Bonus luce e gas 2024 ci sarà? Le novità di Ottobre 2023

Una fotografia degli aiuti in bolletta previsti dal Decreto Energia e le ipotesi sul tavolo del governo in vista della manovra di bilancio 2024. Le novità sul comparto energetico a ottobre 2023 e come trovare le tariffe luce e gas più vantaggiose con il comparatore di SOStariffe.it.

In 30 secondi

Bonus luce e gas 2024, quale futuro per gli aiuti statali contro il caro energia?
  1. La mappa delle agevolazioni in vigore sino al 31 dicembre 2023
  2. Aiuti contro il caro energia sempre più mirati nel 2024: la linea del governo nella Nadef
  3. Ecco come massimizzare gli aiuti statali con le offerte luce e gas del Mercato Libero
Bonus luce e gas 2024 ci sarà? Le novità di Ottobre 2023

Bonus luce e gas 2024: quale sarà il volto degli aiuti contro il caro bolletta l’anno che verrà? Mentre il governo è a caccia di risorse per “costruire” l’architrave su cui poggerà la prossima manovra di bilancio, il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, inizia a dettare un primo orientamento nella Nota di aggiornamento al Def: nel 2024 le misure contro il caro energia dovranno essere sempre più mirate e rivolte “alle famiglie a rischio di povertà energetica.

Prima di passare ai raggi X gli aiuti contro il caro bollette contenute nel recente Decreto Energia e di analizzare gli scenari sul futuro degli aiuti nel 2024, gli esperti di SOStariffe.it consigliano alle famiglie di non affidarsi solo alla mano tesa del governo per alleggerire le bollette. Per tagliare gli importi di energia e metano in fattura, è prioritario ridurre il costo della materia prima (costo kWh e costo metano al metro cubo). Infatti, più tale prezzo è contenuto, minori saranno le spese in bolletta a parità di consumi.

Per trovare le offerte luce e gas più convenienti del Mercato Libero a ottobre 2023 c’è il comparatore di SOStariffe.it, accessibile cliccando sul pulsante verde qui sotto:

SCOPRI LE MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Grazie a questo strumento gratuito è possibile fare un raffronto delle soluzioni luce e gas proposte dai gestori energetici a partire dal proprio consumo annuo di energia elettrica o metano. Tale informazione può essere consultata nell’ultima bolletta dell’attuale fornitore, oppure stimata attraverso i filtri integrati nel comparatore stesso. Una volta individuata l’offerta su misura, è possibile seguire la procedura online di attivazione (tenere a portata di mano i dati anagrafici dell’intestatario della fornitura e il codice POD per la fornitura di energia o il PDR per quella del gas).

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

Bonus luce e gas 2024: le novità a Ottobre 2023

DECRETO ENERGIA: GLI AIUTI SINO A FINE 2023
1 Taglio dell’IVA al 5% sul gas per usi civili e industriali e azzeramento degli oneri generali di sistema nelle bollette gas
2 Potenziamento dei bonus luce e gas 
3 Contributo extra in arrivo per le famiglie già beneficiarie del bonus elettrico, con importo crescente in base al numero dei figli

Lunedì 25 settembre 2023, il Consiglio dei ministri ha approvato il Decreto Energia che interviene in particolar modo a sostegno delle famiglie in difficoltà mettendo sul piatto una dotazione finanziaria di 1,6 miliardi di euro (in totale, gli aiuti contro il caro energia messi in campo nel 2023 sono costati alle casse dello Stato 26,1 miliardi di euro, cioè l’1,3% del PIL).

Sul fronte dei provvedimenti energetici, oltre alla proroga sino a fine anno del taglio dell’IVA al 5% sul gas per usi civili e industriali (l’aliquota ordinaria è al 10%) e dell’azzeramento degli oneri generali di sistema nella bolletta del gas, il provvedimento ha confermato sino al 31 dicembre 2023 il bonus luce e gas rafforzato.

Tuttavia, per tutto il quarto trimestre, non ci sarà un bonus integrativo come in passato, ma un vero e proprio potenziamento dell’assegno “base”, con un adeguamento alle nuove condizioni del mercato energetico. In queste ore, ARERA ha svelato l’importo del Bonus Bollette per il quarto trimestre del 2023. Ricordiamo che i bonus luce e gas consistono in sconti sulle spese di energia e metano destinati alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico.

Inoltre, in sostituzione del bonus riscaldamento annunciato nel marzo 2023, le famiglie già beneficiarie del bonus sociale elettrico (con ISEE fino a 15mila euro, tetto che sale a 30mila euro per le famiglie numerose) riceveranno, da ottobre a dicembre 2023, un contributo straordinario crescente in base al numero dei figli (l’importo, in media, sarebbe pari a 70 euro).

Bonus luce e gas 2024: le mosse del governo a Ottobre 2023

Proprio le famiglie a più basso reddito e a rischio di povertà energetica sono al centro delle valutazioni del governo Meloni in vista della manovra di bilancio 2024. A chiarirlo è stato il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, nella premessa alla Nadef, la nota di aggiornamento al Def, che restituisce una prima idea delle misure che potranno vedere la luce nel 2024.

Ipotizzando che, anche grazie agli elevati livelli di riempimento degli stoccaggi, il prezzo del gas resti relativamente basso durante l’inverno, nel 2024 si provvederà ad adottare misure sempre più mirate, che tutelino le fasce della popolazione a rischio di povertà energetica e a ridurre ulteriormente gli oneri di bilancio derivanti dal contrasto al caro energia”, ha spiegato il ministro Giorgetti.

Sempre nella nota di aggiornamento al Def si chiarisce che l’esecutivo Meloni intende andare verso un “graduale ritiro” degli aiuti sull’energia, anche a fronte dell’attuale “fase di progressiva discesa e stabilizzazione dei prezzi dei beni energetici, iniziata dalla fine del 2022”.