Bonus luce e gas Ottobre 2023: requisiti e richiesta per avere lo sconto in bolletta

Bonus luce e gas: su SOStariffe.it un quadro dettagliato di chi siano i beneficiari degli sconti in bolletta a ottobre 2023, quali siano le modalità per ottenerli e quanto risparmio portino in fattura. Oltre a un focus su come scegliere le migliori offerte luce e gas del Mercato Libero utilizzando il comparatore di SOStariffe.it.

In 30 secondi

Aventi diritto, requisiti d'accesso e importi dei bonus luce e gas a ottobre 2023:
  1. Chi sono i beneficiari del Bonus bollette a ottobre 2023
  2. Come ottenere i Bonus sociali per disagio economico o fisico
  3. Quanto si risparmia con i bonus nel quarto trimestre 2023
  4. Non solo aiuti statali. Ecco le migliori offerte luce e gas per risparmiare in bolletta
Bonus luce e gas Ottobre 2023: requisiti e richiesta per avere lo sconto in bolletta

I bonus luce e gas sono sconti in bolletta che aiutano i clienti domestici a più basso reddito e in condizioni di disagio fisico a sostenere le spese per l’energia elettrica e il metano. Già previsti dalla normativa nazionale, questi aiuti statali sono stati potenziati a partire dal 2022 (quando la crisi energetica era all’apice), grazie a misure straordinarie che hanno sia “irrobustito” il valore dello sconto per gli aventi diritto, sia esteso il raggio d’azione a nuovi potenziali beneficiari innalzando i requisiti ISEE d’accesso.

Secondo le cifre diffuse da ARERA, l’Autorità di regolazione per Energia, Reti e Ambiente, nel 2022 sono stati erogati 3,7 milioni di Bonus luce e 2,4 milioni di Bonus gas, a dimostrazione di quanto queste tutele abbiano rappresentato (e continuino a rappresentare) un salvagente per le famiglie più vulnerabili. Proprio per questo motivo, il governo Meloni ha confermato, nell’ultimo decreto Energia, la proroga di tre mesi del potenziamento dei Bonus luce e gas.

Prima di passare sotto la lente d’ingrandimento beneficiari, requisiti e modalità di richiesta dei bonus, ricordiamo che per trarre il massimo vantaggio dagli aiuti statali è bene puntare sulle migliori offerte luce e gas proposte dai gestori energetici del Mercato Libero.

Ma come individuare l’offerta più conveniente “cucita” sul fabbisogno energetico della propria famiglia? Basta utilizzare il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, accessibile dal link qui sotto. Semplice da utilizzare e gratuito, questo strumento consente di confrontare le promozioni attivabili a ottobre 2023 a partire dai propri consumi annuali di energia elettrica e metano. Tale informazione può essere consultata in una bolletta recente oppure stimata dopo aver impostato i filtri integrati nel comparatore stesso.

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Bonus luce e gas: chi può ottenerli a Ottobre 2023

COSA SONO A CHI SI RIVOLGONO COME OTTENERLI
Sono sconti in bolletta per aiutare le famiglie a più basso reddito e in condizioni di disagio fisico a pagare le spese di elettricità e metano Famiglie con ISEE fino a 15.000 €; famiglie numerose con ISEE fino a 30.000 €; titolari di pensione o reddito di cittadinanza; coloro che necessitino di device medici salvavita I bonus per disagio economico sono erogati in automatico, con presentazione della DSU e ISEE valido. Il bonus elettrico per condizioni di disagio fisico va richiesto

A ottobre 2023 possono beneficiare dei Bonus luce e gas quanti sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • nuclei familiari con un indicatore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a 15mila euro annui;
  • famiglie numerose (con almeno 4 figli a carico) con un indicatore ISEE non superiore a 30mila euro annui;
  • titolari di un reddito o pensione di cittadinanza;
  • utenti in gravi condizioni di salute che necessitino di apparecchiature elettromedicali salvavita.

C’è però da tenere presente che, per le famiglie in condizioni di disagio economico con meno di 4 figli e con ISEE compreso tra 9.530 euro e 15.000 euro, è prevista una riduzione degli importi all’80% della quota totale. I nuclei familiari con ISEE fino a 9.530 euro riceveranno, invece, l’importo pieno (100%) del bonus. Le famiglie con ISEE superiore ai 15mila euro non hanno diritto a ricevere lo sconto in bolletta.

Ricordiamo che i Bonus luce e gas per disagio economico sono riconosciuti in automatico. Da gennaio 2021, infatti, è attivo un sistema che consente alle famiglie in possesso di tali requisiti di vedersi accreditato lo sconto in bolletta in via automatica previa presentazione annuale della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), documento necessario per l’ottenimento dell’ISEE.

È, invece, vincolato alla presentazione di una domanda l’erogazione del Bonus elettrico per disagio fisico. Questo sostegno economico è infatti riconosciuto qualora in famiglia ci sia una persona malata che, per mantenersi in vita, faccia uso di apparecchiature elettromedicali salvavita. In questo caso la domanda dovrà essere presentata ai Comuni o ai CAF abilitati, a fronte della consegna di un certificato ASL che attesti:

  • la situazione di grave condizione di salute;
  • la necessità di utilizzare apparecchiature elettromedicali per supporto vitale;
  • il tipo di apparecchiatura utilizzata e le ore di utilizzo giornaliero;
  • l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata.

Bonus luce e gas: quanto risparmiamo portano in bolletta a Ottobre 2023

TIPOLOGIA DI BONUS A QUANTO AMMONTA LO SCONTO IN BOLLETTA
Bonus elettrico per disagio economico Da un minimo di 98,44 € a un massimo di 143,52 € (importo pieno del bonus)
Bonus gas per disagio economico Da un minimo di 11,04 € a un massimo di 94,76 € (importo pieno del bonus)
Bonus elettrico per disagio fisico Da un minimo di 47,84 € a un massimo di 170,20 €

Quanto vale il bonus Bollette a ottobre 2023? Per quanto riguarda l’importo pieno (al 100%) del Bonus elettrico per disagio economico, gli sconti nel quarto trimestre 2023 (1° ottobre – 31 dicembre 2023) vanno da un minimo di 98,44 euro (per famiglie con 1 o 2 componenti) a un massimo di 143,52 euro (per famiglie con più di 4 componenti) L’erogazione di questo bonus dipende infatti dal numero dei componenti del nucleo familiare.

Il Bonus gas per disagio economico prevede uno sconto che va da un minimo di 11,04 euro a un massimo di 94,76 euro, sempre nel quarto trimestre 2023, per quanto riguarda l’importo pieno. Questo bonus è erogato sulla base di:

  • numero di componenti del nucleo familiare;
  • tipo di utilizzo del gas naturale in casa;
  • zona climatica in cui si trova la fornitura;

Il Bonus elettrico per disagio fisico prevede sconti tra un minimo di 47,84 euro e un massimo di 170,20 euro. L’importo effettivo attribuito a ciascun richiedente dipenderà dalla tipologia di apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate, dalla potenza contrattuale e dal tempo giornaliero di utilizzo.