Caro bollette: con il tetto al prezzo del gas prezzi giù in 3 mesi

Il tetto al prezzo del gas, noto anche come "price cap" per il gas, continua ad essere sul tavolo dell'UE. Non c'è ancora una decisione definitiva ma l'Italia, con il Governo uscente e, probabilmente, anche con il Governo in via definizione, continuerà a supportare la definizione del provvedimento. Secondo le stime dell'attuale ministro della Transazione ecologica, Roberto Cingolani, l'introduzione del tetto al prezzo del gas porterà ad un rapido calo dei prezzi con bollette più leggere per famiglie e imprese. Ecco le stime.

Caro bollette: con il tetto al prezzo del gas prezzi giù in 3 mesi

Continuano le trattative in Europa per la definizione del tetto al prezzo del gas con l’obiettivo di creare un nuovo indice del mercato energetico europeo in grado di garantire maggiore stabilità rispetto al TTF, cresciuto negli ultimi anni in modo significativo fino ad arrivare a cifre da record, con effetti immediati sulle bollette di famiglie e imprese in Europa.

Con l’introduzione di un tetto al prezzo del gas potrebbe registrarsi un calo quasi immediato dei prezzi di luce e gas, con vantaggi evidenti per gli utenti finali. Il gas, ricordiamo, influenza anche il costo dell’energia elettrica essendo una delle principali “materie prime” utilizzate per soddisfare il fabbisogno elettrico continentale.

Ecco le stime sul possibile calo delle bollette a seguito dell’introduzione del tetto al prezzo del gas:

Con il tetto al prezzo del gas ci sarà un calo quasi immediato delle bollette

  IL TETTO AL PREZZO DEL GAS IN PILLOLE
1. Si tratta di un progetto che punta a fissare un valore massimo per il costo del gas all’ingrosso
2. La normativa deve essere definita dall’UE
3. In Spagna e Portogallo è già stato applicato un tetto del gas “nazionale”

L’introduzione del tetto al prezzo del gas rappresenta una misura fondamentale, secondo molti osservatori, per contrastare il caro bollette registrato nel corso del 2022. Stabilire un “price cap” per la quotazione all’ingrosso del gas naturale permette di ridurre l’impatto del costo di questa materia prima sulle bollette, alleggerendo le spese per famiglie e imprese in Europa.

Il provvedimento è fortemente supportato dall’Italia ed è già stato introdotto, con una deroga speciale, in Spagna e Portogallo (con buoni risultati per l’alleggerimento delle bollette). Non mancano, però, i pareri contrari e l’iter per la definizione del tetto al prezzo del gas in UE non è ancora stato concluso.

Tra i principali sostenitori del tetto al prezzo del gas c’è il ministro della Transizione ecologica del Governo uscente italiano, Roberto Cingolani, che da tempo punta alla definizione di una misura di questo tipo. Secondo Cingolani, l’introduzione del tetto al prezzo del gas permetterebbe di ridurre le bollette di luce e gas in breve tempo. Per il ministro ci vorranno “nella migliore delle ipotesi 2-3 mesi” per registrare un taglio effettivo della spesa.

Cingolani ha anche spiegato il motivo per cui l’Italia non potrebbe mettere un tetto nazionale al prezzo del gas, necessitano, quindi, della definizione di una misura nazionale. Il provvedimento applicato in Spagna, spiega Cingolani, è reso possibile grazie all’assenza di gasdotti tra il Paese iberico (e il Portogallo) e il resto d’Europa. La misura approvata dalla Spagna, quindi, non può essere applicata direttamente in Italia.

Ricordiamo che il Governo italiano ha già applicato una serie di contromisure al caro bollette. Fino alla fine dell’anno in corso, infatti, sono stati definiti:

  • il taglio agli oneri di sistema per luce e gas
  • la riduzione dell’IVA per il gas, portata al 5%
  • il potenziamento dei Bonus Luce e Gas con bonus integrativo e incremento del tetto ISEE a 15 mila euro
  • il blocco delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura (valido fino a fine aprile 2022)

Come ridurre le bollette di luce e gas con le migliori offerte del momento

Per le famiglie c’è la possibilità di ridurre le bollette di luce e gas, in attesa della definizione di una normativa chiara sul price cap per il gas che potrebbe contribuire ad una drastica riduzione della spesa nel corso dei prossimi mesi. La strada per il risparmio passa per le migliori offerte luce e gas del Mercato Libero che consentono di ottenere un risparmio netto in bolletta.

Per individuare le offerte più vantaggiose è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, disponibile al link qui di sotto. Basterà inserire una stima del proprio consumo annuo, dato ricavabile dall’ultima bolletta oppure tramite il tool integrato nel comparatore, per poter immediatamente accedere ad una panoramica delle tariffe più convenienti.

Scopri qui le migliori offerte luce e gas »

Per ottenere assistenza nella scelta delle tariffe, inoltre, è possibile affidarsi al servizio di consulenza gratuita di SOStariffe.it, disponibile chiamando al numero 02 5005 111. Un consulente qualificato potrà assistere l’utente nella scelta delle tariffe da attivare, offrendo tutte le informazioni necessarie per scegliere l’offerta giusta.