Caro bollette: la luce potrebbe aumentare del +60% ad ottobre, ecco le prime stime

Mancano pochi giorni al nuovo aggiornamento di ARERA per le condizioni tariffarie delle forniture di luce e gas in Maggior Tutela. Tale aggiornamento entrerà in vigore a partire dal prossimo 1° ottobre ma l'annuncio ufficiale delle nuove condizioni tariffarie è atteso per fine settembre. In arrivo c'è una nuova stangata per le famiglie. Ad anticipare i nuovi aumenti è una stima di Nomisma Energia che ha evidenziato il rischio di un rincaro del +60% per l'energia elettrica. Ecco i dettagli:

Caro bollette: la luce potrebbe aumentare del +60% ad ottobre, ecco le prime stime

Dal prossimo 1° ottobre 2022 entreranno in vigore le nuove condizioni tariffarie per luce e gas nel servizio di Maggior Tutela. L’ultimo aggiornamento è stato comunicato da ARERA lo scorso giugno ed è entrato in vigore il 1° luglio. Con il nuovo trimestre, ora, ci sarà un nuovo adeguamento delle condizioni tariffarie che dovrà tenere conto di quanto accaduto in questi mesi sul mercato all’ingrosso dell’energia dove le quotazioni sono schizzate alle stelle.

Ad anticipare la natura degli aumenti è Nomisma Energia che ha fornito alcune stime davvero preoccupanti su quanto accadrà a partire dal prossimo 1° ottobre. ARERA, secondo gli analisti, dovrebbe annunciare aumenti significativi per luce e gas. Per le bollette dell’energia elettrica, secondo gli analisti, è in arrivo una vera e propria stangata con un rincaro notevolissimo del costo dell’elettricità rispetto alle condizioni attuali del servizio di Tutela. Ecco i numeri forniti da Nomisma Energia:

Nuova stangata per le bollette della luce in Tutela: aumenti fino al 60% per le famiglie?

LE STIME DI NOMISMA ENERGIA I POSSIBILI AUMENTI PER I CLIENTI IN TUTELA
Luce +60%
Gas +70%

Secondo quanto riportato da Nomisma Energia, dal prossimo mese di ottobre, il prezzo dell’energia elettrica aumenterà del 60% rispetto alle condizioni attuali con una quotazione di 66 centesimi di euro per kWh. Da notare, inoltre, che tale aumento sarebbe stato ancora maggiore senza l’intervento del Governo.

A chiarire la situazione è Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia, che sottolinea: “Senza l’intervento del Governo, l’incremento della bollette della luce sarebbe addirittura del 100%“. Questo rincaro, per il solo trimestre compreso tra ottobre e dicembre, dovrebbe portare alle famiglie in Tutela un aumento della spesa di circa 190 euro secondo le stime di Assoutenti.

Per quanto riguarda il gas, invece, da ottobre entrerà in vigore il nuovo meccanismo che prevede aggiornamenti mensili dei prezzi della Maggior Tutela con riferimento all’indice PSV. Nomisma stima un rialzo del 70% sul prezzo del gas ma sarà comunque necessario attendere i prossimi giorni per avere un quadro più completo.

ARERA comunicherà l’aggiornamento dei prezzi di luce e gas sul finire della settimana. Come anticipato in precedenza, i nuovi prezzi diventeranno effettivi a partire dal prossimo 1° ottobre. Ne sapremo di più, quindi, a brevissimo.

Come contrastare gli aumenti per le bollette di luce e gas

Per tagliare le bollette di luce e gas è fondamentale ridurre il costo dell’energia al minimo possibile. Per le famiglie ancora nel Mercato Tutelato non c’è la possibilità di controllare in alcun modo il costo dell’energia. In questo caso, infatti, è ARERA che aggiorna i prezzi in base all’andamento del mercato all’ingrosso. L’aggiornamento di ottobre dovrebbe portare i prezzi della Tutela al massimo storico.

Per questo motivo, per risparmiare sulle bollette di luce e gas diventa importantissimo passare subito al Mercato Libero assicurandosi di attivare le tariffe luce e gas più convenienti tra le tante opzioni disponibili, ad oggi, per gli utenti. In vista del nuovo aggiornamento della Maggior Tutela, conviene richiedere subito l’attivazione delle nuove offerte.

Per individuare le tariffe più vantaggiose è possibile affidarsi al confronto online delle offerte. Basta accedere al comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas e indicare una stima del proprio consumo annuo di energia (il dato può essere recuperato dalle ultime bollette inviate dal proprio fornitore oppure stimato con il tool del comparatore). Il confronto online partirà subito e fornirà all’utente indicazioni precise in merito alle tariffe più vantaggiose.

Per verificare le offerte da attivare è possibile accedere al comparatore di SOStariffe.it dal link qui di sotto oppure dall’App di SOStariffe.it per dispositivi mobili:

Scopri qui le migliori offerte luce e gas »

Per richiedere assistenza nella scelta delle tariffe è possibile contattare il servizio di consulenza gratuito di SOStariffe.it, disponibile al numero 02 5005 111. Un consulente qualificato sarà pronto ad aiutare l’utente nella scelta delle tariffe migliori da attivare per alleggerire le bollette nel corso dei prossimi mesi.

Una volta individuata l’offerta giusta, inoltre, si potrà procedere con l’attivazione online della tariffa tramite il sito del fornitore che la propone. È necessario avere a disposizione i dati dell’intestatario del contratto ed i dati della fornitura (in particolare il codice POD per la luce e il codice PDR per il gas riportati in bolletta) per completare l’operazione.