8 trucchi per trovare offerte voli economici e risparmiare

Oggi volare costa molto meno di un tempo, grazie all’avvento delle compagnie low-cost che hanno scelto una politica di prezzo molto aggressiva, applicando nuove modalità di prenotazione ed eliminando gli agi inutili per i passeggeri durante il viaggio. Grazie a Internet e ai comparatori, oggi è possibile volare a prezzi veramente ridotti: basta tenere a mente qualche semplice regola prima di acquistare il biglietto.

Flessibilità e strumenti online: ecco come fare

1. Essere flessibili

Può esserci tutta la differenza del mondo tra prenotare un volo il sabato o il lunedì. Per questo, a meno che non si abbiano urgenze particolari, è meglio essere flessibili: prenotate prima il volo e solo in un secondo tempo, in base alla combinazione più conveniente, scegliete gli hotel. 

Oggi fortunatamente la maggior parte dei siti di compagnie aeree e i comparatori più utilizzati offrono una panoramica più ampia sui costi del viaggio, suggerendo anche i giorni all’interno della stessa settimana (o in un arco di tempo ancora più ampio) in cui il biglietto costa meno.

2. Prenotare per tempo

È un’ovvietà, ma non è mai sottolineato abbastanza quanto si possa risparmiare semplicemente anticipando il momento della prenotazione. Attenzione però, perché non sempre è sufficiente prenotare qualche mese prima della partenza: meglio comunicare i dati del volo (giorno o range di giorni, destinazione, aeroporto d’arrivo) e affidarsi a strumenti online (ce ne sono parecchi) in grado di segnalare quando i biglietti scendono sotto una certa soglia, a causa di cambiamenti di prezzo oppure offerte speciali. Solo a quel punto bisogna finalizzare l’acquisto.

3. Non scegliere solo voli diretti

Alcuni portali (come Kiwi.com) permettono di massimizzare il risparmio in un volo aereo combinando voli di più compagnie in un solo biglietto, e se non si ha particolare fretta è sequenza di voli con uno o più scali. A volte, anche se è poco intuitivo, è molto più conveniente acquistare il biglietto verso un altro aeroporto e poi, separatamente, un altro biglietto da quell’aeroporto alla destinazione finale piuttosto che lasciar fare tutto alla singola compagnia aerea.

4. Navigare in incognito

No, non è solo un impressione, né cospirazionismo: le compagnie aeree e i comparatori usano i vostri cookie per offrirvi biglietti a un prezzo sempre più alto se cercate ripetutamente le offerte per una determinata rotta, per darvi l’impressione che i prezzi stiano aumentando e spingervi così a finalizzare l’acquisto il prima possibile. Per questo, i prezzi più convenienti si possono vedere soltanto navigando in incognito, attivando l’apposita funzione presente ormai in qualsiasi browser. E aprite nuove finestre per nuove ricerche.
Confronta le assicurazioni di viaggio »

5. Leggere le “clausole in piccolo”

Se avete prenotato un volo aereo negli ultimi mesi lo sapete bene: il livello a cui le compagnie low-cost sono arrivate per farvi acquistare servizi aggiuntivi (dal bagaglio alla scelta dei posti, dall’auto a noleggio fino al maggiore spazio per i piedi) ormai rivaleggio quello dei peggiori imbonitori: opzioni pre-selezionate, pulsanti per passare alla pagina successiva senza acquistare niente in corpo piccolissimo e nascosti in fondo alla pagina, allarmismi assortiti… L’unico servizio davvero indispensabile è una buona assicurazione viaggi, ma sta a voi scegliere se stipularla con la compagnia aerea o con un altro soggetto (nel secondo caso, in genere si risparmia). Per il resto, meglio fare molta attenzione per non rischiare di trovarsi un biglietto dal costo assai più alto del previsto.

6. Cercare gli errori

Anche le compagnie aeree sbagliano, e spesso offrono biglietti a prezzi troppo bassi: ci sono servizi online (come AirFare Watchdog o Secret Flying) che possono aiutare a scoprire gli affari più convenienti in questo senso, anche se la regola, quando si riceve la notifica, è di essere fulminei, perché com’è facile immaginare questi errori non durano molto. In genere, comunque, monitorare per un mese o più una tratta di nostro interesse (ad esempio iniziare a gennaio a dare un’occhiata ai voli per le vacanze estive) consente a chiunque di individuare con un’occhiata quando il biglietto è sotto la media in modo consistente.

7. Non dimenticarsi il parcheggio

Avete trovato un biglietto conveniente in un aeroporto non facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici? Molto bene, ma non dimenticate di prenotare per tempo anche il parcheggio. Gli aeroporti più grandi hanno anche più di una dozzina di parcheggi diversi, con tariffe che variano a seconda della distanza dal terminal (ma è sempre previsto un servizio di navetta periodico, il più delle volte gratuito) e delle caratteristiche offerte (parcheggio sorvegliato o meno, coperto ecc.). I più convenienti, naturalmente, sono i primi in cui i posti si esauriscono.

8. Utilizzare le risorse in rete

Non c’è solo Skyscanner, anche se questo portale è di gran lunga il più noto per quanto riguarda la ricerca dei voli più economici. Kayak, Momondo, JetRadar e perfino la stessa Google offrono interfacce semplici e complete per risparmiare sul biglietto e in più di un caso hanno anche app per tablet e smartphone che consentono di gestire il tutto anche in mobilità. Ricordatevi che le notifiche, in altri casi fastidiose, sono vostre amiche: solo così potrete essere sempre pronti a cogliere al volo l’offerta giusta.

Commenti Facebook: