Agevolazioni bollette terremoto: prorogate fino a fine anno

ARERA ha annunciato la proroga delle agevolazioni in bolletta, per elettricità gas e servizio idrico, riservate alle popolazioni colpite dai terremoti del Centro Italia, nel 2016, e dell'isola di Ischia, nel 2017. Il termine per le fatture di conguaglio è stato posticipato al 31 dicembre 2021 e, contestualmente, è stata aumentata la portata della rateizzazione. Ecco tutti i dettagli in merito al nuovo annuncio di ARERA di queste ore.

Agevolazioni bollette terremoto: prorogate fino a fine anno

Sulla base della legge n. 21/2021, che ha convertito il Decreto legge Milleproroghe 2020, ARERA ha annunciato la proroga delle agevolazioni tariffarie a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi dal 2016 nel Centro Italia e nel 2017 nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio (Ischia). Il provvedimento riguarda le bollette di luce e gas e servizio idrico.

L’intervento di ARERA si traduce in una proroga al 31 dicembre 2021 per quanto riguarda il termine ultimo per emettere la fattura di conguaglio. Da notare, inoltre, che è stata ulteriormente prolungata la rateizzazione che passa ora da un minimo di 36 rate ad un minimo di 120 rate (per le famiglie colpite dagli eventi sismici del Centro Italia).

Nel caso in cui la fattura di conguaglio sia stata già emessa verranno sospesi i termini di pagamento delle rate. In questo modo sarà possibile effettuare il ricalcolo degli importi dovuti andando a considerare la proroga delle agevolazioni e la dilazione del periodo di rateizzazione.

Come ottenere le agevolazioni

I clienti luce e gas e gli utenti del servizio idrico dovranno comunicare al venditore/gestore di aver presentato la dichiarazione di inagibilità all’Agenzia delle entrate e all’INPS e di aver risieduto nell’immobile collegato all’utenza/fornitura alla data del sisma. Tale dichiarazione dovrà essere presentata entro il prossimo 30 giugno 2021. Il termine ultimo della fattura di conguaglio viene posticipato al 31 dicembre 2021. Tale fattura dovrà contabilizzare le agevolazioni spettanti all’utente comprese quelle calcolate sui consumi effettuati dalla data del 1° gennaio 2021 fino all’emissioni della fattura medesima.

Nel caso in cui la fattura di conguaglio sia già stata emessa, verranno sospesi i termini di pagamento delle rate non ancora scadute. Gli utenti coinvolti dovranno poi saldare gli importi dovuti e non ancora pagati in base ad un ricalcolo della fattura che dovrà tenere conto delle agevolazioni. La dilazione del pagamento viene portata a 120 rate. ARERA ha sottolineato, inoltre, che i venditori e i gestori delle utente non dovranno procedere ad azioni di recupero di morosità per le rate non pagate delle fatture di conguaglio già emesse.

Gli utenti dovranno essere informati della sospensione dei termini di pagamento delle fatture e della proroga delle agevolazioni. Da notare, inoltre, che sarà necessario informare gli utenti anche in merito alle modalità per la presentazione dell’istanza utile al riconoscimento del beneficio previsto da ARERA. Per maggiori dettagli sulla questione, ricordiamo che è possibile consultare il sito di ARERA (all’indirizzo arera.it). In alternativa, c’è la possibilità di contattare lo Sportello per il consumatore, chiamando al numero verde 800 166 654 oppure visitando il sito sportelloperilconsumatore.it.

Commenti Facebook: