Bollette luce aziende: azzerati gli oneri genarli in bolletta

La bolletta dell'energia elettrica per le aziende sarà più leggera nel primo trimestre del 2022. ARERA, infatti, ha annunciato un azzeramento degli oneri generali di sistema per tutte le medie-grandi aziende con potenza pari o superiore a 16,5 kWh. Il provvedimento, resosi necessario per contrastare gli effetti del "caro bollette" dovuto ai fortissimi aumenti registrati da luce e gas, va ad applicare quanto previsto dal Governo con il decreto sostegni-ter dello scorso 21 gennaio. Vediamo, nel dettaglio, cosa prevede la nuova delibera di ARERA per le bollette luce delle aziende.

Bollette luce aziende: azzerati gli oneri genarli in bolletta

Buone notizie per le medie-grandi imprese italiane e, più in generale, per l’intero sistema economico nazionale. ARERA ha annunciato, infatti, l’attuazione delle misure previste dal decreto sostegni-ter dello scorso 21 gennaio. Per effetto della nuova delibera dell’Autorità (35/2022/R/eel), è stato disposto l‘azzeramento degli oneri generali di sistema per il primo trimestre del 2022.

Il provvedimento riguarda tutte le medie-grandi imprese italiane con potenza pari o superiore a 16,5 kW. I beneficiari della misura sono tutte le utenze oltre la soglia di potenza indicata, in media, alta o altissima tensione, o quelle degli usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici accessibili al pubblico. Si tratta di una misura analoga a quella prevista per i clienti domestici e le piccole imprese in bassa tensione (sotto la soglia dei 16,5 kW di potenza) già dall’inizio del mese di gennaio 2022 e valida per tutto il primo trimestre dell’anno (come indicato dalla Legge di Bilancio).

Da notare, inoltre, che ARERA ha previsto un sistema di conguagli per le aziende coinvolte che registreranno l’arrivo di fatture riferite al primo trimestre del 2022 ed emesse prima dell’entrata in vigore del provvedimento. In questo caso, i fornitori dovranno predisporre i conguagli eventualmente dovuti entro la seconda bolletta successiva.  Nel caso in cui, inoltre, l’offerta commerciale sottoscritta dal cliente non prevede l’applicazione diretta delle componenti degli oneri generali ASOS e ARIM sarà compito del venditore garantire una riduzione della spesa per il cliente. Tale riduzione sarà pari alla differenza tra i valori delle aliquote degli oneri senza e con azzeramento.

Scopri qui le migliori offerte luce e gas » 

A cosa è dovuto il provvedimento per le bollette luce delle aziende?

Il caro bollette che ha colpito le famiglie interessa anche tutte le aziende, dalle più piccole alle più grandi. Alla base dei rincari, infatti, c’è una forte crescita del costo dell’energia elettrica e del gas naturale sul mercato all’ingrosso. Tale crescita viene, inevitabilmente, riversata sulle fatture emesse per i clienti finali che, quindi, devono fare i conti con un rincaro sostanziale delle bollette. Questa situazione riguarda sia le famiglie che le imprese.

Per il nuovo provvedimento che comporta l’annullamento degli oneri generali per le bollette dell’energia elettrica è prevista una copertura economica legata all’utilizzo di parte dei proventi delle aste delle quote di emissioni di CO2. In totale, l’azzeramento degli oneri per le medie-grandi imprese per il primo trimestre del 2022 comporta uno stanziamento di 1.3 miliardi di euro. 

Da notare che, per clienti domestici e piccole imprese, è già arrivato, per il solo primo trimestre del 2022, un pacchetto di provvedimenti da quasi 4 miliardi di euro. In questo caso, i clienti finali possono beneficiare, oltre che dell’azzeramento degli oneri generali di sistema per luce e gas, anche del taglio dell’IVA al 5% per il gas. Da segnalare anche l’arrivo di un bonus integrativo per le famiglie che già ricevono i Bonus Luce e Gas (riservati alle famiglie meno abbienti).

Per clienti domestici e imprese (piccole, medie e grandi) arriveranno ulteriori agevolazioni sulle bollette di luce e gas nel corso del prossimo futuro. In particolare, dal secondo trimestre del 2022 dovrebbe esserci un ulteriore provvedimento da parte del Governo.