Carte di credito senza busta paga: le offerte del momento

Per richiedere una Carta di Credito è necessario contattare un istituto bancario e presentare una specifica richiesta per l'emissione di questa particolare tipologia di carta di pagamento. A differenza delle carte di debito, direttamente collegate al conto corrente, ed alle carte Prepagate, le Carta di Credito non sono disponibili per tutti in quanto la loro emissione è collegata ad una valutazione della banca. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle Carte di Credito senza busta paga e le migliori offerte del momento. 

Carte di credito senza busta paga: le offerte del momento

La carte di credito sono un particolare strumento di pagamento che, a differenza delle altre tipologie di carte (debito e prepagate) non è disponibile per tutti. L’emissione di una carta di credito, infatti, è soggetta ad una precisa valutazione da parte della banca a cui ci si rivolge. L’istituto deve verificare la presenza di un reddito dimostrabile e, quindi, la possibilità di coprire le spese effettuate con la carta.

Come richiedere una Carta di Credito

Ogni banca presenta le proprie linee guida per l’emissione di una carta di credito. In linea di massima, per ottenere una carta di credito è necessario presentare un’apposita richiesta alla banca con cui si ha un conto corrente attivo. In alternativa, è possibile richiedere la carta in contemporanea all’attivazione di un conto corrente oppure indicando un conto già esistente su cui addebitare le spese sostenute.

Per ottenere una carta di credito, il richiedente dovrà presentare delle garanzie alla banca. La strada più semplice passa per la presentazione della busta paga. I lavoratori dipendenti hanno la possibilità di dimostrare il proprio reddito presentando la busta paga che rappresenta, di fatto, una garanzia “standard” per l’ottenimento di questa tipologia di carta di pagamento.

Il possesso di una busta paga, in molti casi, è un elemento sufficiente per ottenere la carta di credito (almeno nella versione “Classic” mentre le versioni più ricche e complete, come le Gold o Platinum, sono riservate ad una cerchia ristretta di clienti). E’ possibile, in ogni caso, richiedere la carta di credito anche senza busta. Ecco come fare:

Carta di credito senza busta paga: come fare

Per richiedere una carta di credito senza presentare una busta paga è necessario presentare delle garanzie alternative. Ogni utente ha la possibilità di sottoporre alla banca la documentazione che ritiene più adeguata per l’emissione della carta di credito e, quindi, per dimostrare il proprio reddito e la capacità di poter coprire le spese effettuate.

I lavoratori autonomi hanno la possibilità di presentare tutta la documentazione che attesti il proprio reddito. Allo stesso modo, chi ha una rendita fissa, magari legata ad uno o più immobili di proprietà con contratti d’affitto attivi, potrà presentare la documentazione opportuna per dimostrare il proprio reddito e soddisfare le richieste della banca.

Una carta di credito senza busta paga può essere concessa con il supporto di terzi. Gli esempi più calzanti per questa situazione sono legati ai casi in cui un utente presenta la carta di credito con un coniuge o un familiare (ad esempio un genitore) che svolge il ruolo di garante. Si tratta di un’opzione da tenere in considerazione soprattutto per gli utenti più giovani.

Da notare che è possibile ottenere una carta di credito senza busta paga anche se si è in possesso di un conto corrente con una liquidità consistente. Bisogna, inoltre, considerare la propria affidabilità creditizia che rappresenta un elemento centrale per ottenere questa tipologia di pagamento. I cattivi pagatori, infatti, faranno molta fatica ad ottenere una carta di credito senza dimostrare il proprio reddito.

E’ importante sottolineare che ogni banca fa le sue valutazioni e segue precise politiche interne per l’emissione della carta di credito. L’assenza di un reddito fisso e costante rappresenta un elemento di allerta per una banca che andrà ad approfondire, nel dettaglio, la possibilità del richiedente di coprire le spese effettuate con una carta.

Di conseguenza, avere una carta di credito senza busta paga è possibile ma non è semplicissimo a meno che non si abbia una situazione reddituale molto solida. Nella scelta della carta, inoltre, è opportuno tenere in considerazione vari fattori in modo da poter scegliere con precisione l’opzione migliore.

Come scegliere la migliore carta di credito

La scelta della carta di credito da richiedere è legata a svariati aspetti. Ogni carta, infatti, presenta precisi costi da affrontare a partire dal costo di emissione, da corrispondere una volta che la richiesta vie3ne approvata, e sino ad arrivare al costo di mantenimento (solitamente corrisposto come canone trimestrale o annuale).

Ci sono poi da considerare le commissioni per l’utilizzo ed, in particolare, per l’anticipo di contante che solitamente presenta un costo pari ad una percentuale dell’importo richiesto. Da valutare anche i limiti di utilizzo ed il plafond. Ogni carta, infatti, presenta dei limiti ben precisi per quanto riguarda l’importo complessivo da spendere durante un mese.

Nella scelta della carta, l’analisi dei limiti e, in particolare, il plafond mensile rappresenta un fattore primario. I clienti che presentano garanzie molto solide hanno la possibilità di richiedere delle carte di credito più complete e con un numero maggiore di servizi (solitamente chiamate Gold o Platinum). Tali carte includono un plafond molto elevato.

Per scegliere in modo corretto la carta di credito migliore per le proprie esigenze è necessario valutare il maggior numero di opzioni disponibili sul mercato. Al fine di semplificare tale valutazione è possibile ricorre allo strumento di confronto carte di SOStariffe.it che propone una panoramica completa sulle migliori carte di credito disponibili. Il confronto può avvenire anche da dispositivo mobile, grazie all’App di SOStariffe.it.

Le migliori offerte per una carta di credito

Tra le migliori offerte per ottenere una carta di credito senza busta paga (ma con la possibilità di presentare garanzie sufficienti) troviamo la Carta di Credito Mastercard Gold abbinata al Conto Corrente Arancio. Si tratta di una proposta davvero molto interessante e completa che presenta dei costi di gestione molto limitati, risultando quindi ancora più conveniente.

La Carta di Credito Mastercard Gold, infatti, presenta un canone azzerato (invece di 2 euro al mese) nel caso in cui venga utilizzata per effettuare transazioni da almeno 500 euro al mese. Da notare, inoltre, che la carta offre ampi margini di personalizzazione, per quanto riguarda i limiti di spesa in particolare, e supporta i pagamenti contactless anche tramite Apple Pay.

Con la carta di credito in questione è possibile richiedere la dilazione in rate mensili di una o più operazioni (l’importo totale non deve superare il plafond) in modo da ammortizzare nel tempo le spese. Il plafond standard per questa carta è di 1.500 euro. Per quanto riguarda il prelievo di denaro all’ATM, è prevista una commissione del 4% con un importo minimo di 3 euro.

Per ottenere la Carta di Credito Mastercard Gold è necessario richiedere il Conto Corrente Arancio. Tale conto è un conto corrente a canone zero nel caso in cui venga effettuato l’accredito dello stipendio o della pensione oppure si registrino introiti per almeno 1.000 euro al mese. Il conto include anche una carta di debito Mastercard a canone zero e la possibilità di eseguire bonifici SEPA (sino a 50.000 euro) gratuitamente.

per attivare il conto è possibile seguire la procedura online disponibile al link qui di sotto. Contestualmente all’attivazione o successivamente sarà possibile richiedere la Carta di Credito Mastercard Gold.

Attiva Conto Corrente Arancio »

Da valutare con molta attenzione anche la Carta di Credito Classic di Widiba. Si tratta di una soluzione abbinata al Conto Widiba, un conto corrente decisamente conveniente. La Carta di Credito Classic proposta da Widiba presenta un canone trimestrale di 5 euro (la spesa annuale per il mantenimento è quindi pari a 20 euro) ed include un plafond di 1.500 euro al mese. Per quanto riguarda l’anticipo di contante, invece, è prevista una commissione del 4% sull’importo prelevato con un minimo di 2,50 euro. Da segnalare il supporto ad Apple Pay e Google Pay e la possibilità di poter scegliere tra il circuito Mastercard e Visa.

Il Conto Widiba è un conto a canone zero per il primo anno. Successivamente, tale conto diventa a canone zero a tempo indeterminato andando ad impostare l’accredito di stipendio o pensione oppure mantenendo una giacenza di almeno 5.000 euro. Il conto include una carta di debito con prelievo senza commissioni per importi superiori a 100 euro. Con la carta di debito è possibile eseguire anche un maxi prelievo (sino a 1.550 euro). Il titolare del conto, inoltre, può richiedere una seconda carta di debito gratuitamente.

Per i nuovi clienti che scelgono il Conto Widiba c’è una promozione di benvenuto. Attivando il conto, infatti, è possibile aprire una linea vincolata a 6 mesi con un tasso di interesse promozionale pari all’1%. La promozione è riservata ai nuovi clienti che attivando il Conto Widiba, tramite la procedura online disponibile cliccando sul link qui di sotto, entro il prossimo 26 di febbraio.

Attiva Conto Widiba »

Commenti Facebook: