
 
Decreto Bollette luce e gas: tutte le novità a Maggio 2023

Con l’ok definitivo del Senato, il Decreto Bollette è ora legge. Palazzo Madama ha approvato il provvedimento “senza emendamenti né articoli aggiuntivi”, lasciando così il testo invariato rispetto alla formulazione che era valsa il disco verde della Camera lo scorso 18 maggio.

La legge contiene una serie di misure per aiutare famiglie e imprese a fronteggiare l’ombra lunga del caro energia, tra cui la proroga del potenziamento dei bonus luce e gas e l’IVA agevolata al 5% sul gas fino al 30 giugno 2023. Tuttavia, durante l’iter parlamentare, il Decreto Bollette è stato “arricchito” con alcune norme temporanee per la semplificazione nell’installazione di impianti fotovoltaici.

Nei paragrafi che seguono, gli esperti di SOStariffe.it fanno il punto sulle misure previste dal Decreto Bollette, così come propongono un focus per aiutare i clienti domestici a trovare le offerte luce e gas più competitive del Mercato Libero a maggio 2023.

Il Decreto Bollette è legge: gli aiuti contro il caro energia a Maggio 2023

CRONISTORIA DELL’ITER BUROCRATICO IN PILLOLE COSA È SUCCESSO QUEL GIORNO
28 marzo 2023 Il Consiglio dei ministri ha approvato il Decreto Bollette, il decreto legge contenenti misure urgenti a sostegno delle famiglie e delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale
30 marzo 2023 Il Decreto Bollette (decreto legge 30 marzo 2023, n°34) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale
31 marzo 2023 Le misure contenute nel Decreto Bollette sono entrate ufficialmente in vigore
18 maggio 2023 La Camera ha dato il via libera alla conversione in legge del Decreto Bollette
25 maggio 2023 Con l’approvazione definitiva del Senato, il Decreto Bollette è diventato legge dello Stato

Il Decreto Bollette, ora convertito in legge, è l’ultimo pacchetto di interventi che il governo guidato dalla premier Giorgia Meloni ha approvato il 28 marzo 2023 allo scopo di aiutare famiglie e imprese a mitigare l’impatto del caro energia anche nel secondo trimestre 2023.

Il provvedimento prevede, fino al 30 giugno 2023, i seguenti interventi di sostegno:

  • la proroga dell’IVA ridotta al 5% per il gas metano (estesa anche al teleriscaldamento e l’energia termica prodotta con il gas metano);
  • l’azzeramento degli oneri di sistema sulle bollette del gas;
  • il potenziamento dei bonus luce e gas per famiglie in condizioni di disagio economico e fisico (assegno ordinario + bonus straordinario e tetto ISEE innalzato a 15mila euro annui per l’accesso all’agevolazione nel 2023);
  • l’innalzamento del tetto ISEE a 30mila euro annui per l’accesso ai bonus luce e gas da parte delle famiglie numerose (almeno 4 figli a carico) in difficoltà economica.

Sempre fino al 30 giugno, è previsto l’azzeramento degli oneri generali di sistema sul gas, anche se viene gradualmente ridimensionata e poi azzerata la componente tariffaria negativa UG2.

Nessuna proroga, invece, per l’azzeramento degli oneri generali di sistema per le bollette della luce: dopo un anno e mezzo di assenza, tali balzelli sono riapparsi tra le voci delle fatture dell’energia elettrica.

Con la legge, in arrivo nuove semplificazioni per gli impianti fotovoltaici

FOTOVOLTAICO SEMPLIFICATO: LE DOMANDE FOTOVOLTAICO SEMPLIFICATO: LE RISPOSTE
Quali sono le nuove semplificazioni sul fotovoltaico? Le strutture turistiche e termali potranno installare impianti fotovoltaici con il solo deposito di una dichiarazione di inizio lavori asseverata (DILA)
Qual è la potenza massima che si può installare? Fino a 1 MW, per impianti a terra o sulle coperture piane o falde
Fino a quando è in vigore questa semplificazione? Fino al 30 giugno 2024

L’iter parlamentare del Decreto Bollette ha recepito nel testo della legge nuove norme volte a semplificare, in via temporanea, l’installazione di impianti fotovoltaici. In particolare, sulla base di tale norma, le strutture turistiche e termali potranno installare impianti fotovoltaici di potenza fino a 1 MW con il solo deposito di una dichiarazione di inizio lavori asseverata (DILA) e, quindi, senza ulteriori permessi amministrativi.

Tale beneficio varrà sia per gli impianti fotovoltaici da installare a terra, sia sulle coperture piane o falde. Nei centri storici o nelle zone a tutela paesaggistica, tali coperture potranno essere installate a condizione che non siano visibili dall’esterno. Tale semplificazione normativa, introdotta con un emendamento proposto dalla Lega, resterà in vigore fino al 30 giugno 2024.

Mercato Libero alleggerire le bollette con il Mercato Libero a Maggio 2023

Come è ben noto, gli aiuti statali proposti prima dal governo Draghi e poi dall’esecutivo Meloni si sono dimostrati fondamentali per aiutare le famiglie a pagare bollette di energia e gas alle stelle.

Eppure, agevolazioni da Roma, buone prassi anti-sprechi e taglio drastico dei consumi rappresentano una soluzione vincente nel breve periodo. Per alleggerire le fatture di luce e metano nel medio-lungo periodo, il miglior alleato dei consumatori è il Mercato Libero, le cui offerte luce e gas sono accomunate da un costo della materia prima (costo kWh per l’energia e costo metano al metro cubo per il gas) più contenuto rispetto a quello stabilito da ARERA nel Mercato Tutelato.

Come scovare l’offerta luce più vantaggiosa tra la moltitudine di proposte messa a punto dai gestori luce e gas del Mercato Libero a maggio 2023? Basta utilizzare il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, accessibile cliccando al link qui sotto:

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Usare il tool gratuito di SOStariffe.it è semplice: basta indicare una stima del proprio consumo annuo di energia o metano (questo dato è sempre consultabile nell’ultima bolletta inviata dell’attuale fornitore), oppure calcolarla attraverso i filtri integrati nel comparatore (vedi widget qui sotto), per individuare subito l’offerta più vantaggiosa.

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

Una volta scelta la promozione in linea con le proprie esigenze, si potrà procedere con l’attivazione online, raggiungendo il sito del fornitore. In questa fase di sottoscrizione dell’offerta, è necessario tenere a portata di mano i seguenti documenti:

  • i dati anagrafici dell’intestatario della fornitura;
  • i dati della fornitura stessa (in particolare servono il codice POD per la luce e il codice PDR per il gas).

Ricordiamo che l’attivazione è sempre gratuita e il passaggio da un fornitore all’altro avviene senza dover cambiare contatore e senza alcuna interruzione dell’erogazione dell’energia.