Disdetta polizza auto, la Guida completa

Vuoi recedere oggi stesso e annullare il contratto con la tua compagnia? A seconda del momento in cui prendi questa decisione puoi fare un recesso assicurazione immediato e senza penali o con l’applicazione di penali eventuali, senza recupero del premio già pagato. Tutto quello che devi sapere sulla disdetta polizza auto è contenuto in questa Guida completa.

Recesso assicurazione, come disdire subito senza penali

Arriva il momento in cui il recesso assicurazione diventa una priorità: il premio pagato è troppo alto e ci sono altre assicurazioni più economiche in circolazione. Come recuperare subito la somma versata? In questa Guida completa alla disdetta polizza auto vedremo come annullare il contratto con la compagnia è possibile anche oggi in pochi minuti: ecco perché.

Disdetta polizza auto: la Guida completa

Il recesso assicurazione è una questione meno complicata di quello che possa sembrare in apparenza, soprattutto alla luce delle recenti novità legislative. L’essenziale è capire in quale momento si vuole annullare il contratto, perché è in base a questo che l’interessato deve attuare una procedura diversa. Possiamo distinguere tre momenti in cui si può recedere dall’accordo di polizza:

  • subito dopo il confronto delle assicurazioni online e l’acquisto di una polizza specifica, entro 14 giorni dal versamento o dalla ricezione del fascicolo informativo sul prodotto;
  • trascorsi 14 giorni dall’acquisto, nel pieno del periodo di validità dell’assicurazione (ex. dopo il pagamento della seconda rata);
  • disdetta polizza auto alla scadenza annuale, quando questa costituisce alternativa al rinnovo con la stessa compagnia e si intende consultare altre assicurazioni.

Confronta assicurazioni auto

Recesso assicurazione entro 14 giorni dall’acquisto

Con tutte le offerte assicurazione auto che ci sono in commercio è naturale ripensarci. Non tutti sanno che in Italia esiste un vero e proprio diritto al ripensamento per chi sottoscrive contratti assicurativi a distanza, come quelli conclusi online, e che tale diritto deve essere esercitato obbligatoriamente entro 14 giorni dall’acquisto della polizza, oppure entro 14 giorni a partire dal momento in cui il consumatore ha ricevuto ogni documento informativo sul prodotto.

Il ripensamento si pone a garanzia della massima libertà di scelta dei consumatori, perché non è sottoposto alla comunicazione alla compagnia di alcuna motivazione. Entro il termine dunque si può fare recesso assicurazione perché il premio pagato si ritiene troppo alto, perché avete trovato promozioni ad hoc, o semplicemente perché leggendo le opinioni online preferite rivolgervi ad altra compagnia.

Per esercitare questo diritto è sufficiente inviare all’impresa un fax, una raccomandata a/r o altra comunicazione online (se prevista dal contratto) contenente l’esplicita volontà di recedere, senza essere obbligati a fornire alcuna spiegazione.

Se avete già ricevuto documenti come il contratto di assicurazione e la carta verde, sarà la compagnia a convocarvi per la restituzione di questi nonché del premio pagato e non goduto, al netto della quota riservata al SSN (Servizio Sanitario Nazionale) e al netto dell’eventuale copertura sfruttata.

Disdetta polizza auto dopo 14 giorni dall’acquisto

Come la nostra guida completa alla disdetta polizza auto spiegherà, recedere dopo 14 giorni dall’acquisto o dalla ricezione della documentazione è più complicato è meno conveniente. Questo perché da una parte, con l’abolizione del tacito rinnovo sui contratti Rca (ne parliamo nel paragrafo successivo) si può recedere senza penali e senza comunicazioni -esattamente come avviene per il ripensamento-, ma anche perché dall’altra l’annullamento in corso di contratto può prevedere l’applicazione di penali.

Non dimentichiamo infatti che come tutti i contratti l’accordo di polizza pone degli obblighi sia a carico della compagnia che del cliente, stabilisce dei patti che vanno rispettati. Chi sceglie di recedere nel bel mezzo del contratto, ad esempio dopo aver pagato la prima rata, sicuramente non potrà chiedere la restituzione del premio goduto, e, per quel che riguarda il rimborso del premio non goduto, nulla vieta alla compagnia di applicare una penale.

Inoltre una domanda sorge spontanea: se i contratti Rc auto hanno durata annuale ed avete pagato la seconda rata, perché non sfruttare la validità della polizza già pagata per 6 mesi e poi cambiare assicurazione?

Purtroppo la portabilità dei contratti (cioè la possibilità di cambiare assicurazione in ogni momento) è prevista solo dal sistema francese e da altri sistemi europei, non da quello italiano, per questo è preferibile fare recesso assicurazione secondo i termini del ripensamento o alla scadenza annuale.

Attendere la scadenza annuale per la disdetta polizza auto

Dal 1° gennaio 2013 è entrata in vigore l’abolizione del tacito rinnovo Rca. Prima di questa data gli automobilisti subivano il c.d. rinnovo automatico dell’assicurazione, in cosa consisteva? Eccolo spiegato.

Alla scadenza annuale la compagnia rinnovava il contratto senza chiedere il consenso del cliente, così, migliaia di automobilisti, rimanevano per anni con la stessa impresa nonostante gli aumenti di premio perché fare disdetta polizza auto era complicato. Fino al 2012, chi voleva fare disdetta alla scadenza annuale, doveva seguire la stessa procedura formale prevista per l’esercizio del diritto di ripensamento.

In poche parole l’assicurato doveva inviare una raccomandata a/r o altra comunicazione scritta alla compagnia contenente la volontà di disdire ma, un po’ per pigrizia, un po’ per dimenticanza, la maggior parte delle persone non annullava il contratto continuando a pagare quanto richiesto, anche se si trattava di un premio troppo elevato. Con l’abolizione del tacito rinnovo invece la situazione si è capovolta e l’assicurato deve seguire la procedura di comunicazione scritta solo se intende rinnovare, perché in caso contrario, il contratto termina di diritto alla scadenza dei 12 mesi, senza alcun onere né penale.

In poche parole chi oggi intende fare recesso assicurazione alla scadenza, deve solo attendere il termine indicato nel contratto, dopodiché potrà cambiare compagnia senza avviare nessuna pratica, in completa libertà. In più non c’è bisogno di affrettarsi: la legge garantisce 15 giorni di tolleranza dall’effettiva scadenza per trovare una polizza auto più conveniente. 

Scopri subito le ultime offerte assicurative confrontando i preventivi online!
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: