iPhone 4 dal 30 luglio, Apple ritarda

Contrordine, iPhone 4 non arriverà ne il 15 ne il 24. Dopo nuove indiscrezioni dei corridoi Vodafone e H3G le informazioni che emergono non sono purtroppo positive per chi vorrà acquistare un iPhone 4.

In primis, il dispositivo arriverà nelle sedi di Vodafone (a Milano, via Caboto 15) questo lunedì per un test veloce nelle mani delle persone tecniche e di marketing. Ufficiosamente, non ufficialmente perché Apple non permette di rilasciare nessun comunicato stampa finché non arriva l’ordine da Cupertino, Vodafone non entrerà in disponibilità dei nuovi iPhone prima del 20 luglio.

Sarebbe confermato quindi, come rileva iSpazio, che il lancio sarebbe posticipato a venerdì 30 luglio. iPhone 4 al lancio verrà commercializzato da Vodafone e H3G e molto probabilmente anche da Tim in un secondo momento.

Apple, non gli operatori, definisce le politiche commerciali: il lancio sarà contemporaneo per entrambi gli operatori. Le date quindi coincideranno e dovrebbero essere per entrambi il 30 luglio.

La nota negativa deriva dalle quantità: limitatissime. E’ questo il vero problema che sta alla base dei ritardi di commercializzazione. Tutte le Micro Sim sono già pronte, parola dei responsabili marketing di Vodafone.

Se non si effettueranno i preordini o se non si farà la fila dall’alba il giorno del lancio, difficilmente si riuscirà ad entrare in possesso dell’iPhone 4 prima di settembre.

Riportiamo, a seguito, una comunicazione ufficiale dell’ufficio Stampa 3 che smentisce ogni voce ufficiale:

Gent.ma redazione,
in relazione ai vostri articoli dell’8 e del 9 luglio 2010, 3 Italia smentisce categoricamente di aver ufficializzato la data di commercializzazione dell’iPhone 4 e tiene a precisare che i contenuti da voi pubblicati sono frutto esclusivamente di vostre supposizioni. 3 Italia infatti non ha ancora ufficializzato nè la data di commercializzazione dell’iPhone4 nè l’offerta ad esso collegata.

Ribadiamo che le segnalazioni non sono frutto di nostre supposizioni ma di altre fonti come indicato nell’articolo

, iPhone 4 non arriverà ne il 15 ne il 24. Dopo nuove indiscrezioni dei corridoi Vodafone e H3G le informazioni che emergono non sono purtroppo positive per chi vorrà acquistare un iPhone 4.

In primis, il dispositivo arriverà nelle sedi di Vodafone (a Milano, via Caboto 15) questo lunedì per un test veloce nelle mani delle persone tecniche e di marketing. Ufficiosamente, non ufficialmente perché Apple non permette di rilasciare nessun comunicato stampa finché non arriva l’ordine da Cupertino, Vodafone non entrerà in disponibilità dei nuovi iPhone prima del 20 luglio.

Sarebbe confermato quindi, come rileva iSpazio, che il lancio sarebbe posticipato a venerdì 30 luglio. iPhone 4 al lancio verrà commercializzato da Vodafone e H3G e molto probabilmente anche da Tim in un secondo momento.

Apple, non gli operatori, definisce le politiche commerciali: il lancio sarà contemporaneo per entrambi gli operatori. Le date quindi coincideranno e dovrebbero essere per entrambi il 30 luglio.

La nota negativa deriva dalle quantità: limitatissime. E’ questo il vero problema che sta alla base dei ritardi di commercializzazione. Tutte le Micro Sim sono già pronte, parola dei responsabili marketing di Vodafone.

Se non si effettueranno i preordini o se non si farà la fila dall’alba il giorno del lancio, difficilmente si riuscirà ad entrare in possesso dell’iPhone 4 prima di settembre.

Riportiamo, a seguito, una comunicazione ufficiale dell’ufficio Stampa 3 che smentisce ogni voce ufficiale:

Gent.ma redazione,
in relazione ai vostri articoli dell’8 e del 9 luglio 2010, 3 Italia smentisce categoricamente di aver ufficializzato la data di commercializzazione dell’iPhone 4 e tiene a precisare che i contenuti da voi pubblicati sono frutto esclusivamente di vostre supposizioni. 3 Italia infatti non ha ancora ufficializzato nè la data di commercializzazione dell’iPhone4 nè l’offerta ad esso collegata.

Ribadiamo che le segnalazioni non sono frutto di nostre supposizioni ma di altre fonti come indicato nell’articolo

Commenti Facebook: