Microsoft compra la sezione “Devices & Services” Nokia

Si fa sempre più stretto l’accordo tra Microsoft e Nokia: il colosso informatico, infatti, ha acquistato la divisione “Devices & Services” della società finlandese per una cifra pari 5 miliardi e mezzo di euro. L’abbandono di Steve Ballmer, CEO del gruppo californiano, aveva già lasciato pensare ad importanti cambiamenti in vista, e così è stato.

Scopri offerte con Nokia incluso

Anche Stephen Elop, amministratore delegato di Nokia già da tre anni e forte sostenitore dell’accordo tra l’azienda e Microsoft, che ha portato all’adozione della piattaforma Windows Phone e alla nascita della gamma Lumia, non è più il CEO del gruppo: ora è vice presidente della sezione “Devices & Services”, proprio l’area acquisita da Microsoft.

Molte indiscrezioni circolate in questi giorni vedrebbero Elop come nuovo CEO di Microsoft e le ultimissime mosse delle due aziende non fanno altro che alimentare tali ipotesi. Un rapporto ancora più stretto tra i due colossi, quindi, che punta a far crescere ancora la quota di mercato del sistema operativo mobile della casa di Redmond, attualmente in terza posizione.

L’acquisizione di Microsoft riguarda, come abbiamo accennato inizialmente, la divisione mobile, ma anche i brevetti (in licenza per 10 anni) e le mappe. Nokia continuerà comunque ad operare nel settore apparecchiature e reti per le telecomunicazioni (non a caso la società ha acquisito di recente le quote detenute da Siemens nella joint venture Nokia Siemens Networks, dando vita ad un nuovo corso, Nokia Solutions and Networks).

L’operazione di acquisizione da parte di Microsoft dovrebbe concludersi entro il primo trimestre 2014: ben 32 mila dipendenti passeranno al gruppo di Redmond (4700 sono finlandesi). Ovviamente verrà mantenuto il brand Nokia e Microsoft ha già annunciato un finanziamento di 1 miliardo e mezzo di euro (sotto forma di obbligazioni convertibili).

Commenti Facebook: