di

Bonus Vacanze 2021: come e chi può richiederlo a Luglio 2021

Sono in corso alcuni cambiamenti per quel che riguarda le agevolazioni introdotte dai Governi negli ultimi 2 anni. Se il Cashback è stato cancellato, resiste  invece il Bonus Vacanze. La misura introdotta dal Decreto Rilanci e prorogata grazie al Decreto Sostegni può essere utilizzata fino a Dicembre 2021, il Bonus Vacanze 2021 consiste in uno sconto fino a 500 euro per i tuoi soggiorni in strutture alberghiere, campeggi, b&B, ecc... Ecco se ne hai diritto e come puoi richiedere questa agevolazione

Bonus Vacanze 2021: come e chi può richiederlo a Luglio 2021

Stai per prenotare le ferie e vuoi utilizzare il tuo Bonus Vacanze 2021? Vediamo insieme come puoi fare e dove puoi spendere il tuo sconto. Ma prima una piccola premessa, se non hai già richiesto il tuo codice sconto non potrai più farlo.

Il contributo di cui parliamo è un incentivo creato nel 2020 con l’approvazione del Decreto Rilanci. La scadenza originaria di questa misura doveva essere il Dicembre 2020, viste le nuove restrizioni e i lockdown prolungati il Governo Draghi ha però deciso di concedere una proroga agli utenti per utilizzare questo sconto.

Lo scopo di questo Bonus è infatti di supportare al contempo i cittadini in difficoltà economiche e le strutture ricettive, pesantemente colpite dalla pandemia. Dal giorno in cui il voucher è diventato disponibile ne sono stati scaricati circa 1,8 milioni, l’operazione ha generato quindi quasi 830 milioni di euro – almeno questi sono i dati ufficiali pubblicati su portale io.italia.it).

In tanti sperano che venga istituito un nuovo Bonus Vacanze ma il Governo non sembra che consideri questa opzione come una reale possibilità. Anzi sta iniziando a riorganizzare i contributi in aiuto di lavoratori e famiglie, oltre che quelli per le imprese.

Quanto vale il tuo Bonus Vacanze

Il voucher, come dicevamo, doveva servire per incentivare gli italiani a trascorrere le ferie nel nostro Paese, anziché all’estero. I tagli del Bonus sono differenti in base al numero di componenti della famiglia, si parte da un contributo per single, poi uno per le coppie ed infine uno per le famiglie con più di 3 componenti.

Per accedere allo sconto è necessario avere un ISEE familiare che non superi i 40 mila euro. Il valore poi sono differenti:

  • bonus da 500 euro se si è in tre o più persone
  • bonus da 300 euro per le coppie e in caso di famiglia monogenitoriale con 1 bambino
  • bonus da 150 euro per un nucleo familiare composto da una persona

Potrai ottenere o uno sconto totale sul costo del tuo soggiorno o avrai l’80% di sconto con il bonus più un 20% di credito d’imposta. Per avere una riduzione pari al valore integrale del voucher dovrai trovare una struttura che accetti la cessione del tuo credito e la utilizzi a sua volta come detrazione fiscale.

Quindi se prenoti in una struttura usando solo lo sconto diretto dell’80% dovrai considerare di pagare il restante 20%. Nel caso del voucher da 500 euro la riduzione sulla tua fattura sarà di 400 euro subito e di 100 euro che potrai ottenere come detrazione sulle tasse.

Non esiste una lista ufficiale degli alberghi e delle strutture che accettano il tuo QR Code del bonus, ma a breve vedremo cosa fare prima di prenotare per essere certi di poter usare lo sconto.

Come puoi spendere il voucher

Prima però cerchiamo di chiarire meglio alcuni punti, non riceverai un vero e proprio buono, né un accredito sul conto corrente. Il Bonus Vacanze 2021 consiste in un codice sconto per te e in una detrazione d’imposta per l’albergatore che lo accetta. Il grosso del rimborso o l’intera somma quindi sarà per la struttura che ti ospita.

Non puoi più ottenere il Bonus se non lo hai già richiesto lo scorso anno. Adesso chi non l’ha ancora speso ha la possibilità di utilizzarlo fino a Dicembre 2021. Per ottenere il QR Code da presentare alle strutture che hanno aderito al programma di Stato è necessario scaricare l’App IO e per creare il tuo profilo devi avere o lo SPID o la Carta di identità elettronica.

Una volta che avrai effettuato il login con le tue credenziali potrai accedere al bonus e scaricare il codice, dovrai quindi comunicarlo al gestore della struttura presso la quale prenoti il soggiorno insieme al tuo codice fiscale. Il QR Code puoi conservarlo sul tuo smartphone o puoi stamparlo e consegnare la copia cartacea all’atto del pagamento.

Per ogni famiglia potrà  richiedere il Bonus un solo componente. Il valore intero del voucher va speso in un’unica soluzione, non pensare quindi di poterlo utilizzare per più transazioni e in diverse strutture.  Lo dovrà richiedere il membro della famiglia che presenta l’ISEE, ma potrà poi essere speso da una delle persone che rientra nello stato di famiglia.

Come procede l’operazione Bonus vacanze

Nonostante il Bonus dovesse aiutare le famiglie a non dover rinunciare alle vacanze in Italia dopo il duro periodo del lockdown e della crisi economica, il progetto non è propriamente decollato. Secondo i dati riportati sulla pagina dedicata a questa agevolazione risultano utilizzati a fine Giugno 2021 solo 816 mila bonus. Uno dei motivi principali del parziale insuccesso del voucher è legato alle strutture.

Come dicevamo accettare questo Bonus non è obbligatorio e molti albergatori o gestori di b&B e altre strutture non hanno aderito. A questo si deve aggiungere anche il fatto che il Bonus è stato creato praticamente a ridosso delle riaperture e in un primo momento si doveva spendere entro la fine del 2020, ma è subito sopraggiunta una nuova chiusura. Così gli italiani hanno rinunciato a richiedere il Bonus Vacanze.

Se sei tra coloro che hanno fatto domanda per il proprio voucher hai ancora fino a Dicembre 2021 per spenderlo. La proroga ufficiale è stata decisa con il Decreto Sostegni. Ricordati quindi le principali informazioni su come dovrai usare il tuo voucher e qualche consiglio per non incorrere in truffe.

Dovrai spendere tutto in un unico soggiorno l’intero importo, se la tua vacanza costa meno del valore del tuo rimborso perderai la differenza tra la spesa prevista e il buono. Avrai lo sconto del 80% immediatamente e del 20% come rimborso in dichiarazione dei redditi, a meno che  il tuo albergatore non sia tra coloro che accettano di riconoscerti il 100% di sconto e si prendono il tuo 20% come credito d’imposta.

Qualunque membro della famiglia potrà spendere il voucher. Una volta che procedi all’attivazione del codice sconto hai un mese di tempo per spenderlo.

Ecco dov’è accettato il Bonus Vacanze

Una delle domande più ricorrenti su questa agevolazione è dove si può realmente utilizzare il Bonus vacanze. Entro il 31 Dicembre potrai usare il tuo QR Code per prenotare in una struttura turistico ricettiva in Italia, questa categoria include:

  • alberghi
  • campeggi
  • agriturismi
  • b&B
  • villaggio turistici

Hai anche la possibilità di usare il voucher in fase di prenotazione di un viaggio presso agenzie e tour operator. La struttura ricettiva, così come l’agenzia di viaggi o il tour operator, non è obbligata ad accettare il Bonus Vacanze come sistema di pagamento.  Perciò è importante chiedere prima di prenotare un soggiorno se quell’albergo o b&B o altro ha aderito al Bonus.

Non ti fidare di offerte speciali online e di promesse di sconti ulteriori collegati al Bonus, sono delle vere e proprie truffe. Inoltre non dare a nessuno il tuo QR Code e il tuo codice fiscale, questi dati vanno comunicati solo alla struttura e solo quando paghi il tuo soggiorno.

Un nuovo Bonus Vacanze 2021 – 2022?

Non ci sono notizie a tal proposito, anzi viste le nuove misure decise dal Governo Draghi sembra poco realistico un nuovo provvedimento che rinnovi quanto fatto nel 2020 dal Governo Conte. Non è quindi possibile richiedere nuovi bonus ma solo utilizzare quelli già richiesti sulla piattaforma IO.

La proroga ha concesso una nuova finestra temporale per poter utilizzare i voucher richiesti ma non ancora attivati. Il termine è fissato per il 31 Dicembre 2020 e ormai non sembra che possa essere ulteriormente posticipato.

Per fare un breve riassunto, eccoti le informazioni principali sul tuo voucher. Puoi scaricarlo sullo smartphone o stamparlo, dovrai consegnarlo al gestore della tua struttura quando andrai a pagare il tuo soggiorno. I valori del bonus vanno da 500 euro per famiglie composte da più di 3 persone a 150 euro per i single. L’intero importo va spese in una sola struttura e in un’unico pagamento.

Commenti Facebook: