Banche sicure in Italia: i migliori conti per acquisti online e non solo 

Quali sono le banche più sicure in Italia per quanto riguarda le transazioni fisiche e online? Gli istituti di credito oggi prestano la massima attenzione alla sicurezza, con protocolli come il 3D Secure, in grado di garantire sonni tranquilli. Ma sono soprattutto le carte conto a mostrare le tecnologie più innovative in questo senso.

Tra i "must" per un conto sicuro, il protocollo 3D Secure

Il problema della sicurezza per gli acquisti online

Anche se sono sempre di più gli italiani che per i loro acquisti scelgono la convenienza e la comodità di Internet, le perplessità in materia di sicurezza sono tutt’altro che scomparse: sono all’ordine del giorno le notizie che rivelano la perdita di password e dati sensibili degli utenti da parte di siti che almeno fino al giorno prima si pubblicizzavano come inattaccabili. Così, la paura rimane: comprare su Internet è più conveniente, ma non rischio che qualcuno poi possa svuotarmi il conto corrente?

I pericoli del phishing

La prima regola da seguire, naturalmente, è quella di valutare con attenzione l’affidabilità del sito da cui si acquista. Inutile dire che i colossi come Amazon e simili sono del tutto sicuri, ma in genere si può essere tranquilli quando, al momento di finalizzare la transazione, l’indirizzo del sito dove ci troviamo inizia con «https» e non con il semplice «http»: in questo caso infatti il sito ricorre al protocollo per la comunicazione sicura più diffuso su Internet, e viene assicurata l’integrità e la riservatezza dei dati forniti, tra cui il numero di carta di credito.

Viceversa, è bene diffidare dei siti che non rispettano questi requisiti, e in linea di massima non si dovrebbe mai accedere anche alle promozioni più allettanti direttamente da un indirizzo incluso in una mail: anche se sembra genuina, infatti, può essere stata contraffatta proprio per dare l’illusione di essere una comunicazione “ufficiale” anche se non lo è.

Tutto sotto controllo con 3D Secure

Detto questo, non tutti i conti correnti sono uguali: l’attenzione per la sicurezza da parte delle banche italiane in genere è molto alta, ma come in ogni cosa c’è chi eccelle, assicurando transazioni, online o fisiche, davvero a prova di criminale. In particolare, la massima sicurezza si ha con le banche che supportano il protocollo 3D Secure.

Tale protocollo è un must per chi vuole effettuare acquisti online di qualunque genere. Si tratta infatti della soluzione più diffusa, nonché quella che dà maggiori garanzie, grazie a quella che si definisce un’autenticazione a due fattori: vediamo come funziona.

Il problema di una carta di debito prepagata, di norma, è che questa sulla sua superficie presenta già tutte le informazioni necessarie per effettuare un acquisto, sia fisico che online: non solo il nome del titolare e il numero della carta stessa, ma anche la data di scadenza e, sul retro, il codice CVV, ovvero quelle tre cifre di controllo che vengono richieste quando si effettua un pagamento.

Questo significa che se un malintenzionato dovesse trovare o rubare la nostra carta, teoricamente non avrebbe problemi a fare tutti gli acquisti che vuole. È a questo punto che entra in gioco il servizio 3D Secure, che per le carte MasterCard viene anche indicato come MasterCard SecureCode e Verified by Visa per le VISA: si tratta di un protocollo di sicurezza che prevede o l’inserimento di una password conosciuta dal cliente o di una password numerica temporanea che verrà inviata tramite SMS a ogni tentativo d’acquisto. Soltanto con l’inserimento di questo secondo codice la transazione può essere finalizzata, ed è per questo che si può parlare davvero di acquisti online sicuri.

Quali sono i conti correnti più sicuri

Ma tra chi supporta il 3D Secure, chi è che garantisce le migliori performance? Ultimamente sono le carte conto – che stanno sempre più conquistando utenti giovani e meno giovani – a rappresentare l’esempio più notevole di strumenti pensati apposta per eliminare il rischio da ogni acquisto, soprattutto se viene effettuato su Internet. 
Confronta i conti correnti »
Il segreto sta soprattutto nel sistema delle notifiche, che vengono emesse in vari formati (email, SMS ma soprattutto le notifiche push) per avvertire l’utente di un tentativo di pagamento con il suo conto corrente: in questo caso, se la transazione non è stata autorizzata, il cliente può bloccare immediatamente la carta con un semplice tap. È il caso di carte come N26 o Hype.

Altre carte, come Revolut, hanno addirittura un sistema di sicurezza basato sulla geolocalizzazione: se la carta infatti viene utilizzata in un luogo differente da quello dove si trova l’utente, i pagamenti vengono bloccati automaticamente e segnalati.

Da segnalare infine quei conti correnti – un esempio è la carta Gold Fineco, ma servizi analoghi sono presenti anche per altre carte come la carta Agos o la carta Nexi – che per le loro carte di credito e di debito premium propongono servizi di copertura assicurativa, ad esempio per lo scippo o la rapina del denaro appena prelevato da un ATM o dei beni appena acquistati con la carta; molti di questi conti correnti includono anche l’estensione della garanzia di un anno per i beni acquistati con le proprie carte,

Commenti Facebook: