Le 4 migliori carte prepagate per viaggiare all’estero

Le carte prepagate stanno diventando una soluzione sempre più popolare anche per chi viaggia, grazie alla possibilità di pagare in valuta estera senza commissioni e ricarichi o alle assicurazioni che coprono gli imprevisti più comuni, dal ritardo dell’aereo ai bagagli smarriti, senza dimenticare il furto del contante appena prelevato o dei beni acquistati con la carta stessa.

Assicurazioni contro i ritardi e prelievi senza commissioni, ecco come fare

Una scelta ideale per chi viaggia

Comode, facili da richiedere (il più delle volte basta scattarsi un selfie e inviare una semplice scansione di un documento d’identità) e corredate di app iOS e Android per gestire il proprio patrimonio tramite lo smartphone: le carte prepagate sono decisamente lo strumento finanziario che sta crescendo di più negli ultimi mesi. Tra i loro vantaggi c’è senz’altro anche l’attenzione particolare rivolta a chi si reca all’estero e ha bisogno di una carta flessibile e conveniente, in particolare con le versioni premium che prevedono un abbonamento mensile.

Qui di seguito, ecco un’analisi delle quattro migliori carte prepagate e carte-conto che offrono funzionalità specifiche per chi viaggia per lavoro o per svago, dai prelievi gratuiti all’estero alla possibilità di godere di un’assicurazione per il rimborso in caso di aereo in ritardo o di furto del denaro contante appena prelevato. 

N26 Black

N26 Black è un’ottima scelta per chi effettua viaggia molto, grazie anche alla sua assicurazione con copertura totale sui viaggi all’estero e sugli acquisti qualificati. Per prima cosa, N26 Black non ha nessuna commissione sui prelievi in valuta estera e offre sempre il tasso medio previsto dal mercato.

In secondo luogo, N26 Black include anche un’assicurazione completa sui viaggi all’estero, con la possibilità di inoltrare direttamente dall’app dedicata la richiesta di indennizzo e di ricevere assistenza al volo senza che questo comporti costi aggiuntivi o tempi troppo lunghi.

Il pacchetto di N26 Black per l’assicurazione sui viaggi esteri comprende:

  • Spese mediche all’estero (in caso di emergenza medica acuta mentre si è fuori Italia)
  • Voli in ritardo (rimborso per le spese sostenute in caso di ritardo del volo superiore alle 4 ore)
  • Protezione bagagli (rimborso per le spese sostenute in caso di ritardo di almeno 6 ore nella consegna dei bagagli imbarcati)
  • Furto del telefono (rimborso per gli smartphone rubati acquistati con N26 Black)
  • Copertura sul furto di contanti (entro 4 ore dal prelievo con la carta N26 Black)
  • Copertura assicurativa sugli acquisti (copertura in caso di furto o di danneggiamento degli oggetti acquistati con il conto N26 Black)

Il costo di N26 Black è di 9,90 euro al mese.

Scopri N26 »

Carta Tinaba

Carta Tinaba, l’app nata dalla partnership tra il Gruppo Sator e Branca Profilo, consente di fare acquisti in tutto il mondo, anche negli esercenti che non sono convenzionati con Tinaba. 

In più, Tinaba offre un interessante cashback per chi prende il taxi per recarsi in stazione o in aeroporto: basta pagare la prima corsa con Tinaba sui radiotaxi abilitati per ricevere fino a 10 euro sul conto. E se si usa la propria auto, un’analoga iniziativa permette di avere 10 euro di rimborso sui primi 100 euro di spesa per il rifornimento effettuato nelle stazioni Self abilitate di IP.
Scopri Tinaba »

Hype Start

Creata da Banca Sella, Hype Start è una carta prepagata (disponibile anche per minorenni con un’età superiore ai 12 anni) che aderisce al circuito MasterCard ed è quindi accettata in tutto il mondo senza problemi per acquisti in negozio e online.

Con Hype Start, prelevare valuta Euro è gratuito in tutti gli sportelli ATM del mondo. Invece, sui prelievi e i pagamenti in valuta estera HYPE addebita una commissione del 3% sul tasso di cambio deciso dal network di MasterCard.

Hype permette di inviare anche bonifici all’estero (verso i Paesi dell’area SEPA) direttamente dall’app, senza commissioni.
Scopri Carta Hype »

Revolut

Revolut è particolarmente interessante perché permette di spendere all’estero in più di 150 valute differenti con il tasso di cambio interbancario, ovvero il tasso dinamico che le banche utilizzano per scambiare valute nel loro mercato dedicato. Revolut non pratica mark-up o commissioni per i cambi di valuta effettuati durante i giorni feriali, con l’unica eccezione di per Baht Thailandese, Rublo Russo, Grivnia Ucraina e Lira Turca, per i quali c’è un mark-up dell’1%.

Durante il weekend Revolut blocca il tasso per proteggersi dalle fluttuazioni e quindi applica un mark-up dello 0,5% per tutte le principali valute (dall’euro al dollaro passando per la sterlina).

Revolut consente inoltre di prelevare denaro dall’estero senza commissioni fino a 200 euro al mese presso gli sportelli ATM di tutto il mondo; una volta superata la soglia, viene applicata una commissione del 2%. Per avere una soglia più alta, oltre alla carta standard (a 0 euro al mese) c’è la carta Premium (400 euro di prelievi senza commissione, a 7,99 euro al mese, con assicurazioni di vario tipo) e la Metal (600 euro di prelievi).

La carta Premium, in particolare, offre l’assicurazione medica gratuita per tutto il mondo, con in più anche il rimborso per ritardi su viaggio e bagagli, accreditato direttamente sull’account Revolut.

Commenti Facebook: