Risparmiare sulle bollette di gas e luce

Risparmiare sulle bollette di gas e luce non è affatto impossibile. E, anzi, spesso qualche piccolo comportamento quotidiano e alcune buone abitudini possono aiutarci nello sviluppare una congrua riduzione del costo della fornitura di energia elettrica e di gas per la cucina o per il riscaldamento dell'acqua e degli ambienti interni.

Risparmiare sulle bollette di gas e luce

Dunque, se vi state domandando come risparmiare sulle bollette di gas e luce, una prima buona notizia c’è: il risparmio è alla portata di tutti, ed è sufficiente qualche piccola accortezza per ottenere dei risultati davvero straordinari in termini economici.

Consigli per risparmiare energia

Sebbene – come vedremo tra qualche riga – sia possibile risparmiare sulla bolletta della luce e del gas attraverso una pronta comparazione delle principali offerte presenti sul mercato, un buon punto di partenza è rappresentato dall’adozione di alcuni comportamenti che possono assicurare una pronta riduzione dei consumi. Qualche esempio?

Confronta offerte Energia»

Ecco un breve estratto dei suggerimenti più importanti:

  • Spegnere la luce che non si sta utilizzando.
  • Sostituire le vecchie lampadine a incandescenza eventualmente ancora installate in ambito domestico con le nuove lampadine fluorescenti a basso consumo, che hanno un costo iniziale maggiore ma possono garantire una durata notevolmente superiore, e maggiore efficienza di energia elettrica.
  • Acquistare apparecchi a basso consumo e a maggiore efficienza energetica.
  • Spegnere gli elettrodomestici che non si utilizzano, evitando di lasciarli in modalità stand by.
  • Utilizzare lavatrici e lavastoviglie solamente a pieno carico e a basse temperature. Entrambi i dispositivi possono oggi vantare di interessanti cicli economici.
  • Consumatore elettricità concentrandosi nelle fasce orarie in cui si può godere di una tariffa minore.
  • Staccare sempre i caricabatteria dalle prese una volta finita la carica, ed evitate di superare il periodo di carica indicato, poiché andrete a consumare inutilmente dell’energia.
  • Frigorifero e congelatore dovrebbero essere allontanati dalle principali fonti di calore.
  • In caso di utilizzo di un sistema di riscaldamento dell’ambiente alimentato a gas, meglio evitare di impostare la temperatura dell’aria troppo elevata rispetto ai 18-20 gradi.
  • Effettuare una periodica manutenzione della caldaia a gas, e valutare la sua sostituzione con un modello più efficiente, di nuova generazione.
  • Spegnere i termosifoni nelle stanze in cui non sono necessari riscaldamenti dell’aria, e utilizzare le valvole termostatiche per poter regolare l’erogazione di calore.

Risparmiare individuando la tariffa più conveniente

Una volta che avete adottato tutte le principali accortezze per risparmiare sulla bolletta della luce e del gas, può giungere il momento per una bella riduzione dei costi attraverso l’individuazione della tariffa più conveniente.

Per far ciò, il nostro consiglio è quello di partire da un fondamentale punto di partenza: quanta energia consumate realmente? Quanti sono i metri cubi di gas consumati? E quanti i kWh di elettricità impiegata? Per avere una risposta a tali quesiti, recuperate le fatture dell’ultimo anno, e cercate di conteggiare quali sono le risorse energetiche che consumate in ambito domestico.

Confronta tariffe gas»

Una volta che avrete portato a compimento questa breve autoanalisi viene il momento di utilizzare il nostro comparatore, un servizio gratuito, puntuale e indipendente per poter individuare le tariffe che possono maggiormente rispondere alle nostre esigenze di risparmio, ferma restando la qualità e la continuità nell’erogazione della fornitura stessa.

Per facilitarvi nella scelta della migliore tariffa, il nostro comparatore vi supporterà nella valutazione dei vostri consumi richiedendovi alcune semplici informazioni, come il numero delle persone che vivono in casa, gli elettrodomestici utilizzati in ambito domestico, o ancora l’utilizzo che si fa della risorsa gas. Una “guida” al risparmio, facilmente utilizzabile, con la serenità della competenza e della serietà di SosTariffe.it!

Quanto risparmio con le tariffe luce e gas del mercato libero?

Considerando che ad ottobre l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI) ha deciso un aumento del 2,4% sul prezzo di riferimento del gas, e del 3,4% sull’elettricità, è chiaro che passare al mercato libero in questo momento è ancora più conveniente.

Una famiglia tipo (3 persone con contratto residenziale che consumano circa 2.700 kWh di luce e 1.650 m3 di gas all’anno), può tagliare la spesa elettrica di oltre il 15% e quella del gas del 12% annuo. Detto in Euro, si tratta di risparmi che per la luce toccano gli 80 euro e per il gas superano i 15o euro. Così, con il mercato libero, una famiglia di tre componenti evita una spesa di 230 euro ogni anno.

Infine, ricordiamo che il passaggio al mercato libero è sempre gratuito e non ci sono disservizi, perché la continuità del servizio è garantita dall’Autorità durante il periodo di transizione. Non è necessario effettuare modifiche agli impianti né al contatore, ed è sempre possibile tornare al servizio di maggior tutela, nonché esercitare il diritto di ripensamento e recedere dal contratto senza penali entro i primi 14 giorni.