ho. Mobile conferma il furto parziale dei dati degli utenti, disponibile il cambio SIM gratuito

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, in queste ore è arrivata la conferma ufficiale da parte di ho. Mobile. L'operatore ha denunciato la sottrazione illegale di alcuni dati di parte della base clienti. In particolare, il furto ad opera di ignoti riguarda i dati anagrafici degli utenti e i dati tecnici della SIM. Ecco le dichiarazioni ufficiali di ho. Mobile e cosa devono fare ora i clienti dell'operatore.

ho. Mobile conferma il furto parziale dei dati degli utenti, disponibile il cambio SIM gratuito

Con un comunicato ufficiale, ho. Mobile conferma la sottrazione di alcuni dati di parte della base clienti con riferimento ai soli dati anagrafici e tecnici della SIM. L’operatore ha comunicato di aver sporto denuncia all’Autorità inquirente e di aver già informato il Garante della Privacy a seguito dei controlli sulle attività illegali emerse sul finire del 2020.

ho. Mobile specifica che la sottrazione dei dati riguarda esclusivamente i dati anagrafici di parte della base clienti ed i dati tecnici della SIM. Di conseguenza, non sono stati in alcun modo sottratti i dati relativi al traffico (SMS, telefonate ed attività web) ed i dati bancari e di pagamento. Sotto quest’aspetto, quindi, i clienti possono avere la certezza che i propri dati sono tutelati.

L’operatore ha comunicato di aver avviato una procedura per informare i clienti ho. Mobile coinvolti dal furto dei dati. Nello stesso tempo, sono stati implementati nuovi livelli di sicurezza per mettere la clientela al riapro da potenziali minacce legate ad attività informatiche illecite. Da notare, inoltre, che ho. Mobile ha confermato che i clienti potranno procedere alla sostituzione gratuita della propria SIM. 

Da notare che tale operazione, da effettuare presso uno dei rivenditori autorizzati di ho. Mobile, avviene senza cambiare numero di telefono. Gli utenti potranno utilizzare il proprio numero di cellulare ma cambieranno SIM e il relativo codice seriale. Per evitare speculazioni, inoltre, ho. Mobile ha inviato i suoi clienti ad affidarsi esclusivamente ai canali ufficiali dell’operatore (sito, app e call center) per ottenere informazioni e supporto in merito al caso della sottrazione illecita dei dati.

Le FAQ ufficiali

Al fine di chiarire, al massimo, questa spiacevole vicenda, ho. Mobile ha diffuso una serie di “domande frequenti”. I clienti dell’operatore possono contare, quindi, sulla massima trasparenza informativa sulla questione e potranno valutare il da farsi in base alle proprie reali esigenze. Come sottolineato in precedenza, i clienti ho. Mobile i cui dati sono stati sottratti saranno contattati direttamente dall’operatore.

Ribadiamo, infatti, che solo una parte della base clienti dell’operatore è stata al centro della sottrazione di dati. I clienti che non riceveranno una comunicazione (tramite SMS) da parte dell’operatore non dovranno preoccuparsi in quanto i loro dati non sono stati sottratti. In ogni caso, anche per loro sarà possibile procedere alla sostituzione gratuita della SIM seguendo le modalità indicate successivamente.

Da notare, inoltre, che il furto di dati riguarda esclusivamente:

  • dati anagrafici (nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo)
  • dati tecnici della SIM

Di conseguenza, non sono coinvolti dal furto da parte di ignoti i dati bancari e qualsiasi altra informazione relativa al sistema di pagamento utilizzato dai clienti ho. Mobile. Ad esempio, i clienti che hanno attivato la ricarica automatica, impostando un metodo di pagamento da abbinare alla propria SIM, non hanno registrato alcuna sottrazione di dati relativi a tale sistema. Per qualsiasi informazione aggiuntiva sulla questione, i clienti ho. Mobile hanno la possibilità di contattare l’operatore affidandosi ai canali di supporto ufficiale.

Come richiedere la sostituzione gratuita della SIM

Al centro del furto ci sono i dati tecnici della SIM oltre che i dati anagrafici dell’utente. ho. Mobile ha informato che i clienti possono richiedere la sostituzione gratuita della SIM. La procedura è molto semplice. Gli utenti che volessero cambiare SIM (senza cambiare il numero di telefono ma cambiando il supporto fisico ed il relativo codice seriale) potranno recarsi in uno dei rivenditori autorizzati ho. Mobile.

L’elenco completo dei rivenditori autorizzati dell’operatore è disponibile sul sito ufficiale, ho-mobille.it, nella sezione Trova Negozio. Come sottolineato in precedenza, la sostituzione della SIM è completamente gratuita. Per completare l’operazione è necessario recarsi presso il rivenditore autorizzato portando con sé la SIM attualmente in uso ed un documento di identità. La sostituzione deve essere effettuata direttamente dall’intestatario della SIM.

Il processo di sostituzione della SIM, come sottolineato anche da ho. Mobile nel suo comunicato ufficiale, richiede un riconoscimento fisico del cliente. Non è possibile, quindi, spedire la nuova SIM in questo momento. Per effettuare il cambio SIM è necessario, quindi, recarsi in uno dei negozi autorizzati dall’operatore. Per maggiori dettagli sulla procedura è consigliabile consultare il sito o l’app dell’operatore oppure contattare il servizio clienti telefonico.

Commenti Facebook: