Nuovi attacchi di Putin a Internet

Che tra il governo russo e internet non vi sia un buon rapporto è risaputo. Non sorprende, pertanto, leggere che nel corso delle ultime ore il presidente russo avrebbe definito come “opera della Cia” e “controllata dall’intelligente americana” la rete.

Putin attacca ancora internet, definendolo "creazione della Cia"
Putin attacca ancora internet, definendolo "creazione della Cia"

Ad un forum sui media e sulle comunicazioni, infatti, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che internet sarebbe in realtà solamente un progetto della Cia, e che tutto ciò che avviene all’interno del web sarebbe monitorato e controllato dall’intelligence degli Stati Uniti d’America.

Il presidente ha inoltre esortato tutti i cittadini russi ad astenersi dal fare ricerche su Google considerato che – ha aggiunto ancora Putin – le operazioni di analisi e di inquiry andrebbero a finire “nei server americani”. Oltre che nei confronti delle società internazionali, Putin ha invitato a un maggior controllo anche Yandex, il principale motore di ricerca internet russo.

Scopri le offerte internet»

È di appena due giorni fa, in proposito, una discussa intervista rilasciata dal fondatore ed ex amministratore delegato di VKontakte, il principale social network russo, che accusa Putin di essere stato artefice del suo licenziamento. L’ex CEO di VKontakte ha altresì annunciato il suo abbandono dal Paese e l’intenzione di non ritornare più in Russia.

Commenti Facebook: