Come trovare la connessione Internet più veloce

La linea va a singhiozzi o ci mettete una vita a caricare un contenuto dovreste fare un test dell’ADSL e dare uno sguardo alle ultime offerte Internet veloce. Nel frattempo condividiamo alcune informazioni utile a capire meglio come riconoscere le connessioni più veloci e su come scegliere quella che fa al caso vostro.

Come trovare la connessione internet più veloce

Quanto è veloce la tua ADSL?

Le pubblicità della linea ADSL o fibra promettono tutte velocità della luce e connessioni fulminee. Poi quelle ali che dovrebbero farci volare si rivelano un po’ meno efficienti. E noi siamo lì che ad un certo punto fissiamo la rotellina del caricamento come se fosse la Ruota della Fortuna quella volta che il concorrente l’aveva spinta con un po’ troppo forza.

Se la vostra rete non vi soddisfa o avete l’impressione che non sia così veloce come da contratto potete controllarla facendo lo speed test di SosTariffe.it. Una volta completata questa prova e se siete ancora delusi dal risultato, l’unico sistema per trovare la connessione internet più veloce è confrontare i parametri ottenuti con quelli delle migliori offerte ADSL e fibra del momento.

Confronta le migliori offerte ADSL »

La digitalizzazione in Italia

Il nodo velocità è una spina nel fianco per gli operatori che offrono i servizi di connessione in Italia. I consumatori non sono del tutto soddisfatti delle prestazioni attive. A sostenerlo sono i dati diffusi nel rapporto “Internet@Italia 2018. Domanda e offerta di servizi online e scenari di digitalizzazione”, il report dell’Istituto nazionale di Statistica (Istat) ha analizzato il fenomeno sia dal punto di vista dell’offerta che della domanda. E sono emersi dei risultati interessanti.

  • Secondo i dati Infratel la copertura delle unità immobiliari con banda ultralarga in Italia è stata del 52,4% al 2017, un dato che però si scontra con l’80% di copertura registrata come media Ue. Del 52% di abitazioni, il 47,1% è raggiunto da connessioni a 30 Mb/s, mentre la copertura con 100 Mb/s è ferma al 5,3%, in Ue la media è stata del 24%.
  • La copertura delle reti mobili 4G è risultata pari al 98,7% delle famiglie. La copertura in 3G ha sfiorato il 100%.
  • Mentre per quanto riguarda la copertura di banda ultralarga il risultato italiano è stato del 87%. La quota di famiglie non coperte o escluse da questa modalità di connessione quindi in Italia è stata di più del 13%, si tratta di quasi 3 milioni e mezzo di famiglie senza accesso al servizio.

Il tema è talmente delicato che l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha messo a disposizione sul proprio sito un software per misurare la qualità della connessione Internet. Il programma permette di testare gratis la connessione ma funziona solo da computer fisso e previa registrazione dei propri dati personali. Il sistema Nemesys al termine del processo di monitoraggio della linea rilascerà un certificato in formato pdf con i risultati delle misure e i dati dichiarati dal consumatore.

Internet veloce: tutte le connessioni

Questo un quadro generale, ma quali sono oggi le possibilità di connessione veloce e come si può trovare il collegamento più veloce?

  1. La tradizionale e diffusa ADSL: solo fino a qualche anno fa la connessione a 8 Mega sembra qualcosa di incredibile. Oggi la velocità massima proposta è di 20 Mega in download e di 1 Mega in upload.
  2. Poi ci sono le linea con fibra e possono essere FTTH e FTTC. La nuova fibra ultraveloce è la FTTH, letteralmente Fiber to the home, ed è quella che consente le migliori prestazioni al momento portando la connessione fino a 1 Gigabit al secondo. La FTTC invece è un collegamento tra le centrali e gli armadi stradali tramite fibra, mentre tra gli armadi stradali e le singole unità abitative e commerciali il collegamento poi passa per i cavi di rame. Finora, nonostante le pubblicità delle compagnie telefoniche, spesso la fibra FTTC e FTTN è stata spacciata per FTTH. Le compagnie telefoniche, dopo ripetuti interventi e minacce di multe milionarie dell’Agenzia per le Garanzie nelle comunicazioni (AGCOM), stanno operando diversi investimenti per migliora le infrastrutture di rete e il recente progetto di Open Fiber, Ministero delle Infrastrutture e dei principali player del settore comunicazione in Italia porterà quasi 7.700 comuni minori nell’era della banda ultra larga. Per agevolare la trasparenza e i consumatori l’AGCOM ha stabilito anche un sistema di bollini che certifichi il tipo di connessione proposta e garantita. Rosso, giallo e verde… il sistema vi guiderà tra i diversi tipi di connessione disponibile nella vostra zona. Il tipo di copertura influenza la velocità di navigazione. Lo standard più elevato è quello garantito da FTTH che permette di raggiungere fino ad 1 Gb/s in download e 300 Mb/s. Ad esempio se dovete salvare un backup di file da 1 Gb con la connessione FTTH si stima si impieghino solo pochi secondi, mentre con l’Adsl tradizionale possono occorre anche 50 minuti. Nella maggior parte delle offerte troverete asterischi e postille che indicheranno una serie di condizioni che modificheranno la possibilità di usare questo tipo di collegamento. In questo caso sono previste una serie di possibilità e variazioni riportate in dettaglio nella tabella riassuntiva in basso. È da questo elemento che deriva la reale convenienza tra una promozione e l’altra ed è ciò che differenzia realmente le proposte degli operatori.
  3. Questo per quanto riguarda le linee fisse, per quelle mobili ci sono le linee 3G, 4G, 4G Plus, fino a 4.5G e si è in attesa della 5G.  La differenza tra queste connessioni è come dicevamo la velocità a cui permettono di navigare su Internet. Si passa dai 42Mb/s della linea 3G fino ai 500Mb/s (alcuni promettono anche 800 Mb/s) della linea 4.5G.  La più diffusa in questo momento è ancora la 4G o LTE che consente di connettersi ad una velocità massima di 150Mb/s dal proprio smartphone. La rete di quinta generazione dovrebbe diventare realtà in Italia nel 2020. Attenzione però non tutti i dispositivi riescono a reggere questo tipo di connessione iper rapida.

Le connessioni più rapide al momento sono, com’è scontato che sia, quelle Fibra e 4 G, ma dovete assicurarvi che la linea raggiunga la vostra abitazione e che il dispositivo che usate per collegarvi posso supportarla adeguatamente. Altrimenti non vedrete dei cambiamenti nella rapidità del servizio.

 

Commenti Facebook: